La tradizione ermetica

Julius Evola

Anno edizione: 1996
In commercio dal: 1 aprile 1996
Pagine: 224 p.
  • EAN: 9788827211595

14° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Astrologia ed esoterismo - Misticismo e magia - Magia, formule magiche e alchimia

pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
L'alchimia è strettamente connessa con l'ermetismo e la tradizione ermeticoalchemica riguarda essenzialmente un insegnamento iniziatico esposto usando il simbolismo di metalli di trasmutazioni dei metalli. Quest'opera espone in modo sistematico, con costanti riferimenti alle fonti, la tradizione ermetico-alchemica secondo questo aspetto essenziale. Il libro si articola in due parti: la prima tratta delle dottrine e del simbolismo, la seconda espone i procedimenti operativi i quali, nei termini di una scienza a suo modo positiva, proseguono il fine essenziale di una trasmutazione e di una integrazione dell'essere umano.

€ 19,12

€ 22,50

Risparmi € 3,38 (15%)

Venduto e spedito da IBS

19 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Riccardo

    17/10/2018 21:34:47

    La migliore opera scritta in Italia sull'alchimia, probabilmente perché nel redigerla l'Autore ha attinto alle proprie conoscenze personali acquisite nella pratica di tale Arte. Esistono diversi studi sull'alchimia, ma quasi nessuno di questi è stato scritto da gente in grado di capire i significati profondi dei simboli e degli scritti alchemici. Tanto che oggi va per la maggiore l'ipotesi secondo la quale l'alchimia non fu altro che la "nonna" della moderna chimica, che gli alchimisti non fossero altro che degli allegri sperimentatori in cerca delle miscele adeguate al fine di produrre l'oro. Ovviamente questo non corrisponde al vero, e il libro di Evola contribuisce a divulgare il vero aspetto di tale dottrina.

Scrivi una recensione