L' ultima amante di Hachiko

Banana Yoshimoto

Traduttore: A. G. Gerevini
Editore: Feltrinelli
Edizione: 5
Anno edizione: 2002
Formato: Tascabile
In commercio dal: 18 febbraio 2008
Pagine: 112 p.
  • EAN: 9788807815492
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
L'io narrante è Mao, una ragazza che vive con la madre in una comunità religiosa sorta attorno alla carismatica figura della nonna, guaritrice e veggente. La setta, dopo la morte della fondatrice, ha cominciato a tradirne gli insegnamenti e si è trasformata in impresa a scopo di lucro. Mao se ne allontana sempre più e in occasione di una delle sue fughe incontra una coppia di motociclisti. Chiama lei "mamma"; lui invece si chiama Hachi, è stato abbandonato da piccolo dai genitori hippies giapponesi in India e ai religiosi genitori adottivi ha fatto voto di ritirarsi su una montagna per dedicarsi a una vita ascetica. Con i due Mao instaura una relazione d'amore.

€ 5,95

€ 7,00

Risparmi € 1,05 (15%)

Venduto e spedito da IBS

6 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Libro inedito Chiara Gamberale
OMAGGIO ESCLUSIVO PER TE
Con soli 19€ di libri del Gruppo Feltrinelli fino al 15/01/2019

Scopri di più

€ 3,78

€ 7,00

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Anna M.

    10/06/2010 12:57:56

    Deludente! Noioso, i personaggi sono vuoti e senza spessore, la storia non esiste. Da evitare.

  • User Icon

    kikkokat

    12/06/2009 23:17:10

    Un bel libro, tra sette varie...Certo certe scene sono improbabili, ma colpisce come al solito lo stile dell'autrice.

  • User Icon

    Faz

    04/05/2009 10:16:36

    Qualche bella frase, ma la trama è sconclusionata e i personaggi abbozzati con disarmante superficialità. Una regressione rispetto ai titoli precedenti.

  • User Icon

    MaunaKea

    03/10/2005 19:38:05

    1996 hachiko no saigo no koibito. La Yoshimoto mi piace e ho letto tutti i suoi libri. Questo pero', lo trovo fondamentalmente spurio, a parte nominare trecento volte il suo traduttore perche' le piace come suona il nome Alessandro Giovanni Gerevini, a parte qualche scorcio raro di giappone, riesce a comunicare ben poco e nemmeno come libro descrittivo mi convince granche'. Mi chiedo spesso se questi personaggi tangenziali, che spesso lei descrive quanta possibilita' abbiano di esistere veramente nel giappone pragmetico che noi conosciamo. Sincermanete non ho la risposta. Resta comunque un libro che ha l'unico pregio di non esser noioso, pur non lasciando dietro nulla di se'.

  • User Icon

    Satine

    29/04/2005 14:16:49

    La Yoshimoto dà l'impressione di aver scritto questo libro prima per sé stessa che per il lettore. Mai come in "L'ultima amante di Hachiko" è così diretta, disinibita, mai come in questo libro si apre tanto mostrandoci le sue fragilità e passioni. Un libro che secondo me ha avuto "bisogno" di scrivere, e che dire se non ringraziarla!

  • User Icon

    Vincenzo

    16/09/2004 15:53:14

    Il libro piu' bello di Banana Yoshimoto. Niente altro da dire visto che adoro la scrittrice giapponese (nonostante le recenti delusioni delle ultime pubblicazioni!).

  • User Icon

    Hajime

    02/02/2004 12:23:31

    Bel libro. La Yoshimoto sa come descrivere le sensazioni dell'anima.

  • User Icon

    kiara

    22/04/2002 19:45:12

    Bella la figura della statua del cane Hachiko , simbolo di fedeltà . Nei pressi della quale spesso i fidanzati di Tokyo si danno appuntamento... Ancora una volta Banana costruisce una triste fiaba sul binomio amore-morte .

  • User Icon

    kikka

    27/08/2001 00:24:32

    Devo ammettere che qsto libro mi ha davvero delusa...

Vedi tutte le 9 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione