Teoria delle ombre

Paolo Maurensig

Editore: Adelphi
Collana: Fabula
Anno edizione: 2015
In commercio dal: 8 ottobre 2015
Pagine: 200 p., Brossura
  • EAN: 9788845930256
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione

Vincitore Premio Bagutta 2016.

Con il fiuto e il passo del narratore di razza, e con la sua profonda conoscenza del mondo degli scacchi, Paolo Maurensig indaga sulla morte di Alekhine cercando di scoprire "ciò che solo il romanzo può scoprire".

La mattina del 24 marzo 1946 Alexandre Alekhine, detentore del titolo di campione del mondo di scacchi, venne trovato privo di vita nella sua stanza d'albergo, a Estoril. L'esame autoptico certificò che il decesso era avvenuto per asfissia, e che questa era stata provocata da un pezzo di carne conficcatosi nella laringe - escludendo qualsiasi altra ipotesi. La stampa portoghese pubblicò la versione ufficiale, e il caso fu rapidamente archiviato. Da allora, però, sulle cause di quella morte si sono moltiplicati sospetti e illazioni. Qualcuno ha insinuato che le foto del cadavere facevano pensare a una messinscena; qualcun altro si è chiesto come mai Alekhine stesse cenando nella sua stanza indossando un pesante cappotto - senza contare che il defunto aveva un passato di collaborazionista, e che i sovietici lo giudicavano un traditore della patria... Con il fiuto e il passo del narratore di razza, e con la sua profonda conoscenza del mondo degli scacchi ("lo sport più violento che esista", ha detto uno che se ne intendeva, Garri Kasparov), Paolo Maurensig indaga sulla morte di Alekhine cercando di scoprire, come dice Kundera citando Hermann Broch, "ciò che solo il romanzo può scoprire".

€ 15,30

€ 18,00

Risparmi € 2,70 (15%)

Venduto e spedito da IBS

15 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

€ 9,72

€ 18,00

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Corrado Bia

    16/08/2016 11:40:49

    decisamente a maurensig piacciono le sfide, sia in ambito scacchistico o letterarie. infatti non era facile dopo aver scritto il bellissimo "la variante di lunenburg " riprendere 23 anni dopo, una trama che comprenda sia il magico e sempre misterioso mondo dei giocatori di scacchi ambientato in un periodo cupissimo di un europa dilaniata da vendette e rancori post-bellici. qua l'autore dimostra di trovarsi pienamente a suo agio nel costruire una trama a tratti kafkiana nell architettura onirica, ma sempre serrata in un ritmo che coinvolge il lettore e lo accompagna in un finale dove a differenza di una partita, non si conclude con uno scacco matto, ma induce ad una riflessione sul discernimento tra il genio e l'uomo, che in questo caso, e in moltri altri nella storia ì,vive come una condanna.

  • User Icon

    alinghi

    12/03/2016 14:00:20

    Solito cliché, nazismo e scacchi ma come sempre x il libri di M. un'accoppiata vincente. Bel libro, lineare ed essenziale. Mai fuori luogo o sopra le righe, ti cala perfettamente nell'atmosfera dell'epoca. Pur essendo storia vera ed abbastanza conosciuta riesce a non essere scontato. Promosso

  • User Icon

    francesco v

    29/02/2016 21:48:19

    Grande capacità di tenere alto il ritmo della narrazione, grande equilibrio, mai un calo di tensione, mai una parola sopra le righe. Dovendo trovare un difetto, in una distribuzione ideale di pesi in un libro vale il principio contrario di quello di valore attuale: il peso relativo maggiore è quello degli elementi finali. Un gran finale salva anche libri mediocri. Un finale mediocre rischia di rovinare il migliore dei libri

  • User Icon

    cesare

    30/01/2016 12:05:50

    Teoria delle ombre **** di Paolo Maurensig La vita del campione del mondo di scacchi Alezandre Alekhine nei primi anni del 900 terminata in modo tragico , una lettura molto interessante quanto scorrevole, la figura olto complessa del campione e il periodo storico vengono narrati in modo esemplare. Pagg. 200 genn. 2016

  • User Icon

    Chiara Sav

    31/12/2015 15:12:50

    Ho l'impressione, dopo aver letto 3 romanzi dell'autore, che siano un po' tutti uguali... è vero che "squadra che vince non si cambia" ma...

  • User Icon

    Fabio Ponzana

    07/11/2015 00:14:58

    Estremamente bello. Maurensig è tornato alla sua Adelphi con un'opera degna di lui. Lo stile è quello della Variante, Estoril il luogo-non luogo alla fine del mondo. Un uomo di cui noi scacchisti abbiamo detto tutto ed il contrario di tutto. Bentornato Maurensig, bentornato Maestro!

  • User Icon

    marilina

    29/10/2015 14:39:37

    Direi proprio un bel libro, una bella storia e la scrittura di Maurensig come sempre accattivante ....mai prolisso, mai monotono mi sento proprio di consigliarne la lettura

Vedi tutte le 7 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione