Categorie

Agota Kristof

Editore: Einaudi
Collana: Super ET
Anno edizione: 2014
Formato: Tascabile
Pagine: 384 p.
  • EAN: 9788806219307

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Manuela

    02/12/2016 23.14.32

    Libro di non facile lettura. Linguaggio crudo,reale, in cui nulla sembra superfluo ma ,nello stesso tempo ,ricco,quasi " lirico". Non è facile incasellarlo: per capirlo dovete leggerlo e vi consiglio di farlo.

  • User Icon

    L.

    16/07/2016 19.11.57

    Un capolavoro che tutti dovrebbero leggere.

  • User Icon

    Alessandra

    06/05/2016 11.17.28

    Un capolavoro, cattivo e angosciante come pochi (solo "La strada" di McCarthy mi aveva inquietato tanto). Stile tanto asciutto quanto efficace.

  • User Icon

    Carol

    16/02/2016 18.33.28

    Una prosa asciutta, personaggi e vicende incisi di netto, sembra di leggere una storia vera scritta con fantasia e allo stesso tempo una storia di fantasia scritta con realismo. Ad ogni capitolo è come se la storia subisse una deviazione, fino alla fine del terzo romanzo della trilogia, dove tutto pian piano si spiega. Si parla di abbandono, miseria, reale e di sentimenti, legami, guerra, viltà, generosità, amore, incapacità di vivere, delusione, egoismo in modo mai scontato e soprattutto niente affatto pietoso. Un libro originalissimo, intelligente, ben scritto: da non perdere.

  • User Icon

    furetto60

    30/07/2015 14.38.41

    Forte come un cazzotto allo stomaco, ben assestato, la Kristoff snocciola una prosa e una vicenda priva di fronzoli estetici: ogni pagina non lascia scampo, ogni riga riporta fatti nudi e crudi, frutto di una logica ineccepibile, asettica come la matematica. Non inganni, però, l'apparente semplicità della prosa: la Kristoff avvinghia il lettore e lo manipola a proprio piacimento, lo lega e lo strega, lo provoca e lo mette alla prova per poi, nel capitolo finale, interrogarlo, come se già le domande non fossero già di per se abbastanza. Il tutto sullo sfondo di un non dichiarato Paese dell'est europeo, di guerre in corso, terminate, ricominciate chissà per quale "casus". L'autrice denuncia indirettamente, ma senza che possano crearsi equivoci, mischiando piccole e grandi miserie umane ad una vicenda personale dall'aspetto onirico, una sequenza di drammi-incubi senza possibilità di riscatto e speranza. Magnifico.

  • User Icon

    Lee66

    25/05/2015 17.42.20

    Come considerarlo... Una prova letteraria, una prova d'autore innovativa e, di fatto, una sorpresa.. Tre storie che si incatenano, si ingarbugliano e che sorprendono ma che hanno come denominatore comune la guerra, la menzogna e l'insussitenza della vita, con uno sfondo crudo e a tratti irritante, demandando al giudizio del lettore la scoperta della veritá. Un libro che sorprende e che affascina fino all'ultima pagina.

  • User Icon

    Roby74

    21/09/2014 00.23.17

    Al di là di ogni opinione personale circa la lettura, è un libro che non lascia indifferenti. Personalmente l'ho trovato affascinante, dalle molteplici sfaccettature ed interpretazioni. Magistralmente dipinte le tematiche inerenti ai meccanismi di difesa. Tre racconti collegati tra loro che fanno emozionare e lasciano perplessi, sgomenti. Da leggere!

  • User Icon

    mjb

    23/02/2014 12.55.08

    lettura semplice e diretta, trama interessante anche se un pò troppo frammentaria;non si ha modo di seguire l'evoluzione dei personaggi, la scrittura e la trama essenziali mettono il lettore di fronte a fatti compiuti;si fa riferimento all'Europa dell'est ma per come è scritto potrebbe essere Cina, Germania...i riferimenti storici sono molto generali; è un buon libro ma non un imperdibile, sinceramente mi aspettavo di più dati i numerosi 5/5 dei lettori.

Vedi tutte le 8 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione