I termini della pace tedesca e altri scritti - Fernando D'Aniello,Hans Kelsen - ebook

I termini della pace tedesca e altri scritti

Hans Kelsen

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Curatore: Fernando D'Aniello
Editore: Giappichelli
Formato: EPUB con DRM
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 492,36 KB
Pagine della versione a stampa: VII-132 p.
  • EAN: 9788892166059

€ 12,99

Punti Premium: 13

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Il volume raccoglie gli interventi che Hans Kelsen scrisse tra il 1944 e il 1947 sullo stato giuridico che gli Alleati avrebbero dovuto attribuire all’Austria e alla Germania al termine della Seconda guerra mondiale. Rifacendosi alle categorie sviluppate nella Reine Rechtslehre, Kelsen escludeva ogni trattativa con il governo nazionalsocialista e suggeriva di operare una debellatio del sistema giuridico e politico del Reich. A quel punto, sulle Potenze alleate sarebbe ricaduta la responsabilità politica di ricostruire lo Stato dalle macerie del Reich – tramite la gestione congiunta della sovranità – per riaffidare poi il potere al popolo tedesco e a quello austriaco. Alle considerazioni giuridiche, si affiancavano, dunque, precisi obiettivi politici. Gli interventi di Kelsen scatenarono in Germania un intenso dibattito: la questione se il Reich fosse estinto dal punto di vista del diritto internazionale o se, invece, fosse stato solo momentaneamente privato della sua capacità di agire coinvolse intellettuali e giuristi, sino a rientrare in sentenze del Bundesverfassungsgericht della Repubblica federale tedesca. La discussione andrà avanti sino alla riunificazione del 1990. Hans Kelsen (Praga, 1881- Berkeley CA, 1973) è stato uno dei più celebri ed eminenti giuristi del XX secolo. Insegnò a Vienna, Colonia, Ginevra e, dopo essersi trasferito negli Stati Uniti a causa dell’avvento del nazionalsocialismo, a Harvard e a Berkeley. Nel primo dopoguerra fu tra gli ispiratori della Costituzione della Repubblica d’Austria e giudice della Corte costituzionale. È noto soprattutto per la Reine Rechtslehre, la Dottrina pura del diritto, elaborata nel corso di tutta la sua vita. Fernando D’Aniello, laureato in Scienze politiche all’Università Federico II di Napoli, è dottore di ricerca in Giustizia costituzionale e diritti fondamentali all’Università di Pisa con una tesi sul concetto di Genossenschaft nell’opera di Otto von Gierke.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Note legali