Categorie

Émile Zola

Traduttore: E. Groppali
Editore: Garzanti Libri
Collana: I grandi libri
Edizione: 18
Anno edizione: 2007
Formato: Tascabile
Pagine: L-200 p. , Brossura
  • EAN: 9788811363163

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Roberta

    09/03/2015 09.42.20

    Primo libro letto di questo autore. Non mi e' piaciuto molto, troppo psicologico e a tratti lento. Una storia morbosa che mette a nudo la debolezza umana in cui personaggi, anche quelli minori, sembrano guidati da un'egoismo e da una determinazione che li porta a far prevalere la propria volonta' senza la minima considerazione dei sentimenti altrui.

  • User Icon

    Costanza

    24/01/2013 22.59.02

    Libro assolutamente unico nel suo genere. Impossibile interrompere la lettura. Uno stile scorrevole per trattare temi difficili come la follia, l'omicidio e un amore tormentato. Zola riesce a creare il prototipo del romanzo naturalista che, nonostante sia del 1800, rimane una lettura piacevole e interessante. Assolutamente consigliato a chi riesce a "superare il macabro" e coglie le idee nascoste nell'opera.

  • User Icon

    elisabetta

    13/06/2010 12.31.21

    veramente molto bello. forse a tratti lento,ma sottolinea lo sforzo dell'autore di rendere la psicologia umana.

  • User Icon

    Nome

    24/02/2008 20.08.27

    Noioso e piuttosto angosciante

  • User Icon

    gianluca

    03/02/2008 18.14.20

    Bello... bello...

  • User Icon

    ladybrett

    07/12/2007 12.40.21

    dopo una prima metà senza dubbio avvincente, e impeccabile da un punto di vista letterario e descrittivo, si impantana un poco nel tentativo di analizzare le sfaccettature psicologiche dei protagonisti alle quali troppa insistenza è attribuita. senz'altro la vicenda sa essere di volta in volta inquietante, desolante, trasgressiva, tesa. ma resta il fatto che la seconda parte scorre con una lentezza difficile da sostenere.

  • User Icon

    stefano

    17/11/2007 11.47.45

    il "delitto e castigo" della letteratura francese. Più avvincente la parte relativa al delitto, ma il capolavoro sta nel pentimento.

  • User Icon

    kikka

    01/08/2007 12.13.13

    appasionante bello tenebroso crudele macabro cosi definirei qst bellissimo romanzo veramente scritto bene...

  • User Icon

    guendalina 87

    23/05/2005 15.08.08

    lo definirei tenebroso e misterioso! il paesaggio oscuro, i personaggi crudeli: strano ed enigmatico

Vedi tutte le 9 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione