Salvato in 22 liste dei desideri
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Undici settembre 1683
9,99 €
;
DVD
Dettagli Mostra info
Undici settembre 1683 10 punti Premium Venditore: IBS
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
9,99 €
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Vecosell
9,99 € + 3,90 € Spedizione
Disponibile in 4 gg lavorativi Disponibile in 4 gg lavorativi
Info
Nuovo
KONKE
10,99 € + 4,99 € Spedizione
Disponibile in 3 gg lavorativi Disponibile in 3 gg lavorativi
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
9,99 €
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Vecosell
9,99 € + 3,90 € Spedizione
Disponibile in 4 gg lavorativi Disponibile in 4 gg lavorativi
Info
Nuovo
KONKE
10,99 € + 4,99 € Spedizione
Disponibile in 3 gg lavorativi Disponibile in 3 gg lavorativi
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi

Tutti i formati ed edizioni

Chiudi
Undici settembre 1683 di Renzo Martinelli - DVD
Undici settembre 1683 di Renzo Martinelli - DVD - 2
Chiudi

Descrizione

L'11 settembre 1683 trecentomila guerrieri chiamati da ogni angolo dell'impero ottomano tengono Vienna sotto assedio. Sono comandati dal gran visir Kara Mustafa, al quale il sultano di Istanbul ha affidato il vessillo del Profeta: lo stendardo verde con la luna crescente dorata che la tradizione rivendica essere appartenuta al profeta Maometto in persona. Lo scopo della loro aggressione è di issare quella bandiera su tutte le capitali d'Europa, tra le quali, in ultimo, Roma, la culla della cristianità. Nonostante due mesi di resistenza eroica, il destino di Vienna sembra segnato. Alle prime luci dell'alba, un monaco cappuccino tiene messa in cima alla collina che sovrasta la città. Poi, con un ultimo appassionato sermone, incita le truppe cristiane. Il suo nome è Marco da Aviano, consigliere e la guida spirituale dell'Imperatore Asburgico Leopoldo I. La battaglia tra i due eserciti opposti si trascina fino al tramonto, con risultati alterni per le due parti, in un gioco strategico di avanzate e ritirate, finché la Lega Santa, guidata da Re Polacco Jan III Sobieski conduce l'assalto finale che sbaraglia le truppe ottomane e l'ultima resistenza dell'accampamento nemico.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2012
DVD
8032807051024

Informazioni aggiuntive

Rai Cinema, 2013
Eagle Pictures
113 min
Italiano (Dolby Digital 5.1);Italiano (Dolby Digital 2.0 - stereo)
Italiano per non udenti
2,35:1 Wide Screen
PAL Area2
trailers; foto; dietro le quinte (making of)

Valutazioni e recensioni

4,5/5
Recensioni: 5/5
(2)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(1)
4
(1)
3
(0)
2
(0)
1
(0)
ILSanto
Recensioni: 5/5

Film molto bello diretto magistralmente da Renzo Martinelli. Che possiede il merito di riportare (a livello cinematografico) un evento storico di incredibile importanza, che ha rischiato (non riuscendoci) di cambiare i confini e la storia di tutta l'Europa. Molto bravi tutti gli attori.

Leggi di più Leggi di meno
Feral
Recensioni: 4/5

Film epico, che qualche ridicolo figuro denuncia come anti-islamico (in questo film gli islamici sono orgogliosi, determinati, uniti e sorretti da una fede incrollabile, mentre tra gli europei i governanti sono in gran parte dei politicanti inconcludenti e vagamente codardi che faticano a mettersi d'accordo e i popolani sono spesso confusi e tendenti alla superstizione, vai a trovare l'anti-islamismo!). Tralasciando le polemiche, una pecca delle scene di battaglia sono le esplosioni visibilmente digitali, e ho avuto la sensazione di elissi narrative qua e là, forse il film avrebbe dovuto essere più lungo (voci non confermate infatti parlano della possibilità di un'edizione estesa prima o poi). Comunque un ottimo film.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

4,5/5
Recensioni: 5/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(1)
4
(1)
3
(0)
2
(0)
1
(0)

Conosci l'autore

Jerzy Skolimowski

1938, Lodz

Regista, attore e sceneggiatore polacco. Laureato in etnografia e pugile dilettante, pubblica libri di poesie prima di incontrare A. Wajda, che lo aiuta a entrare alla Scuola di cinema di Lodz. Per Wajda scrive (con J. Andrzjewski) la sceneggiatura di Ingenui perversi (1960, anche attore), improntando del proprio tipico pessimismo il viaggio del regista nell’anima e nelle (poche) prospettive dei giovani polacchi reduci dalle speranze di rinnovamento dell’ottobre 1956. Dopo i primi corti, tra cui Bokser (Il pugile, 1961), e la sceneggiatura di Il coltello nell’acqua (1962), debutto di R. Polanski, nel 1964 dirige il primo lungometraggio, Rysopis - Segni particolari: nessuno. Con un ampio uso di piani-sequenza che delineano una regia digressiva imparentata con certa Nouvelle vague, il film racconta...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore