Gli ultimi passi del sindacone - Andrea Vitali - copertina

Gli ultimi passi del sindacone

Andrea Vitali

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Garzanti
Anno edizione: 2018
In commercio dal: 6 settembre 2018
Pagine: 239 p., Rilegato
  • EAN: 9788811601715
Salvato in 62 liste dei desideri

€ 17,67

€ 18,60
(-5%)

Punti Premium: 18

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA

Gli ultimi passi del sindacone

Andrea Vitali

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Gli ultimi passi del sindacone

Andrea Vitali

€ 18,60

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Gli ultimi passi del sindacone

Andrea Vitali

€ 18,60

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (5 offerte da 18,60 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Ha un fisico ingombrante e una strana mania per le giunte comunali: qualcuno sospetta che nasconda un segreto.

Attilio Fumagalli è un uomo pingue, anzi di più, soffre di obesità androide, nel senso che il grasso ce l’ha tutto attorno all’addome. Cinquant’anni, sposato con Ubalda Lamerti, senza figli, esercita in proprio la professione di ragioniere. Per vincere quel senso di vuoto che a volte lo aggredisce, più che per uno slancio ideale, si è dato alla politica nelle file della Democrazia Cristiana e sfruttando il giro della propria clientela è riuscito a farsi eleggere sindaco di Bellano. Per tutti, e per ovvie ragioni, lui è il Sindacone. L’attività istituzionale non lo occupa più di tanto. Oltre al disbrigo delle formalità correnti, riunisce la giunta ogni due mesi, due mesi e mezzo. Ultimamente, però, sotto questo aspetto, il Sindacone sembra aver impresso una svolta. Convoca la giunta ogni dieci giorni, a volte anche ogni settimana. Una voce o due all’ordine del giorno, una mezz’oretta di riunione e ciao. Ma oggi, 22 dicembre 1949, ha superato ogni limite: ha indetto una riunione per la sera della Vigilia di Natale. Per discutere di cosa? Di niente. Per scambiare gli auguri. E a più di uno dei consiglieri che si sono visti recapitare a mano la convocazione è saltata la mosca al naso. Per dirla tutta, al geometra Enea Levore è venuto il preciso sospetto che sotto a quella frenesia si nasconda qualcosa. Ma cosa? Basterebbe chiederlo al vicesindaco Veniero Gattei, se quello non tenesse la bocca rigorosamente cucita.

Con Gli ultimi passi del Sindacone torna sulla scena la Bellano del primo dopoguerra, di cui Andrea Vitali sa mettere in luce la voglia di riscatto, il frettoloso antifascismo esibito senza vergogna, gli appetiti della carne simbolo della voglia di vita che sta rianimando l’intero Paese, ma senza tralasciare quei piccoli segreti che rendono più sapido il tran tran quotidiano, e la lettura dei suoi romanzi una godibilissima compagnia.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,35
di 5
Totale 23
5
13
4
7
3
1
2
2
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Leonardo de Chanaz

    22/05/2020 03:35:35

    Ho letto diversi libri di Andrea Vitali, mi concedono una pausa dalla lettura di saggi. Questo, però è meno brillante del solito. Sempre eccezionale la scelta dei nomi dei personaggi.

  • User Icon

    Franca

    12/05/2020 16:37:26

    E’ la storia della vita quotidiana di Attilio Fumagalli, sindaco ragioniere. Mi ha incollato al racconto perché oltre ad affascinarmi mi ha anche apertamente incuriosito. Il sindacone, come viene chiamato da tanti ha qualcosa di particolare. Lui, cinquantenne sposato con Ubalda, è sempre pronto a convocare la giunta. Ma perché? Alla scoperta del motivo ho divorato le pagine del romanzo e, alla fine, sono rimasta molto colpita dall’epilogo.

  • User Icon

    simone

    09/01/2020 18:51:07

    Avevo già letto altro di Vitali, e purtroppo ho sempre lo stesso giudizio: Noioso. Non riesco ad entrare in sintonia con l'autore. Una storiella di paese, con personaggi che entrano ed escono. Peccato

  • User Icon

    Ismaele

    02/09/2019 18:36:09

    I libri di Vitali sono sempre delle vampate d'aria fresca. Un libro che si legge subito ma che non si vorrebbe finire. Divertente e leggero è il Vitali che piace. Copertina: 4 Storia: 4 Stile: 4

  • User Icon

    Mirage

    28/08/2019 13:52:09

    libro letteralmente divorato in pochi giorni. come in tutti i suoi libri Vitali ha una scrittura leggera e scorrevole che porta appunto il lettore a divorare il testo senza quasi rendersene conto. La storia come al solito è ambientata a Bellano ed il lettore può riconoscere i luoghi cari all'autore. I personaggi sono come al solito divertenti e ben caratterizzati. Lettura ideale quando si cerca una storia che permetta di staccare per un po' dai temi impegnati

  • User Icon

    Claudio

    05/06/2019 20:34:42

    Letto, o meglio divorato, in 3 ore e mezza. Una lettura scorrevole, per niente noiosa, accattivante al punto giusto. Impossibile non provare della simpatia per il sindacone del titolo, Attilio Fumagalli. Credo che il migliore Vitali stia nei romanzi più brevi, come questo, rispetto a quelli più lunghi e articolati. In questo libro, poi, sembra davvero in particolare stato di grazia, dopo qualche altro romanzo non all'altezza della sua fama e della sua scrittura.

  • User Icon

    silvia

    27/04/2019 04:50:50

    Il Sindacone ha avuto vita breve, sia anagraficamente sia letteralmente. Un bellissimo libro, letto in due giorni, con l'ennesimo caleidoscopio di personaggi, comici e variegati. Confermo, un Vitali in grande spolvero con anche le avventure del commissario Maccadò di recente pubblicazione...

  • User Icon

    Ritochka

    21/02/2019 06:12:32

    Di Vitali ho letto quasi tutto e sempre con soddisfazione. In questo romanzo, oltre alla piacevolezza della storia, alla leggerezza della lettura che ti coinvolge fino a sentirti dentro la trama, ho trovato tanta umanità. La collocazione delle vicende nella notte di Natale colloca la storia in una dimensione quasi fiabesca. Da leggere con animo sereno.

  • User Icon

    Renzo

    13/01/2019 19:42:24

    Libro leggero e semplice. La storia non mi ha particolarmente "preso".Si legge in maniera abbastanza scorrevole e onestamente i personaggi descritti sono ben collocati nel contesto socio politico dell'epoca.

  • User Icon

    Chiara

    02/01/2019 13:45:39

    Ancora una volta Andrea Vitali ci regala un bell'intreccio ambientato in quel di Bellano, sul Lago di como. Un coro di personaggi che si trova a fare da cornice agli ultimi passi del sindaco, tra pettegolezzi, buoni sentimenti, equivoci e un po' di mistero.

  • User Icon

    Renzo Montagnoli

    29/12/2018 15:43:09

    Questa volta il narratore comasco è riuscito a imbastire una storia di piacevole lettura, ma che ha più di un significato, con richiami vari, perfino ai complessi freudiani. Che Attilio Fumagalli, un uomo che soffre di obesità androide, susciti immediata simpatia è senz’altro vero, perché è notorio che gli individui pingui sono le per lo più di indole buona, ma il nostro protagonista, sindaco del paese, soprannominato per le sue caratteristiche, in senso bonario e non spregevole, il sindacone è uno di quei personaggi che lasciano il segno e nel caso specifico per tutto il libro, anche se è presente attivamente solo nella parte iniziale. E’ un uomo ligio ai suoi doveri di amministratore, una brava persona non c’è che dire che ha tuttavia la disavventura di morire nel letto dell’amante la sera della vigilia di Natale. Al fine di evitare uno scandalo, che non avrebbe senz’altro meritato, si avvia una procedura grottesca e che muove anche al riso, coinvolgente una varia umanità, descritta in modo encomiabile e con una punta d’affetto, come se Vitali parlasse dei suoi figli. Così, accanto al rag. Veniero Gattei, vicesindaco e regista dell’intera operazione, si muovono in sincronia il complessato pizzicagnolo Amelio Stoppani, le due giunoniche gemelle Perlina e Luisetta Cesetti, la maestra Pericleta Beregini, zitella per vocazione e bigotta, l’ambiguo geometra Enea Levore, il viveur ormai attempato Emilio Allegretti e tutta una serie di figure azzeccatissime con dei nomi assai indovinati, delle comparse non anonime, ma quasi delle opportune spalle. La vicenda del sindacone, un po’ perché di si dipana nella notte della Vigilia, un po’ perché lascia un messaggio di pace e di serenità ha il sapore di una favola, beninteso per adulti e non certo per bambini, a causa di certe situazioni non proprio adatte alla loro età, per quanto molto ben sfumate.

  • User Icon

    Ombretta

    13/11/2018 12:24:03

    Il solito Vitali.

  • User Icon

    marco errico

    15/10/2018 10:35:28

    Ho letto tutti i libri dell'autore e ritengo che sia uno dei piu bei romanzi. Molto accurato

  • User Icon

    Claudio

    10/10/2018 17:36:10

    Già meriterebbero il massimo le ultime pagine con l'indicazione di tutti i personaggi. Ma dove va a trovare i nomi Andrea Vitali? Il sindacone del titolo è alto un metro e sessanta, pesa più di un quintale e ha due piedini, addirittura uno più piccolo dell'altro. E' apprezzato in tutto Bellano e ben voluto. La vigilia di Natale ha convocato un consiglio di giunta per poter poi andare a trovare la sua nuova fiamma, una delle due gemelle che durante la guerra si sono divise. una con i partigiani e una con le brigate nere. La prima era finita sucecssivamente in Liguria al seguito delle promesse di un partigiano che invece poi l'aveva costretta alla prostituzione. L'altra, rapata a zero dopo la Liberazione, era rimasta in paese e anche lei non disdegnava di guadagnare qualcosa nella stessa maniera della sorella. Ma qualcosa va storto: il sindacone, proprio sul più bello, muore. E tocca così al vice sindaco e ad un altro assessore, il pizzicagnolo, a portare il cadavere del sindacone in municipio e "trovarlo" là. Il contorno di vari personaggi rende ancora più godevole questo lavoro di Vitali.

  • User Icon

    Pettirossoverde

    08/10/2018 12:58:23

    Ancora una volta un grande Vitali, forse la massima espressione della narrativa italiana

  • User Icon

    Alinghi

    07/10/2018 14:49:49

    Solito immutabile Vitali...libro dalla storia semplice ma come sempre accattivante. Molto simile a storie precedenti che non lasciano traccia e si confondono nella memoria. Cambia il periodo ma non l'ambientazione, libro gradevole, rilassante che scorre via veloce...

  • User Icon

    Raffaele

    05/10/2018 08:08:11

    Sinceramente uno dei migliori Vitali. Più che la storia, verosimile, sono i personaggi caratterizzati in punta di penna nel loro intimo, stati d'animo, preoccupazioni ed emozioni. Ottima lettura

  • User Icon

    laSalaElena

    26/09/2018 16:24:46

    Eccoci di nuovo in quel di Bellano. È la vigilia di Natale del 1949, le persone si affrettano sotto i primi fiocchi di neve a raggiungere il calore e l’intimità delle proprie abitazioni, in un’atmosfera che ricorda un po’ quella del Canto di Natale di Dickens. Ma non tutti gli abitanti del paese sono destinati a godersi la tranquillità delle ore che precedono il Natale... I personaggi dai nomi apparentemente strampalati e dalle caratteristiche fisiche caricaturali che si muovono nel piccolo comune affacciato sul lago di Como, e le situazioni tragicomiche raccontate sono quelle a cui Andrea Vitali ci ha abituato da sempre. Basti pensare all’epiteto di “Sindacone” riferito al primo cittadino del paese, in virtù di una fisicità non particolarmente filiforme... o alla descrizione di un rocambolesco trafugamento, effettuato con il favore della Messa di mezzanotte, che ricorda molto da vicino la notte degli imbrogli dei Promessi sposi. Rispetto alla maggior parte della produzione “vitaliana”, in questo libro ho riscontrato qualcosa di nuovo. Le descrizioni dei paesaggi sono curate nei dettagli, a tratti poetiche, quasi come se la natura stessa fosse un personaggio silenzioso ma partecipe della narrazione. Inoltre, alcune delle vicende raccontate hanno una vena particolarmente amara e malinconica, e si percepisce da parte dell’autore una sorta di compassione rispetto alle miserie umane che hanno segnato i suoi personaggi. Voglio comunque tranquillizzare gli habitués di Andrea Vitali sul fatto che ritroveranno comunque la consueta pungente ironia e la genialità che lo contraddistinguono. Se conoscete già Andrea Vitali amerete anche questo libro. Se vi accostate all'autore per la prima volta, difficilmente rimarrete delusi.

  • User Icon

    Michele

    23/09/2018 19:45:09

    Questo autore non delude mai le aspettative. Una fantasia inesauribile che lascia il segno anche in questo libro. Da leggere e amare!

  • User Icon

    Martina

    22/09/2018 17:48:27

    Lettura un po noiosa ma ha il suo perchè.Scritto abbastanza bene e scorrevole

Vedi tutte le 23 recensioni cliente
  • Andrea Vitali Cover

    Dopo aver frequentato «il severissimo liceo Manzoni» di Lecco, Andrea Vitali si laurea in medicina all'Università Statale di Milano ed esercita la professione di medico di base nel suo paese natale. Scrittore molto prolifico, ha esordito nel 1990 con il romanzo breve Il procuratore, ispiratogli dai racconti di suo padre; nel 1996 ha vinto il Premio letterario Piero Chiara con L'ombra di Marinetti, ma il grande successo lo ha ottenuto nel 2003 con Una finestra vistalago (Premio Grinzane 2004). Nel 2006 ha vinto il Premio Bancarella con il romanzo La figlia del Podestà; nel 2009 il Premio Boccaccio e il Premio Hemingway. Tra i numerosi romanzi, ricordiamo: nel 2011 La leggenda del morto contento e Zia Antonia sapeva di menta. Nel 2012 Galeotto fu il collier e Regalo... Approfondisci
Note legali