Tre novelle esemplari

Miguel de Unamuno

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Traduttore: M. Gabellieri
Editore: Barbès
Collana: Classici
Anno edizione: 2011
Pagine: 130 p., Brossura
  • EAN: 9788862942058
Salvato in 25 liste dei desideri

€ 5,00

€ 8,00
(-38%)

Venduto e spedito da Firenze Libri

Solo una copia disponibile

+ 5,00 € Spese di spedizione

Quantità:
LIBRO
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Poeta, filosofo, scrittore, drammaturgo e politico di origini basche, Miguel de Unamuno è uno dei massimi esponenti del modernismo della letteratura spagnola. Meno conosciute di "Niebla", queste tre novelle furono pubblicate nel 1920, precedute da un prologo che si rivela essere importante manifesto di pensiero e teoria letteraria e compositiva.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4
di 5
Totale 1
5
0
4
1
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Luca Aquadro

    25/07/2018 20:34:59

    Una cosa che mi irrita profondamente è il dover rispondere di no quando qualcuno mi domanda se ho già letto qualche libro di un autore di cui effettivamente non ho mai letto nulla. Credo sia una sensazione abbastanza diffusa, anche perché non è umanamente possibile leggere tutto. L'irritazione tuttavia non dipende tanto dall'orgoglio ferito, quanto dal dispiacere di essersi sinora persi qualcosa di buono. Per fortuna un risvolto positivo della pubblicità mirata su Internet - fenomeno di per sé un po' inquietante, ma tant'è... - è che ci si imbatte "casualmente" in opere che vanno incontro ai propri gusti precedentemente palesati e così mi è accaduto nel caso del presente libro, forse per il fatto che prediligo la narrativa breve a quella romanzesca. Si tratta di un'opera dello scrittore basco Miguel de Unamuno che consta di tre racconti lunghi o romanzi brevi - lui lì definì "novelle" o, meglio, con un neologismo da lui coniato, "nìvole" - precedute da uno scritto di poetica intitolato "Prologo". Ammetto, non avendo in precedenza mai letto nulla dello stesso autore, che queste paginette di poetica da lui premesse all'opera mi sono state piuttosto utili e risultano gradevoli per lo stile ironico con il quale sono state scritte. La riflessione verte per lo più sul concetto di realismo in letteratura ed è anche una sorta di omaggio al potere creativo della letteratura stessa. Le tre novelle si leggono ognuna in pochi minuti, hanno come tema centrale il rapporto tra uomo e donna e presentano un paio di caratteristiche a mio avviso interessanti: il linguaggio usato è sempre molto scorrevole e l'autore eccelle nella capacità di dare ampio spazio alle sequenze dialogate, ciò che fa sì che si abbia quasi l'impressione di trovarsi di fronte a testi più teatrali che narrativi. Veramente notevole la novella che chiude l'opera, "Nientemeno che un vero uomo". "Un uomo vero lo si scopre, lo si crea, in un momento, in una frase, in un grido." (p. 29)

  • Miguel de Unamuno Cover

    È stato un poeta, pensatore, scrittore, drammaturgo e politico spagnolo di origini basche. È stato anche uno dei maggiori rappresentanti del movimento letterario "Generazione del '98" (insieme con Á. Gavinet e B. Pérez Galdós), espressione del modernismo letterario spagnolo. I temi affrontati nelle sue opere sono l’idea di ispanismo inteso come il senso del tragico nella vita, il bisogno di collocare la Spagna nell’Europa industrializzata, l'ansia di eternità e il rapporto fra Dio e l'uomo.Nacque a Bilbao nel 1864 ma compì i suoi studi di lettere e filosofia a Madrid. Nel 1891 fu chiamato alla cattedra di lingua e letteratura greca dell'Università di Salamanca dove fu nominato rettore nel 1901. Nel 1914 fu destituito... Approfondisci
Note legali