L' ultima intervista di Pasolini - Furio Colombo,Gian Carlo Ferretti - copertina

L' ultima intervista di Pasolini

Furio Colombo,Gian Carlo Ferretti

Scrivi una recensione
Editore: Avagliano
Collana: Le coccinelle
Anno edizione: 2005
In commercio dal: 1 luglio 2005
Pagine: 64 p., ill. , Brossura
  • EAN: 9788883091865
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 5,95

€ 7,00
(-15%)

Venduto e spedito da IBS

6 punti Premium

Quantità:
LIBRO
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Il libro, primo della serie "Le Coccinelle" (libri agili e di argomento legato all'attualità), è diviso in due parti. Nella prima Gian Carlo Ferretti, studioso della letteratura italiana novecentesca, ricostruisce le atmosfere umane e culturali degli ultimi giorni di Pasolini. Nella seconda parte, Furio Colombo, che all'epoca della morte di Pasolini era tra le firme del quotidiano "La Stampa", raccoglie le ultime, profetiche, rabbiose e disperate parole di Pier Paolo Pasolini in quella che si può definire "l'ultima intervista".
1
di 5
Totale 1
5
0
4
0
3
0
2
0
1
1
  • User Icon

    maurizio

    23/01/2007 23:19:41

    Mah!del vero Pasolini non c'è nula di nulla.Solo quello che ci propina Colombo e che non possiamo confutare.Colombo è sicuramente un uomo colto ma al servizio di chi comanda.il libro è meno che mediocre.

  • (Châtillon, Aosta, 1931) giornalista e scrittore italiano. Già docente alla Columbia University e corrispondente da New York di varie testate, ha scritto per molti giornali italiani e americani e ha realizzato numerosi documentari e servizi per la Rai; è stato direttore de «l’Unità» (2001-05); è deputato dal 1996. Autore di acute analisi delle trasformazioni della società statunitense (tra cui L’America di Kennedy, 1964; I prossimi americani, 1976; America e libertà, 2005) e degli sviluppi del mondo contemporaneo (Il destino del libro e altri destini, 1990; La città profonda, 1992; Confucio e il computer. Memoria accidentale del futuro, 1995), ha dedicato particolare attenzione anche alla situazione politica italiana (Il libro nero della democrazia, 2002; Ci sarà un’Italia, 2006, libro-dialogo... Approfondisci
  • (Pisa 1930) critico italiano. Nei suoi saggi ha affrontato i problemi del rapporto fra scrittore e società, dell’industria culturale e del mercato editoriale: Letteratura e ideologia (1964), La letteratura del rifiuto (1968), Autocritica dell’intellettuale (1971), Introduzione al neorealismo (1974), Il mercato delle lettere (1979), Il best seller all’italiana (1982), L’editore Vittorini (1992), L’infelicità della ragione nella vita e nell’opera di Vitaliano Brancati (1998), Storia dell’editoria letteraria in Italia, 1945-2003 (2004). Approfondisci
Note legali