Categorie

Costanzo Preve

Editore: Dedalo
Anno edizione: 1984
Pagine: 96 p.
  • EAN: 9788822038050

recensione di Revelli, M., L'Indice 1984, n. 1

Preve, studioso marxista impegnato in un difficile tentativo di ricostruzione della filosofia del materialismo storico, si propone qui una sia pur sommaria interpretazione delle vicende politiche e ideologiche dell'ultimo decennio (dalla solida egemonia sociale e culturale della sinistra all'unità nazionale all'attuale fase di crisi d'identità e di progetto) assumendo come filo conduttore il "paradigma operaista" (definito come "sintesi instabile di modernità e arcaismo"). Dalla sua dissoluzione, e dalla liberazione delle energie negative proprie di alcune sue componenti (tanto sul versante trontiano dell'"autonomia del politico" quanto su quello negriano) sarebbe derivata l'attuale "congiuntura nichilistica", e la possibile torsione di queste in "cultura di destra": in particolare la liquidazione della memoria e dell'identità (implicita nella dissoluzione della dialettica), e la lettura delle dinamiche della modernità entro le categorie perverse del postmoderno, prodotto del cattivo intreccio di sociologismo, neo-ricardismo e soggettivismo gentiliano, finirebbero per configurare una nuova "apologetica del capitalismo" così come oggi esso è.