Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

La terrazza proibita. Vita nell'harem - Fatema Mernissi - copertina

La terrazza proibita. Vita nell'harem

Fatema Mernissi

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Traduttore: Rosa Rita D'Acquarica
Editore: Giunti Editore
Collana: Superastrea
Anno edizione: 1999
Formato: Tascabile
Pagine: 240 p.
  • EAN: 9788809217959
Salvato in 1 lista dei desideri

€ 5,20

€ 9,50
(-45%)

Venduto e spedito da Libro di Faccia

Solo 2 copie disponibili

+ 4,90 € Spese di spedizione

prodotto usato
Quantità:
LIBRO USATO

Altri venditori

Mostra tutti (5 offerte da 6,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

''Venni al mondo nel 1940 in un harem di Fez, città marocchina...''. Così Fatima Mernissi, una della voci femminili più eloquenti del mondo musulmano, apre quest'intensa memoria d'infanzia. Il contrasto fra tradizione e modernizzazione che sovverte la società marocchina in quegli anni è ben presente nella narrazione di Fatima, dove la vita privata e quella pubblica s'intrecciano costantemente e felicemente: ne è nato un libro seducente e provocatorio, delicato e drammatico al tempo stesso, che fa giustizia degli stereotipi negativi così come delle visioni idealizzanti dell'harem e ci coinvolge in una dimensione affascinante, in cui il desiderio di una piena libertà femminile si mescola all'orgogliosa difesa della propria cultura d'origine.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,2
di 5
Totale 5
5
2
4
2
3
1
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Silvia

    03/02/2011 11:04:50

    Recentemente ho visitato l'harem del palazzo Topkapi ad Istanbul, mi ha colpito talmente tanto quel luogo così "stranamente femminile" che mi ha spinto ad informarmi riguardo la vita e le abitudini delle donne in quei contesti. La vita nell'harem descritta nel libro, pur non potendo essere paragonata a quella negli harem dei sultani dell'800, illustra con sincerità e semplicità i sogni, le speranze e le sofferenze delle donne che ne fanno parte e che, nonostante la reclusione, riescono in qualche modo ad evadere e a sentirsi libere. Libro interessante e a tratti coinvolgente, da leggere.

  • User Icon

    Maunakea

    28/11/2010 18:43:43

    Dreams of Trespass: Tales of a Harem Girlhood del 1994, un libro molto bello, narrativo, la vita vissuta nell'harem, davvero interessante; ho provato in passato a leggere altro della mernissi ma i restanti libri sono più di saggistica, per chi è interessato (troppo pesanti per quanto mi concerne), questo libro è la seconda volta che lo leggo e l'ho apprezzato ancora di più, davvero consigliato.

  • User Icon

    daniela

    04/03/2008 13:50:53

    Avevo individuato questo libro qualche anno fa, ma mi sono decisa a comprarlo solo da poco. non l'ho ancora terminato, ma credo che questo non cambierà di molto il mio parere. complessivamente non posso dire che il libro non mi sia piaciuto,bella e puntuale la destrizione architettonica dell'harem (dato che non ne avevo idea mi è servita), abbastanza precisa la narrazione della vita delle donne e degli uomini all'interno della casa.Secondo me, la nota di demerito di questo libro riguarda il fatto che la narrazione a tratti è un pò ripetitiva. Ritornano spesso le parole della madre, i suoi battibecchi con le altre donne dell'harem. E' come se un pò si girasse sempre intorno alle stesse parole senza che ci sia una vera analisi della situazione.Comunque resta un libro da leggere per affacciarsi al mondo mussulmano un pò steriotipato.

  • User Icon

    rino

    19/07/2007 10:27:08

    Un gran bel racconto di vita vissuta che insegna a noi "incantati" occidentali il vero significato dell' harem, le afflizioni, i desideri, i voli pindarici che donne per centinaia da anni hanno vissuto sulla propria pelle. Un scritto di una donna utilissimo per le donne e indispensabile guida per la distorta percezione di noi uomini verso l'altra metà del cielo. Un libro per superare i sacri confini (hudud) del proprio io.

  • User Icon

    Laura C.

    20/08/2003 11:01:36

    Molto bello, non e' un libro-denuncia, ma la storia di una infanzia, c'e' la descrizione con gli occhi di una bambina della vita famigliare, si' perche' in questo caso non si deve pesnare all'harem del sultano, ma a quello domestico che si chiama harme pure quello, ed e' composto da tutte le donne della famiglia, madri, zie, nonne cugine perche' le famiglie allargate vivono tutte insieme nella stessa casa. Condigliato.

Vedi tutte le 5 recensioni cliente
Note legali