Teorie della metafora. L'acquisizione, la comprensione e l'uso del linguaggio figurato

Traduttore: D. Barbieri
Curatore: C. Cacciari
Collana: Nautilus
Anno edizione: 1991
Pagine: VII-363 p.
  • EAN: 9788870781724
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 24,65

€ 29,00

Risparmi € 4,35 (15%)

Venduto e spedito da IBS

25 punti Premium

Attualmente non disponibile Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile


scheda di Bosco, A., L'Indice 1992, n. 3

Non si tratta di un'indagine sulla metafora nel senso tradizionale, come appartenente al regno della retorica e dell'artificio poetico. Piuttosto è questa una raccolta aggiornata di alcuni tra i saggi più significativi sull'"acquisizione, la comprensione e l'uso del linguaggio figurato" come recita il sottotitolo, con un'attenzione particolare riservata alla psicolinguistica. Questa è del resto anche la tendenza delle ricerche sull'argomento negli ultimi vent'anni: studiare la metafora nella sua portata cognitiva, come strumento concettuale più che come strumento meramente linguistico. La centralità di queste ricerche è confermata tra l'altro da un recente convegno svoltosi a San Marino riguardo al concetto di "somiglianza". E non a caso il rapporto tra metafora e somiglianza è un nodo centrale discusso nel testo da vari autori. È la somiglianza preesistente alla metafora, come argomenta la teoria della comparazione - che trova in Aristotele il suo primo illustre sostenitore? Per Sam Glucksberg e Boaz Keysar - per i quali la metafora è un'asserzione di inclusione in classe - è vero il contrario, sull'onda di una citatissima affermazione del filosofo Nelson Goodman per cui "l'uso metaforico può spiegare la somiglianza meglio di quanto...la somiglianza spieghi la metafora". Da notare il breve saggio del linguista George Lakoff, che analizza le metafore concettuali, quelle che più o meno inconsciamente strutturano il nostro modo di esprimerci e di pensare.