Categorie

Testimone inconsapevole

Gianrico Carofiglio

Collana: La memoria
Edizione: 10
Anno edizione: 2004
Pagine: 316 p., Brossura
  • EAN: 9788838918001

27° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Narrativa italiana - Gialli - Narrativa gialla

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 7,44

€ 10,20

€ 12,00

Risparmi € 1,80 (15%)

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Gabriele Piccione

    02/04/2017 17.05.38

    o letto questo libro consigliato da un mio amico senza avere né particolari aspettative né pregiudizi e devo dire che sono stato molto soddisfatto! Aldilà della storia è interessante come l'autore affronti, tramite il monologo interiore dell'avvocato Guerrieri, riflessioni sul sistema di giustizia italiano, sulle contraddizioni del lavoro degli avvocati, sulla differenza fra realtà e quello che si vuole far credere e sulla componente psicologica nell'elaborazione delle prove. Belli anche gli spunti di vita privata e i "traumi psicologici" del protagonista, che arricchiscono la lettura, rendendola anche meno monotona.

  • User Icon

    Vito

    29/12/2016 11.44.03

    Un bellissimo romanzo che racchiude nelle sue pagine la bravura dell'autore. Una storia processuale molto intrigante che si intreccia con la vita sentimentale dell'avv. Guerrieri giunto ad affrontare un delicatissimo processo in una fase calante della sua vita. L'arringa dell'avv. Guerrieri è un vero capolavoro che io ho riletto più volte. Consigliatissimo per amare questo grande scrittore pugliese. Maestoso.

  • User Icon

    Manus78

    30/11/2016 12.07.49

    Scrittura indubbiamente scorrevole. La trama è lineare e ,relativamente, plausibile. Il libro si legge volentieri ma non aspettatevi un intreccio capace di inchiodarvi alle pagine.

  • User Icon

    Alessia

    27/10/2016 10.55.06

    Ben scritto si legge velocemente. Il racconto è un po' debole ed il finale risulta troppo scontato.

  • User Icon

    Ritochka

    23/09/2016 08.38.35

    Come sempre, la scrittura di Carofiglio è avvincente! In questo romanzo ci sono frecciate alla giustizia e alla società. Il protagonista, in crisi profonda all'inizio della narrazione, risorge vincente alla fine del racconto. Belle atmosfere, affascinante ed attraente Guido Guerrieri sia nella sua debolezza, sia nel suo trionfo. Da leggere!

  • User Icon

    angelo

    06/07/2016 15.45.20

    Ingredienti: un avvocato solitario in cerca di una nuova vita, un extracomunitario indifeso accusato di omicidio, un processo come occasione di rinascita per entrambi, un percorso ad ostacoli verso la ricerca della verità. Consigliato: a chi vuol conoscere meglio i tribunali italiani senza frequentarli dal vivo, a chi vuole un legal thriller preparato con vari contorni e condimenti.

  • User Icon

    Alessandro Claudio Orefice

    13/06/2016 20.09.48

    Scritto bene. Ma non basta a sostenere il romanzo. La trama (l'eroe risorge, supera l'ostacolo, si innamora, vince)è scontata e ricca di banalità anche esistenziali. Via via che procede verso 'il colpo di scena', il lettore si chiede se davvero c'entri il pellegrinaggio tra le diverse storie di disperazione dei personaggi e del protagonista, che riflette sul suo stato d'animo mentre si allunga il brodo di episodi che si rivelano alla fine anche contraffazioni fastidiose per il titolo a dispetto del lettore che creda che in esso si celi un qualche mistero, un particolare di cui mantenere memoria nel seguito del romanzo a preludio del colpo di scena. Tutto il tempo si è disposti a concedere all'autore, che assecondi perchè la scrittura è scorrevole e sufficientemente simpatica. Ma nel complesso il romanzo è noioso, esile di trama, scontata. Finale compreso. Un impegno di scrittura ma la storia è gracile. Alla fine non ti rilascia energia ed impulso di apprezzamento. Commercialmente adatto ad un audience commerciale. Buona scrittura, storia appena sufficiente per palato ambizioso.

  • User Icon

    chiara

    23/08/2015 16.20.39

    Un po' prolisso, sia nella storia, sia nelle storie dei personaggi che girano intorno al personaggio principale. Bella la descrizione degli spaccati di Bari, che mi piace riconoscere nei romanzi di Carofiglio.

  • User Icon

    francesco v

    14/01/2015 15.32.54

    Primo libro che leggo di Carofiglio. Piacevolissimo passatempo, forse privo di clamorosi colpi di scena ma scritto con equilibrio di pesi e misure. Una buona prima vetrina, mi fermerò anche davanti alla seconda. Se mi convince, entro e compro anche il resto

  • User Icon

    Giulio64

    05/01/2015 13.04.19

    Un romanzo che scorre veloce e si legge rapidamente. La storia incrocia, in un mix ben bilanciato, le vicende personali dell'avvocato Guerrieri con quelle di un caso dei nostri giorni, un cittadino extra-comunitario accusato di un crimine orrendo. La parte finale del libro è la cronaca dell'arringa difensiva e conduce ad un finale un po' scontato ma che porta a riflettere con occhio un po' più critico anche su molti casi della cronaca dei nostri giorni.

  • User Icon

    Gioia

    31/12/2014 15.26.33

    Ho letto tre libri di Carofiglio e mi invoglia sempre a comprarne di nuovi. Mi piace il suo modo di scrivere, senza troppi arzigogoli che a qualcuno possono piacere di più o aggiungere valore letterario, non lo so, ma mi piace la sua scrittura diretta e forse un po' spartana. Quello che non mi piace è che mi fa un libro accattivante, per poi scendere così di tono nel finale. In tutti e tre i libri che ho letto è stato così. E questo non fa eccezione, anzi! ---SPOILER--- Ma, perché? Perché manca il colpevole, alla fine? Ho letto che qualche recensione prima della mia diceva che il finale non è lasciato troppo all'immaginazione del lettore... a me sembra invece che lo sia totalmente!

  • User Icon

    Arrigo

    17/12/2014 19.44.19

    Il magistrato Carofiglio racconta una storia dal finale scontato, che è comunque la parte leggibile del libro. Lo scrittore Carofiglio racconta un sacco di banalità esistenziali di zero interesse, ed è il 90 per cento del libro. La scrittura ricorda quella dei gialli di serie C anni Cinquanta.

  • User Icon

    barbara

    08/11/2014 14.00.59

    Non è il genere di libro che adoro, ma questo mi è proprio piaciuto,per la storia,per la scrittura, per le caratteristiche dei personaggi e per la possibiltà che offre di riflettere sul modo di accusare, soprattutto oggi , basandoci su ciò che vogliamo sia vero....da leggere.

  • User Icon

    cristina

    08/01/2014 17.28.42

    Carofiglio scrive in modo accattivante, ma certamente non esemplare da un punto di vista letterario, perlomeno in questi primi romanzi della sua carriera che hanno per protagonista l'avvocato Guerrieri. Il finale può sì sembrare scontato, anche se in realtà... manca una rivelazione esplicita a proposito del crimine oggetto della vicenda.

  • User Icon

    nanni

    15/11/2013 18.14.15

    Il libro mi è piaciuto, scorre bene,interessante. Finale scontato. La figura dell'avvocato non riesce proprio simpaticissima, anche se le sue disgrazie, la depressione ecc. ne migliorano un pò il lato umano. Ma è tipico che dopo 4 anni che la sua segretaria, bravissima, lavora presso di lui, egli non sappia nemmeno se è fidanzata o minimamente di cosa si occupi quando non lavora in studio. E che dire delle persone che al primo sguardo sono antipatiche o simpatiche, e quelle antipatiche naturalmente l'avvocato con massima capacità dialettica le distrugge. Anche l'arringa che sarebbe dovuta essere il clou del libro non mi ha entusiasmato. Bello invece l'episodio con la moglie, che rivaluta un pò il giudizio sull'avv. Guerrieri. La figura della vicina di piano è un pò migliore. Insomma personaggi che non sempre ispirano affetto, ma, nel complesso, una bella lettura.

  • User Icon

    farfallina

    19/09/2013 12.26.15

    Tra i libri di Carofiglio che ho letto, questo non è tra i miei preferiti perchè alcune pagine le ho trovate noiose, specialmente quelle in cui l'autore descrive gli ambienti processuali e giudiziari con il linguaggio tipico degli uomini di legge; ho trovato però interessanti le descrizioni di alcune corruzioni all'interno di questi ambienti. Mi sono piaciuti di più i parallelismi tra la vita privata e quella professionale del protagonista . La sua arringa finale al processo è molto interessante e porta inequivocabilmente alla riflessione, in quanto noi esseri umani, il più delle volte, crediamo di essere testimoni veritieri e assoluti di qualche fatto, mentre nella realtà questo pare sia molto difficile (è dimostrato anche scientificamente) ; da cui la difficoltà enorme nel giudicare una persona indagata di omicidio, sulla base delle testimonianze

  • User Icon

    Simona Talini

    27/08/2013 12.00.48

    Consigliatissimo! Mi piace come è scritto, mi piace l'avvocato Guerrieri con i suoi dubbi, i suoi casini, le sue riflessioni. È stato amore a prima vista

  • User Icon

    Alessandra

    21/03/2013 12.13.18

    Trama Legale-Giudiziario abbastanza banale e dal finale scontato... nel senso che si capisce subito come l'avvocato risolve il tutto. Sembra piu che un libro una sceneggiatura per un film ( e infatti cosi è stato). Il punteggio è comunque TRE perche: scritto in ogni caso bene e personaggio Avv. Guerrini ben delinato.

  • User Icon

    Steve

    14/11/2012 18.47.03

    Nonostante una trama confinante fra il semplice ed il banale, nonostante l'argomento veicolato dalla questione giudiziaria sia poco entusiasmante in quanto un po' inflazionato, e nonostante la mia indiscussa predisposizione per i parallelismi fra fatti e caratterizzazioni psicologiche del vissuto del protagonista, trovo il libro molto scorrevole e fluido e con un'ultima parte, quella dell'arringa difensiva, molto coinvolgente e tecnicamente inappuntabile. Carofiglio è uno dei pochissimi italiani a sollazzarci con bei "legal", non condivido l'opinione di chi rimane deluso per non aver trovato niente di "noir", in quanto di noir non si tratta. Discreto il finale, in parte (ma non troppo) lasciato all'immaginazione del lettore.

  • User Icon

    Chiara

    26/10/2012 12.55.54

    E' il primo libro che compro di Carofiglio quindi non posso fare un paragone con gli altri ma l'ho trovato davvero bello! Ben scritto, ben strutturato e ben articolato! l'ho letto tutto d'un fiato mentre ero in vacanza (libro agilissima)! rispetto ad altri commenti che ho letto trovo invece che i continui riferimenti alle sue vicende personali siano attinenti e coinvolgenti... forse perchè mi ci sono rispecchiata molto! Il risultato è che al più presto andrò a comprare tutti gli altri che ha scritto!

Vedi tutte le 187 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione