Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Tre vivi, tre morti - Ruska Jorjoliani - copertina

Tre vivi, tre morti

Ruska Jorjoliani

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Voland
Collana: Amazzoni
Anno edizione: 2020
In commercio dal: 5 marzo 2020
Pagine: 160 p., Brossura
  • EAN: 9788862434041
Salvato in 12 liste dei desideri

€ 15,20

€ 16,00
(-5%)

Punti Premium: 15

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA Verifica disponibilità in Negozio

Tre vivi, tre morti

Ruska Jorjoliani

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Tre vivi, tre morti

Ruska Jorjoliani

€ 16,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Tre vivi, tre morti

Ruska Jorjoliani

€ 16,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (13 offerte da 6,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Un romanzo familiare, storico, dalle venature noir, che fonde le vicende personali dei protagonisti con quelle della Storia, costruendo un grande affresco della prima metà del ’900 italiano.

Modesto e Aurora sono sposati, fanno gli insegnanti, hanno ognuno un amante, in un’Italia alle soglie del boom economico. Si sono conosciuti subito dopo la guerra, quando Aurora, come molte altre italiane, ha avuto modo di esprimere il suo voto per la prima volta. Ora condividono una quotidianità fatta di cinema del lunedì, battute al vetriolo e perdite d’equilibrio. Quest’ultimo sembra definitivamente compromesso quando Modesto riceve una lettera: qualcuno sembra conoscere la sua vera identità, sa del “fattaccio” che lui pensava fosse sepolto nel passato. Il lettore ripercorre la vita di Modesto andando indietro nel tempo, a quando aveva un padre, uno zio, a quando faceva il paracadutista, era in Russia sotto le bombe, possedeva una scimmia…
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4
di 5
Totale 1
5
0
4
1
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Ronnie

    16/05/2020 15:56:24

    Sono incappato in questo romanzo quasi per caso, senza particolari aspettative, e ne ho ricavato una bellissima esperienza di lettura. "Tre vivi, tre morti" si svolge a cavallo di due epoche: gli anni '50, cui sono dedicati la prima e l'ultima parte del romanzo, e gli anni '40, sviluppati nella parte centrale. Da una parte la storia d'amore di Aurora e Modesto, dall'altra la storia di un soldato e della sua famiglia. Il romanzo in sé però non ha nulla di pensate o doloroso, perché la struttura particolare del racconto, i personaggi un po' anomali e il ritmo vivace alleggeriscono notevolmente la lettura. In definitiva, un'opera molto consigliata!

Quello dei “tre vivi e tre morti” era un tema iconografico molto diffuso nel Medioevo, una declinazione originale del celebre memento mori. Si riallaccia a una leggenda narrata in un poemetto francese, il Dict des trois morts er des trois vifs, di Baudouin de Condé, in cui tre nobili cavalieri incontrano in un bosco tre cadaveri “viventi”, i quali ricordano loro che presto saranno tutti uguali. Alla morte non c’è scampo, nemmeno per i nobili. Nel romanzo di Ruska Jorjoliani, il tema viene ripreso direttamente in una storia dentro la storia, scritta in gioventù da uno dei vari personaggi che popolano l’opera. La metafora però è ben più forte, perché il segreto al cuore delle vicende, l’evento del passato che dà il via al corso degli eventi, coinvolge proprio tre vivi (negli anni ’50) e tre morti (negli anni ’40).

La trama, se riassunta in poche parole, rischia di non rendere giustizia al vero senso del romanzo. Nella sua forma più banale, Tre vivi, tre morti parla di un amore ormai prossimo al fallimento, quello che lega Modesto e Aurora. Insegnanti di professione, si sono conosciuti nella Firenze del 1946, il giorno in cui le donne poterono votare per la prima volta, in un incontro fortuito che ha segnato la vita di entrambi. Diversi anni dopo, Modesto e Aurora sono sposati, non hanno figli e si tradiscono ripetutamente alle spalle: lei con Luciano, affascinante (più o meno) ed egocentrico amante, lui con Clio, bella e provocante attrice.

Un giorno Modesto riceve una criptica lettera, quasi una minaccia, e da allora sembra che non solo lui, ma tutta la storia si inceppi su se stessa. Modesto inizia a comportarsi in modo strano, e con lui l’intera struttura narrativa, che si frammenta, segue diverse prospettive, dice meno di quel che potrebbe dire, va avanti e indietro nel tempo finché non decide di interrompersi, prendere un breve respiro (l’intermezzo che separa le prime due parti) e ricominciare da capo, con una storia che ha origine alla fine degli anni ’30, in Russia.

Tre vivi, tre morti è quindi diviso in tre blocchi principali, incentrati prevalentemente sulla vita di Modesto a cavallo tra due decadi: gli anni ’50, che aprono e chiudono il romanzo, in cui la sua voce viene affiancata da quella di Aurora, e gli anni ’40, nel pieno della Grande Guerra, dove avviene il fattaccio cui potrebbe alludere la lettera di minacce. Il primo e terzo blocco sono estremamente frammentati, con cambi di prospettiva, de-costruzioni della narrazione, intermezzi particolari come l’inserimento di pagine di diari, mentre il secondo blocco è più compatto, anche se i punti di vista sono comunque molteplici e non sempre le vicende narrate si adattano a un ordine strettamente cronologico, con lunghi flasback sull’infanzia del protagonista.

L’opera è quindi molto più intricata e complessa di quel che una sua breve presentazione potrebbe lasciar suppore, portando il lettore in un viaggio nella Storia dell’Italia senza che questa diventi mai così pregnante da appesantire il racconto. È vero, se non ci fosse stato il fascismo la vita dei protagonisti avrebbe seguito una strada completamente diversa: Modesto non avrebbe mai incontrato Aurora, non si sarebbe portato sulle spalle il peso di un errore senza giustificazioni, non sarebbe mai diventato l’uomo che è. Eppure la Storia funge da impalcatura per qualcos’altro, la costruzione di personaggi complessi raccontati però con toni ababstanza leggeri. La durezza di alcuni episodi viene stemperata dall’originalità e dalla particolarità della struttura narrativa, dai titoli sopra le righe che introducono i vari capitoli, dagli eccessi quasi grotteschi in cui cadono certi personaggi particolarmente eccentrici.

Ruska Jorjoliani è riuscita a raccontare con voce originale una storia che tutto sommato parte da premesse abbastanza banali, mettendo in scena la guerra e il tradimento in toni mai davvero troppo pesanti, e dando personalità anche a quei personaggi secondari che compaiono sulla scena il minimo indispensabile.
Se un libro non si deve mai giudicare dalla copertina, in questo specifico caso non bisogna lasciarsi influenzare nemmeno dalle premesse e dalla trama: Tre vivi, tre morti va letto e basta, perché sarà sempre e comunque una scoperta.

Recensione di Anja Boato

  • Ruska Jorjoliani Cover

    RUSKA JORJOLIANI è nata nel 1986 aMestia, in Georgia, ma dal 2007 vivestabilmente a Palermo. Inizia a scriveredieci anni fa, in italiano. Nel 2009 vince ilpremio “Mondello Giovani sms-poesia”con un componimento dedicato a DinoCampana. Nel 2015 esordisce con La tuapresenza è come una città (CorrimanoEdizioni), di cui nel luglio 2018 è uscita latraduzione tedesca. Tre vivi, tre morti è ilsuo secondo romanzo. Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali