Categorie

Ubik

Philip K. Dick

Traduttore: P. Prezzavento
Editore: Fanucci
Collana: Numeri Uno
Anno edizione: 2016
Pagine: 229 p., Brossura
  • EAN: 9788834730317

28° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Narrativa straniera - Fantascienza - Fantascienza

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 13,60

€ 16,00

Risparmi € 2,40 (15%)

Venduto e spedito da IBS

14 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Luca

    11/02/2017 11.09.59

    Molto interessante come tutti i libri di Dick ma d lettura non certo facile

  • User Icon

    francesco v

    18/10/2016 09.41.18

    Credo che nessuno (se non Dick) possa davvero riuscire a dare una spiegazione definitiva delle metafore che attraversano tutto il romanzo e della finalità ultima del processo di destrutturazione della realtà che ne rappresenta il tema dominante. Un romanzo visionario: un mazzo di chiavi e una serie di porte, al lettore il compito di abbinarle. Ma il punto non è questo; il punto è, dietro la porta cosa c'è? Non capisco perchè Dick non sia stato portato all'Oratorium e tenuto in semi-vita fino ai nostri giorni; oggi sarebbe molto utile, a lettori di Ubik e non.

  • User Icon

    Isabella

    24/07/2016 13.31.25

    Si tratta di un libro affascinante e inquietante allo stesso tempo. Si legge con passione. Dick è, come sempre, un ottimo narratore, capace di trattare temi assai complessi (la realtà e l'illusione; la vita e la morte; il passato e il futuro; le relazioni umane...) con ironia e serietà, lasciando spazio al dubbio. La fantascienza qui è più che un genere letterario, è il modo in cui si può parlare di tematiche che toccano tutti noi. Lo consiglio vivamente.

  • User Icon

    ROBIRO

    26/06/2011 16.50.38

    Quando temi, concetti, idee, riferimenti trattati in un romanzo scritto nel 69', sono ancora vivi e presenti in film e testi dei giorni nostri, possiamo semplicemente dire che Dick è stato in grado di illustrarci mondi paralleli, irreali, atemporali come nessuno!

  • User Icon

    Peter

    04/01/2011 22.48.21

    L'ho riletto dopo un paio d'anni. Philip Dick, tu sei un genio, grazie.

  • User Icon

    antorizz

    14/01/2010 17.29.04

    Ok, prendi questo libro e fagli prendere meno polvere possibile, sarebbe un delitto atroce verso uno dei capolavori del 900.

  • User Icon

    Roberto

    15/12/2009 17.33.40

    Decisamente deludente, 3/5 è merito del finale a sorpresa.

  • User Icon

    gianni

    22/10/2009 14.27.28

    Libro straordinario. La storia parte subito in quarta, il lettore deve fin da subito effettuare una full immersion in una fantascienza esasperata: collegamenti protofasonici, telepati, precog, ecc… A parte quindi un leggero sbandamento iniziale, almeno per chi non è un fanatico del genere fantascientifico, il libro cattura subito. La storia narra di una trappola tesa da una ditta ad una che opera in contrapposizione. Da li si diparte tutta una serie di eventi, sicuramente fantascientifici, ma di cui il lettore non riesce a capire la logica di sottofondo. Questo fino allo svelamento di quello che in realtà sta succedendo. Si arriva quindi bel belli alla fine del libro e nell’ultima pagina e mezzo tutto quello che uno aveva creduto di capire salta completamente, lasciando un finale completamente aperto. Il libro è scritto molto bene, la lettura procede spedita, nonostante qualche errore di traduzione, come, il tradurre “castor oil” con le parole “olio di castoro” invece del corretto “olio di ricino”. Il libro quindi mi è piaciuto molto e lo consiglio caldamente a tutti.

  • User Icon

    Val.®

    21/09/2008 12.39.36

    in effetti aggiungerei soltanto banalità, mi limito a dire..TANTA TANTA ROBA questo libro!

  • User Icon

    andricci

    12/06/2008 14.29.06

    Bello, e con finale a sorpresa.

  • User Icon

    Fabrizio

    24/04/2007 12.34.55

    Indubbiamente un bel libro che ti tiene incollato fino all'ultima pagina. Ma comunque preferisco le Pecore Elettriche.

  • User Icon

    Frank

    06/11/2006 14.14.26

    Bellissimo, uno dei libri più belli della storia. Di sicuro il migliore di Dick. Quando si pensa di aver capito tutto, ecco che Dick ti frega. Meraviglioso.

  • User Icon

    daniele

    10/10/2006 09.51.24

    Un successo? Forse esagerato definirlo un successo. Devo dire che mi aspettavo di più da questo libro; lettura a tratti difficile per una incoerenza sintattica. L'idea geniale? Mah, mi sembra che abbia cercato di dire troppe cose non dicendo niente bene. Ubik uno e trino. forse era meglio solo uno.

  • User Icon

    miranda

    19/09/2006 17.49.28

    Straordinario, uno dei migliori capolavori Dickiani, avvincente e travolgente, rimani senza fiato fino alla fine, anzi rimani senza fiato anche alla fine!

  • User Icon

    Redax

    14/09/2006 17.42.09

    Sarà anche un capolavoro, ma a me proprio non è piaciuto. Bella la tecnologia: fine. La storia è composta da due parti completamente slegate,di cui la prima è inutile, un pretesto estetico mentre la seconda non mi è piaciuta. Quale sia il succo della storia è lampante. Prima di arrivare ad un terzo del libro sapevo già dove voleva arrivare, e speravo di essermi sbagliato. A metà del libro ero certo del seguito ma speravo che ne venisse fuori brillantemente, con una qualche trovata. La trovata arriva, ma è talmente inverosimile e poco brillante che ancora mi chiedo... ma cosa hanno trovato tutti in questo libro di tanto meraviglioso?

  • User Icon

    NIC

    03/04/2006 15.32.14

    letto ieri tutto d'un fiato che dire, premesse interessanti, atmosfera onirica e inquietante per tutto il libro,ben scritto però..però manca qualcosa... all'inizio era molto intrigante, alla fine mi veniva da dire "tutto qui?" il libro viene un po' vanificato dall'epilogo, (che comunque gia si era capito un paio di capitoli in anticipo). che dire dopo tutto l'arzigogolamento ci sono rimasto un po' male, peccato. cmq un'altra possibilità gliela voglio dare, mi serve solo sapere quale altro suo libro vale la pena leggere

  • User Icon

    Latinese

    23/12/2005 13.06.41

    Il libro si commenta da sé, è uno dei capolavori della letteratura postmoderna e della narrativa americana in generale... un'altro di quei quattro o cinque romanzi di Dick che dopo averli letti non te li toglierai mai più di testa (insieme a Un oscuro scrutare, o L'uomo nell'alto castello). Quello che non capisco però, è 'sta faccenda delle traduzioni. Orrende quelle della Fanucci? Sì, perché, quelle della Nord che tagliavano arbitrariamente frasi intere, erano belle? Mah, è pur vero che tutti i gusti sono gusti, però...

  • User Icon

    orwell

    05/12/2005 17.32.20

    Un libro fantastico. Mette in discussione tutta la tua vita, chi sei, cosa fai e perchè. Con un semplice racconto Dick ti stravolge la vita. Fortunatamente ho letto la versione della Nord cosicchè non sono stato massacrato dalle orrende traduzioni della fanucci.

  • User Icon

    andredov

    10/05/2005 17.03.18

    Tempo, cos'è il tempo? Io sono vivo, voi siete morti. L'universo schizoide e paranoico di Dick può riassumersi in queste poche parole. Uno dei migliori libri di pseudo fantascienza mai scritti. Penso possa cambiare la percezione dela realtà a molti

  • User Icon

    silvio

    03/05/2005 12.06.21

    Anch'io ho poco da aggiungere. Sul piano della fantascienza pura, il libro migliore che abbia mai letto. Gli elementi spazio temporali (che sono poi le uniche coordinate su cui è possibile tessere una tela) vengono giocati in modo davvero unico..per nulla scontato. Sotto un profilo complessivo, e come romanzo, continuo a preferire, di Dick, "un oscuro scrutare".

Vedi tutte le 27 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione