Categorie

François Mauriac

Traduttore: L. Frausin Guarino
Editore: Adelphi
Anno edizione: 2009
Pagine: 139 p. , Brossura
  • EAN: 9788845923876

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    filippo nox

    16/04/2012 07.56.28

    Un bel libro che si legge in un pomeriggio. Non conoscevo l'autore e devo dire che mi ha piacevolmente impressionato per lo stile pulito e scorrevole, per le descrizioni introspettive dei personaggi, per la capacità di dare un'idea dell'ambiente di quell'epoca. COnsigliato.

  • User Icon

    lalla

    02/03/2012 13.24.21

    In questo libro l'autore ci descrive molto bene i sentimenti come il materialismo e la brama di dominare che travolgono la borghesia di provincia (Argelouse e Saint-Clair). Mauriac in questo romanzo ci fa prenetrare con molta intensità, direi anche profonda, nel dramma della vita di Thèrése Desqueyroux lontana da ogni possibilità di riscatto.

  • User Icon

    enrico.s

    21/06/2010 17.16.05

    Mauriac, in Italia, è uno scrittore poco conosciuto e poco apprezzato. Forse perchè poco pubblicato. Ed è un vero peccato, perchè si tratta di un narratore di razza, capace di dare sostanza e spessore ai suoi personaggi dalla psicologia approfondita con acume e sottigliezza, a volte, sorprendenti. Anche la trama è ben delineata, così come il contesto sociale in cui si svolge la vicenda, descritto anche con durezza da un autore che, forse perchè "cattolico" si crederebbe, erroenamente, come indulgente verso il suo ceto borghese. Lo stile di scrittura è splendido, degno di un NObel (vero), senza scadere in sperimentalismi inutili. Voto 4/5 solo perchè il romanzo è piuttosto corto.

  • User Icon

    Angelo48

    16/09/2009 17.12.33

    Mauriac è stato trascurato in Italia da lungo tempo, ma si tratta di un grande scrittore (premio Nobel nel 1952). In questo mirabile romanzo breve il lettore è inevitabilmente portato a solidarizzare, o comunque provare umana comprensione, con un personaggio cui le pastoie imposte dalle convenienze/obblighi sociali della piccola chiusa provincia francese (la vicenda è ambientato nelle Landes, regione del versante atlantico il cui paesaggio assurge a coprotagonista del romanzo) impongono un tentativo di omicidio per evadere dalla oppressiva realtà quotidiana. Therese è costretta a vivere in un mondo estraneo alla sua personalità ed a subire un matrimonio che servirà solo a renderla definitivamente consapevole di questa incompatibilità. Questo la porta a concepire il suo piano criminale e ad inaridire drammaticamente la sua umanità fino alla quasi totale assenza di sentimenti anche nei riguardi della piccola figlia. La maestria narrativa di Mauriac conferisce a questo personaggio ed all'ambiente che la circonda un autentico spessore letterario.

Vedi tutte le 4 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione