Categorie

Vitaliano Trevisan

Editore: Laterza
Collana: Contromano
Anno edizione: 2010
Pagine: 138 p. , Brossura
  • EAN: 9788842090298
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    manlio brusatin

    23/10/2010 17.38.54

    Grande scrittore "alla vicentina" come Piovene, Parise e anche Meneghello. "Alla vicentina" come lo stock fish è stato fatto venire dalle isole Lofoten fino all'osteria-con-cucina di Malo (VI). Trevisan ha una scrittura sempre più pseudo-plebea cioè grandemente aristocratica, sempre più seghettata rispetto al modello ormai felicemente rottamato di Thomas Bernard, e questo è un libro che dopo la sua lettura brucia come inutile segatura tutti I numeri primi, Acciao... Qui nei Tristissmi giardini, cioè amatissimi, c'è tutto il neo e il post Veneto, quello possibile e quello visibile ormai come uno "specchio infranto". Mai paura ! .

  • User Icon

    Lidia

    17/07/2010 13.10.25

    Io non trovo che ci siano cattiverie gratuite, ma il poderoso coraggio di esprimere un'opinione, quale che sia, nel leccato ed artefatto mondo dell'estetica e dell'arte, in cui si pretende che le parole siano volatili e vacue come gli chiffon delle modelle sfilanti in passerella. Qui le parole sono quello che sono, piume, quando debbono essere piume, mattoni quando debbono essere mattoni. Non ricordo letture così emozionanti da una vita, dai tempi di Pizzetti e di Assunto. Questo libro è un piacere totalizzante, che spazza via ogni altra considerazione.

  • User Icon

    gilberta pezzin

    21/06/2010 16.36.33

    Premesso che conosco troppo bene l'autore per inviare un commento obiettivo, il libro mi piace, perché amo il suo stile, la sua sferzante critica, la sua intransigenza... talvolta le sue cattiverie sono gratuite.

Scrivi una recensione