Tutti per uno - Pittacus Lore - copertina

Tutti per uno

Pittacus Lore

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Traduttore: Ilaria Katerinov
Editore: Nord
Collana: Narrativa Nord
Anno edizione: 2017
In commercio dal: 23 febbraio 2017
Pagine: 384 p., ill. , Rilegato
  • EAN: 9788842929239

98° nella classifica Bestseller di IBS Libri Narrativa straniera - Fantascienza - Fantascienza

Salvato in 25 liste dei desideri

€ 17,10

€ 18,00
(-5%)

Punti Premium: 17

Venduto e spedito da IBS

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

PRENOTA E RITIRA

Tutti per uno

Pittacus Lore

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Tutti per uno

Pittacus Lore

€ 18,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Tutti per uno

Pittacus Lore

€ 18,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Io sono il Numero Quattro e loro mi hanno portato via la casa, la famiglia e la ragazza che amavo. Nessun altro deve morire a causa mia.

La mia vita è stata un lungo, estenuante allenamento. Dovevo prepararmi al giorno in cui io e i miei compagni avremmo combattuto e vinto una guerra segreta contro la terribile minaccia che gravava sul mondo. Ma abbiamo fallito. I nostri nemici hanno invaso la Terra, seminando il panico tra la popolazione inerme. Ci siamo resi conto di non essere abbastanza forti per farcela da soli, così ci siamo alleati con l'esercito americano e abbiamo viaggiato per settimane alla ricerca di ragazzi come il mio amico Sam. Ragazzi dotati di poteri straordinari, da addestrare prima che sia il nemico a trovarli e a usarli contro di noi. Perché la nostra unica speranza è unire le forze. O almeno è ciò di cui sono convinti gli altri. Io, invece, non ne sono più tanto sicuro. Perché loro hanno ucciso il Numero Uno in Malesia. Il Numero Due in Inghilterra. Il Numero Tre in Kenya. Il Numero Otto in Florida. Io sono il Numero Quattro e loro mi hanno portato via la casa, la famiglia e la ragazza che amavo. Nessun altro deve morire a causa mia. Non ora che ho scoperto di avere una nuova, potentissima Eredità. Io sono un'arma, forse l'unica in gradi di sconfiggerli. E sono pronto a sacrificarmi, pur di vincere la guerra…
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3
di 5
Totale 2
5
1
4
0
3
0
2
0
1
1
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Renato

    16/07/2017 18:50:22

    Ho seguito tutta la saga con il fiato sospeso. Arrivo a quest'ultimo capitolo e piombo nella noia più assoluta. Siamo alla guerra, ma l'azione è lenta a svilupparsi, troppi riferimenti, troppi personaggi e il libro, che doveva essere una corsa verso il finale, diventa una fatica immane. Mi faccio un'analisi di coscienza e mi dico che leggo troppi libri e che mi sarà un po' calata l'attenzione, ma no, quelli che erano piccoli spiragli nei libri precedenti, giustamente perdonati per l'avvicendarsi dei racconti, qui diventano delle brecce, delle falle nella narrazione che lasciano fuoriuscire il tedio come il nero liquido in cui naviga Setrakus Ra. Peccato davvero.

  • User Icon

    Giovanni Pignata

    14/05/2017 21:53:33

    Semplicemente, il degno finale che questa bellissima serie letteraria merita. A chi è arrivato fino a questo punto della saga non dovrebbero servire altre informazioni, siccome le grandi abilità e lo stile inconfondibile degli scrittori (James Frey e Jobie Hughes) dovrebbero essere al lettore già ben note. Aggiungo solo che probabilmente questo è il MIGLIORE romanzo dell'intera serie: per qualità della storia, avvincente ed adrenalinica, che riesce a riservare ancora molte sorprese nonostante sia successo praticamente di tutto già nei libri precedenti. Gli ideatori del racconto non sbagliano una virgola, regalandoci forse il miglior (sotto tutti i punti di vista) finale possibile per le avventure dei Loric sopravvissuti sulla Terra.

Le prime pagine del libro

La ragazza si sporge, allunga le dita dei piedi oltre l’orlo del precipizio. Un baratro nero le si schiude davanti; alcuni ciottoli smossi dal suo peso ruzzolano giù, cadono e svaniscono nell’oscurità. C’era qualcosa, lì, prima: una torre, o forse un tempio... La ragazza non ricorda bene. Fissa il baratro senza fondo e sa, chissà come, che un tempo quel luogo era importante. Un porto sicuro.
Un santuario.
Vorrebbe fare un passo indietro dall’orlo del precipizio. È pericoloso restare in bilico lì, sul bordo del nulla. Ma non riesce a muovere i piedi. Sente cedere il terreno sotto di sé. Il burrone si sta allargando.
Ben presto il bordo si sgretolerà e lei cadrà, verrà inghiottita dal buio.
Sarebbe poi così orribile? Le fa male la testa. È un dolore percepito a distanza, come se fosse qualcun altro a provarlo. Una pulsazione sorda che parte dalla fronte, gira intorno alle tempie e scende fino al mento. La ragazza immagina la propria testa come un uovo che ha iniziato a incrinarsi, con una ragnatela di crepe che va spandendosi sul guscio. Si stropiccia il viso e cerca di concentrarsi.
Ricorda vagamente che qualcuno l’ha scaraventata su quella terra sassosa, e non una volta sola, ma a ripetizione: qualcuno che la teneva per la caviglia ed era molto più forte di lei. Ricorda la testa che sbatteva e rintronava sui sassi. Ma è come se fosse successo a qualcun altro. Il ricordo, come il dolore, sembra lontanissimo.
Nell’oscurità troverà la pace.
Dimenticherà il dolore, la sofferenza, ciò che è andato perduto per scavare quel baratro senza fondo. Potrà smettere di lottare, finalmente, se solo scorre ancora un po’ in avanti e si lascia cadere.
Ma qualcosa la induce a indietreggiare. La consapevolezza, nel profondo di sé, che non può sottrarsi al dolore con la fuga. Deve contrattaccare. Deve continuare a combattere.
D’un tratto un lampo azzurro balena nell’oscurità sotto di lei, una solitaria scintilla di luce. Le scalda il cuore. Le ricorda ciò che si è sforzata di proteggere, le ricorda perché ora soffre così tanto. All’inizio è solo un puntino luminoso, come un’unica stella nel cielo notturno. Ma poi si allarga e risale a grande velocità: una cometa che viene dritta verso di lei. La ragazza barcolla sull’orlo del precipizio.
E poi appare lui, sospeso a mezz’aria, circonfuso di luce come l’ultima volta che lo ha visto. I riccioli neri spettinati ad arte, gli occhi verde smeraldo che la fissano: è identico a come lo ricordava. Le rivolge quel suo sorriso sfrontato e le porge la mano. «Va tutto bene, Marina», dice. «Puoi smettere di lottare.»
Al suono della sua voce, la ragazza sente distendere i muscoli. Lascia penzolare un piede nell’abisso. Il buio che si spande sotto di lei non le sembra più così minaccioso. Il mal di testa sembra attutito. Più lontano.
«Ecco, così», dice lui. «Vieni a casa con me.»
La ragazza sta per prendergli la mano. Ma si accorge che c’è qualcosa di strano in lui. Distoglie lo sguardo dai suoi occhi, dal suo sorriso, e vede la cicatrice. Una spessa striscia di pelle corrugata, violacea, che gli gira intorno al collo.
Tira via la mano e rischia d’inciampare sul bordo del precipizio. «Non è reale!» grida, ritrovando la voce. Pianta saldamente i piedi sulle rocce e si spinge via dall’oscurità.
Il sorriso del ragazzo coi riccioli vacilla, si tramuta in un ghigno crudele, un’espressione che lei non ha mai visto sul suo vero volto. «Se non è reale, perché non riesci a svegliarti?» le chiede lui.
Marina non lo sa. È bloccata lì, sull’orlo del burrone, in quel luogo di passaggio, col ragazzo dai capelli scuri: lo ha amato, un tempo, ma quello non è davvero lui. È l’uomo che l’ha portata lì, che l’ha picchiata con tanta violenza e poi ha distrutto quel posto che lei amava. E ora le sta profanando i ricordi.
Lo guarda negli occhi. «Oh, mi sveglierò, bastardo. E poi verrò a cercarti.»
Un lampo passa negli occhi del ragazzo: cerca di mostrarsi divertito, ma lei capisce che è arrabbiato perché il suo inganno non ha funzionato. «Sarebbe stata una fine serena, stupida che non sei altro. Saresti scivolata nel buio. Ti offrivo pietà.» Inizia a calarsi di nuovo nel baratro, lasciandola sola. Le sue parole restano sospese nell’aria: «Così invece continuerai a soffrire».
«Pazienza», dice Marina.

  • Pittacus Lore Cover

    Pseudonimo degli scrittori americani Jobie Hughes e James Frey. Pittacus Lore è il capo degli Antenati, gli anziani che governavano il pianeta Lorien prima della sua distruzione. Vive sulla Terra da dodici anni, preparandosi per la guerra che deciderà il destino dei Nove e, con loro, quello dell’intera umanità. Nessuno sa dove viva. Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali