La tirannia della penitenza. Saggio sul masochismo occidentale - Pascal Bruckner - copertina

La tirannia della penitenza. Saggio sul masochismo occidentale

Pascal Bruckner

Scrivi una recensione
Editore: Guanda
Anno edizione: 2007
In commercio dal: 28 febbraio 2007
Pagine: 232 p., Brossura
  • EAN: 9788860880420
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 12,32

€ 14,50
(-15%)

Venduto e spedito da IBS

12 punti Premium

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto tornerà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Pascal Bruckner torna a trattare il tema della vergogna di sé, che egli crede di riconoscere come il male della civiltà occidentale contemporanea. Il filosofo cerca di comprendere e spiegare un paradosso: "Tutto il mondo bussa alle porte dell'Europa, vuole avere la meglio nel momento in cui quest'ultima si macera nella vergogna di sé". Riferendosi all'Europa appunto, il masochismo di cui parla l'autore nel titolo di questo saggio non è soltanto l'eccesso di pentimento, ma anche la tendenza a negare le nostre tradizioni liberali e repubblicane. Le élite europee non hanno più il coraggio di rivendicare la propria eredità politica e morale. In particolar modo di fronte alla pressione che viene dal mondo musulmano, le cui autorità richiamano regolarmente gli Occidentali all'autocritica, ma restano mute davanti alle violenze perpetrate in nome dell'Islam. Uno scambio autentico tra i due mondi non può esistere, ci ricorda Bruckner, senza una mutua capacità d'autocritica.
5
di 5
Totale 2
5
2
4
0
3
0
2
0
1
0
  • User Icon

    Dino

    08/04/2017 14:52:24

    Un ottimo saggio; un punto di vista non convenzionale e largamente condivisibile sull’atteggiamento remissivo di noi Europei. A voler proprio cercare il pelo nell’uovo è un po’ troppo “francese”, nel senso che guarda soprattutto a ciò che succede in casa sua; piccolissima critica che non ne intacca il valore.

  • User Icon

    alex

    27/10/2009 11:49:28

    Era dai tempi dell'università che non leggevo un saggio e devo dire che avevo dimenticato quanto fosse confortante vedere espressi in un linguaggio chiaro i miei stessi pensieri da un autore, che oltretutto riesce ad ampliarli e a portare a supporto di essi fatti ed esempi fondati. La prima parte è sicuramente di più immediata compresione mentre la seconda, che secondo me è in fondo un corollario della tesi principale, espressa nella prima parte, andrebbe riletta per essere compresa appieno. Comunque concordo in pieno con la tesi di Bruckner.. non avrei saputo esprimerla meglio!

  • Pascal Bruckner Cover

    Filosofo, romanziere e polemista. Trascorre la sua infanzia tra l'Austria, la Svizzera e la Francia. Va a scuola presso il collegio dei gesuiti di Lione. Studierà poi a Parigi presso il Liceo Henri-IV, nelle Università parigine e infine alla École pratique des hautes études.Si laurea nel 1975 con una tesi dedicata alla liberazione sessuale nel pensiero di Charles Fourier. la tesi è intitolata "Le corps de chacun est accessible à tous" ("Il corpo di ognuno è accessibile a tutti) con correlatrice Julia Kristeva. Dalla fine degli anni Ottanta insegna nelle università di New York e di San Diego, in California. Per un perdiodo agli inizi degli anni Novanta è insegnante e ricercatore all'Institut d'études politiques de Paris.... Approfondisci
Note legali