Le creature del buio-Tommyknockers

Stephen King

Traduttore: T. Dobner
Collana: Pickwick
Anno edizione: 2014
Formato: Tascabile
In commercio dal: 17/01/2014
Pagine: 800 p.
  • EAN: 9788868361570
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 9,68

€ 12,90

Risparmi € 3,22 (25%)

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Chris

    23/06/2018 16:03:44

    Trama eccezionale, ma lo sviluppo è esageratamente ampolloso, il che rende molto molto noiosa la lettura.

  • User Icon

    Andrea

    08/01/2013 13:06:18

    Stranamente non è molto conosciuto rispetto agli altri romanzi di quest'autore. Io l'ho trovato molto bello, l'ho infatti riletto diverse volte. Lo considero uno dei più inquietanti mai scritti da King, perché ci sono delle scene che in effetti scuotono un po'. Non è certo paragonabile ad It, ma se si cerca qualcosa di "strano" che incuta una piccola dose di paura nell'animo, questo è il libro giusto. Valido anche dal punto di vista dell'indagine umana e di una pesantezza in linea con le migliori opere di King. Tematiche e tecniche sono sostanzialmente in linea con le scelte perseguite dall'autore nel periodo della creazione.

  • User Icon

    KINE

    31/08/2008 15:57:22

    Credo di averlo letto 15 anni fa, ma non lo ricordo con tanto piacere. Mi ha dato molto poco, rispetto a quanto c'è scritto (malloppone). Fu il terzo o il quarto di King che lessi, ed ero parecchio giovane, ma lo ricordo come molto noioso.

  • User Icon

    Jackal

    05/06/2006 19:26:32

    Questo romanzo fa parte dei quattro libri che King riuscì a far stampare nel 1987. Ed è anche quello più corposo, giacché come qualche critico ha affermato, Stephen King soffre di elefantiasi letteraria e non riesce a trattare un argomento se non trasformandolo in una maratona per il lettore. Ma coloro che lo seguono nelle sue storie credo non abbiano niente da ridire sulla lunghezza del libro, poiché Stephen King raramente annoia, anche quando narra di cose che non hanno importanza nell’economia del libro. In questo romanzo lo scrittore si cimenta nella descrizione di un’intera cittadina, Haven, così come ha fatto e farà in altri suoi libri (vedi Le notti di Salem, La sfera del buio, La tempesta del secolo, Cose preziose). King dà il meglio di sé quando indaga i costumi di una società chiusa in se stessa, si diverte e diverte anche noi, oltre a farci riflettere. Quello che sembrava un paese pacifico e sorridente, si trasforma lentamente in un covo di assassini, di invasati, di creature disumane; tutto ciò avviene dopo il ritrovamento da parte di Roberta Anderson di una navicella aliena sotterrata che porterà successivamente alla luce. In questo lavoro le darà una mano il suo amico-amante alcolista Jim, anch’egli scrittore, una figura che King eleverà a personaggio principale in parecchi suoi romanzi e costituirà una sorta di esorcizzazione di quello che teme di diventare. Il personaggio che apre il romanzo farà poi posto alla folla di persone che lo scrittore descrive in tutte le loro debolezze e peculiarità, nel linguaggio scorrevole e profondo che gli è caratteristico, fino ad arrivare al climax finale, culmine di tensione che si è accumulato durante la lettura del romanzo, in cui ognuno troverà una parte da recitare.

Vedi tutte le 4 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione