Tragicommedia dell'ascolto - Giancarlo Schiaffini - copertina

Tragicommedia dell'ascolto

Giancarlo Schiaffini

Scrivi una recensione
Editore: Auditorium
Collana: Rumori
Anno edizione: 2015
In commercio dal: 25 febbraio 2015
Pagine: 130 p., Brossura
  • EAN: 9788898599134
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 12,75

€ 15,00
(-15%)

Venduto e spedito da IBS

13 punti Premium

Attualmente non disponibile
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto tornerà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

In questo nuovo testo, che segue il fortunato "e non chiamatelo jazz", Giancarlo Schiaffini utilizza le sue esperienze di compositore, esecutore e improvvisatore per celebrare l'ascolto come momento indispensabile di una fenomenologia del discorso musicale. La sua apertura all'intero universo sonoro, senza limiti alla curiosità o pregiudizi restrittivi, fa sì che queste esperienze musicali, da metà anni '60 fino a oggi, abbiano come caratteristica principale l'eterodossia e l'ibridismo tra territori solitamente percepiti come distanti. Proprio questa convivenza di stili, in un universo poliedrico, rende la sua riflessione sull'ascolto una proposta di dialogo stimolante che invita tutti gli amanti della musica a un intelligente e riverberante rispecchiarsi. La tragicommedia dell'ascolto è la sostanza della vita musicale: cos'è il musicista, se non un essere capace d'agire ascoltando?
5
di 5
Totale 1
5
1
4
0
3
0
2
0
1
0
  • User Icon

    Il libraio di Bologna

    11/11/2015 12:13:05

    "La musica aiuta a non sentire dentro il silenzio che c'è fuori di noi" J. S. Bach - L'autore utilizza le sue esperienze di compositore, esecutore e improvvisatore per celebrare l'ascolto come momento indispensabile di una fenomenologia del discorso musicale.

  • Giancarlo Schiaffini Cover

    Trombonista e suonatore di tuba. Legato dalla metà degli anni '60 agli ambienti sperimentali della capitale, ha fuso l'improvvisazione radicale jazzistica con motivi e spunti delle avanguardie accademiche. Ha suonato con Mario Schiano, Giorgio Gaslini, Andrea Centazzo; è membro dell'Italian Instabile Orchestra. Approfondisci
Note legali