Editore: Einaudi
Collana: I coralli
Anno edizione: 2008
In commercio dal: 5 febbraio 2008
Pagine: 138 p., Brossura
  • EAN: 9788806189051
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Descrizione
I protagonisti di questo libro sono tutti affetti da quella che è stata definita "l'allergia del secolo". Una malattia immuno-tossica causata dall'inquinamento e dai prodotti chimici, che colpisce milioni di persone ma di cui non si parla mai. Ogni storia inizia con una lista di divieti e racconta come si può vivere evitando il contatto con il mondo: niente profumi e deodoranti, niente roba appena lavata, nuova o profumata, niente saponi, creme, trucchi, niente plastica: niente che sia sintetico, chimico, insomma. Dodici personaggi alle prese con la propria invisibilità, con la solitudine e la distanza da tutto ciò che amano. Eppure, dodici storie ariose e coinvolgenti che ci parlano del modo in cui viviamo, e acuiscono la nostra percezione dell'innaturalità del nostro mondo. E attraverso queste voci un piccolo grande viaggio su e giú per l'Italia, un percorso tattile e olfattivo per raccontare il territorio, le sue pieghe, il suo vento, le sue devastazioni.

€ 7,56

€ 14,00

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

14 punti Premium

Disponibilità immediata

Garanzia Libraccio
Quantità:

€ 11,90

€ 14,00

Risparmi € 2,10 (15%)

Venduto e spedito da IBS

Nuovo - attualmente non disponibile
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Francesco

    22/10/2008 15:43:56

    Lodevole l'idea di riversare in un libro le sensazioni e le problematiche di una malattia rara e sottovalutata come questa; se però dobbiamo recensire il romanzo dal punto di vista stilistico e letterario, le lacune sono davvero tante. Slegato, poco ricercato stilisticamente, ripetitivo. Sarebbe potuto essere un racconto di dieci pagine, con lo stesso contenuto e maggiore incisività.

  • User Icon

    davide

    06/02/2008 09:42:09

    Qualunque sostanza chimica, dalla più sintetica al pane che acquistiamo dal fornaio, può diventare un pericolo mortale per chi soffre di MCS, la sensibilità chimica multipla di cui si parla in questo libro. Come si dice in questi casi, sembra fantascienza, eppure è vero. Però per lo stato questa malattia non esiste, i malati (e sono tanti, e in crescita) non hanno voce, anche perché devono vivere isolati dal mondo. Caterina Serra ha dato voce a queste persone, in questo libro sono i malati che parlano, le loro voci in primo piano. La narrazione è leggera, l'autrice sta sullo sfondo e lascia raccontare i malati, uomini e donne, una delle quali fa da tratto d'unione di tutte le storie. Si percepisce il loro essere soli di fronte alla malattia, di fronte alle istituzioni. Ma si sente forte anche la loro solidarietà reciproca.

Scrivi una recensione