Categorie

Eva Buiatti, Franco Carnevale, Marco Geddas da Filicaia

Editore: Carocci
Collana: I manuali
Anno edizione: 1993
Tipo: Libro tecnico professionale
Pagine: 896 p. , ill.
  • EAN: 9788843000913

scheda di Santovito, N., L'Indice 1994, n. 3

La sanità, come più in generale l'intervento dello stato, è oggi al centro di un acceso dibattito, alimentato da una diffusa esigenza di riforma dell'apparato pubblico, manifestamente inefficiente e scarsamente funzionale. Il lavoro fornisce un panorama di fondo della realtà italiana strettamente collegato alle trasformazioni storico-sociali. Un'impostazione che implica l'associazione di elementi collegati sia a nuove acquisizioni scientifiche, sia a quegli aspetti derivanti più in generale dall'evoluzione del quadro normativo e organizzativo del paese. Lavoro che non solo documenta le tendenze in atto in campo sanitario, ma intende nel contempo fornire a operatori e amministratori basi conoscitive indispensabili alla gestione dei servizi. Il volume è strutturato in quattro parti, la prima delle quali prende in esame lo stato di salute della popolazione alla luce dei concetti di sanità pubblica e prevenzione. L'evoluzione della sanità pubblica, è ricostruita in un'ottica storica, che riserva una particolare attenzione alle più recenti costitutive, mentre la restante sezione introduce il tema della prevenzione in rapporto ai più recenti orientamenti in atto e agli strumenti in uso. La seconda parte dell'opera illustra i "determinanti" della salute, individuando i diversi fattori all'origine delle malattie. Un'analisi condotta prendendo in considerazione i fattori genetici, la nutrizione, gli agenti chimici e fisici, gli agenti infettivi, l'ambiente sociale e la salute mentale. Nella terza parte il lavoro affronta i temi dell'epidemiologia e dell'organizzazione sanitaria. Una prima sezione introduttiva descrive l'osservazione demografica (insieme delle analisi sulla struttura e le dinamiche della popolazione), congiuntamente alle statistiche sanitarie, in quanto presupposti essenziali allo sviluppo delle moderne tecniche epidemiologiche. Questa permette di capire le possibilità offerte all'epidemiologia per l'interpretazione causale delle differenze di distribuzione delle malattie tra la popolazione, nonché le ricadute di tale impostazione sull'organizzazione e la programmazione dell'intervento sanitario. La quarta parte del volume, infine, analizza, all'interno di sintetiche monografie, gli aspetti normativi e organizzativi relativi alle varie discipline e ai diversi settori di intervento.

Per identificare i bisogni degli utenti e modularsi coerentemente su di essi, un Servizio sanitario necessita, oltre che di periodiche ristrutturazioni, di continui e capillari aggiustamenti. Nel predisporre il volume, gli autori hanno tenuto conto non solo delle profonde trasformazioni avvenute in questi anni in campo normativo e organizzativo, ma anche delle nuove acquisizioni scientifiche e delle linee di tendenza che caratterizzano lo stato di salute della popolazione. Il testo si presenta quindi innovativo sia nell'impostazione che nei contenuti, e intende fornire agli operatori, agli amministratori sanitari e ai tecnici in formazione basi metodologiche corrette e conoscenze aggiornate, indispensabili per la strutturazione dei servizi, la programmazione delle attività e la verifica del lavoro svolto. Il volume si articola in quattro parti: la prima è dedicata alla descrizione dello stato di salute della popolazione italiana e mondiale e al significato storico dei concetti di sanità pubblica e di prevenzione; la seconda illustra i "determinanti" di salute e di malattia; la terza tratta gli aspetti metodologici (demografia, epidemiologia, statistica, organizzazione dei servizi; la quarta parte, infine, analizza gli aspetti normativi e organizzativi relativi alle varie discipline e ai diversi settori di intervento.