copertina

Tu sei parte di me

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: Garzanti
Anno edizione: 2020
Formato: Tascabile
In commercio dal: giugno 2020
Pagine: 192 p., Brossura
  • EAN: 9788811814146

€ 12,26

In uscita da: giugno 2020

Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Nulla può spezzare il legame speciale che si crea in nove mesi, quando è solo un filo a unire due vite. Un legame che si fa ancora più forte quando finalmente le mani si stringono e ci si sente al sicuro l'una nelle braccia dell'altra. Gli anni passano, le certezze si modificano, i baci cambiano il loro sapore. Si diventa amiche, complici, confidenti. Si piange e si ride all'unisono. A volte la parola «insieme» fa paura e ci si ritrova nemiche, rivali. Ci si scambiano frasi che bruciano dentro e si chiudono porte che non si apriranno mai più. Ma si resta per sempre madri e figlie. Per sempre. È così per Isabella, che ha messo in pausa la sua vita per seguire le ossessioni di Virginia e sin da piccola è cresciuta nella sua ombra. È così per la giovane Lenora, che non riesce a essere mai abbastanza perfetta per Veronique e il modello di figlia che ha in mente. C'è Cara, che ha paura dei cambiamenti e dell'influenza che possono avere sulla piccola Vita, e c'è Lucia che, con il suo arrivo, ha scombussolato in modo inatteso e totalizzante il destino della donna che l'ha messa al mondo. E poi Adua, che si è persa e vive una vita a ruoli invertiti con la figlia, e Ioan, che ha bisogno di un gesto materno che fatica ad arrivare. Infine Barbara, sorpresa da una gravidanza che le fa scoprire cose inaspettate di sé stessa. In sette racconti, sette autrici si confrontano su temi universali come la maternità e l'essere figli. Sette storie di cambiamento, ribellione, sfida, disamore. Sette donne, sette sensibilità diverse unite dal talento innato per la scrittura: Federica Bosco, Cristina Caboni, Valentina D'Urbano, Evita Greco, Clara Skichez, Carmela Scotti e Simona Sparaco. Una raccolta che mette a nudo le dinamiche reali ed emozionanti di una delle relazioni più difficili e durature di tutta la vita. La traduzione del racconto di Clara Sanchez "Mi bombón de chocolate" è di Enrica Budetta.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4
di 5
Totale 3
5
1
4
1
3
1
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Luisa

    04/10/2019 12:59:58

    Sette racconti che parlano del rapporto madre/figlia in sette modi differenti. Sette storie vere, dove si evince che troppo spesso un figlio per un genitore è un oggetto di possesso che vorrebbe a sua immagine e somiglianza. Spesso non siamo fieri dei nostri figli, non per quello che sono o fanno, ma perché non si comportano come noi vorremmo e non prendono le "nostre" decisioni. Il "mestiere" di madre è uno dei più antichi e di cui non esiste manuale. Essere genitore, essere madre, soprattutto, significa soltanto incarnare amore puro, trasmettere amore incondizionato ed avere chiaro dentro di sé che l'amore vero è fatto di libertà. I figli sono nostri perché li partoriamo, ma non ci appartengono. Noi dobbiamo solo aiutarli a spiccare il volo verso il loro destino.

  • User Icon

    grazia

    24/09/2019 13:07:00

    Il vero αмore? Qυello dι υɴα мαdre! . Cerchiamo l'amore invano, che sia in una persona, oggetti, ricordi o momenti. Chi lo rinnega o chi lo desidera..ma quello che dimentichiamo è che già lo possediamo. Il nostro primo amore senz'altro sono i nostri genitori, ma principalmente l'amore materno è qualcosa di unico, inscindibile e viscerale. . Esistono vari legami con questa figura, che tristemente a volte non sono delle più rosee, ma che per quanto possono essere complicati o nulli, una cosa è certa.. Sei legata a quella persona, ti ha messo al mondo o al contrario l hai covata dentro te per mesi e data alla luce. . Le mamme sono speciali, ma non tutte sanno gestire questo "amore", altre invece ci riescano idilliacamente diventando persino delle amiche più che madri. Una cosa è certa.. Nessuna mamma nasce sapendo svolgere questo "mestiere". . In questo #libro troviamo la penna di 7 autrici, che in brevi racconti trattono diversi tipi di rapporti madre/figlia. . Alcuni di questi racconti mi hanno messo tristezza, altri mi hanno fatto emozionare. . Ho amato in particolar modo il racconto della Caboni. Una giovane donna che ha sempre pensato solo alla carriera e a se stessa, e un giorno scopre di essere incinta. La scoperta di avere una vita dentro di se la sconvolge al tal punto di rivoluzionare la sua vita. Un racconto fatto solo di pensieri e scoperte! La prima visita ginecologica per vedere e confermare la situazione, quel puntino allo schermo che scopri di amare appena senti il battito. La raffinettezza con il quale viene descritto quel momento, mi ha commosso al punto di sentirmi con gli occhi lucidi. Ma come dicevo all'inizio,non tutti i rapporti sono perfetti, alcune di queste storie lasceranno l'amore in bocca. Altre faranno riflettere.. Secondo me ogni racconto presente all'interno lasceranno emozioni soggettive.

  • User Icon

    Antonella

    11/03/2019 15:45:35

    Sette racconti, sette autrici e sette tipi di legame madre-figlia; madri amorose, protettive, amiche, dolci, dure, chiocce, invadenti, a volte quasi spietate. Molteplici sfaccettature dell' amore materno, dalla gioia o dalla paura che accompagna l'attesa di un figlio al legame indissolubile che si crea strada facendo con la propria creatura, nonostante le imperfezioni e gli errori che si commettono, nostro malgrado, nell'essere genitori.

Note legali