L' unico figlio

Anne Holt

Traduttore: M. Podestà Heir
Editore: Einaudi
Collana: Super ET
Anno edizione: 2013
Formato: Tascabile
In commercio dal: 25 giugno 2013
Pagine: 283 p., Brossura
  • EAN: 9788806216290
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 6,75

€ 10,62

€ 12,50

Risparmi € 1,88 (15%)

Venduto e spedito da IBS

11 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Bookworm

    21/02/2018 17:19:55

    A mio parere la trama é intrigante, ma negli ultimi capitoli si intuisce che non ci saranno colpi di scena, in quanto l'autrice s'impantana nella descrizione della situazione sentimentale della protagonista che col caso non ci azzecca per niente. Ho preferito di gran lunga "Quota 1222", con un'ambientazione alla Agatha Christie.

  • User Icon

    mamma

    08/09/2013 09:36:02

    un bel giallo che scorre con l'incedere delle indagini della polizia di Oslo e del nuovo soprintendente Hanne Wilhelmsen,e alla fine quando credi di avere capito tutto ti ritrovi, come nei migliori libri ,che e' successo come forse avevi subodorato all'inizio, ma la storia ti ha portato a credere in modo diverso.

  • User Icon

    Laura

    11/07/2013 14:15:21

    Assolutamente un bel giallo, che va oltre la storia killer-ispettore. Mi piaciuto proprio tanto! E poi il finale!!!!

  • User Icon

    Sarah

    22/10/2012 10:05:55

    non è avvincente, personaggi che non dicono niente, tutto fuorchè un giallo, poi con i bambini... proprio triste! bocciato

  • User Icon

    Patrizia

    06/07/2012 12:52:32

    Il genere giallo non è il mio prediletto ma questo libro fa eccezione perchè ci sono ingredienti interessanti: un legame forte tra una madre e un figlio un po' particolare, una casa famiglia, un'investigatrice donna, un paese del nord Europa, una storia che si legge bene senza intoppi. Bel libro, da leggere tranquilli sotto l'ombrellone.

  • User Icon

    luca ambrogi

    24/06/2012 19:03:22

    Un buon giallo e un libro ben scritto, con personaggi delineati con finezza e un ambientazione da pieci teatrale, con esterni non molto sviluppati. L'inizio è avvincente mentre il finale è meno allettante delle premesse, pur rimanendo su livelli narrativi più che validi. Nel complesso una lettura consigliabile, senza se e senza ma.

  • User Icon

    simona

    09/02/2012 10:28:47

    Questo romanzo mi ha un pò spiazzato. Ero certa che la storia mi affascinasse di più, invece è a tratti scontata e noiosa...poi però il finale è decisamente sconvolgente. La parte migliore è sicuramente la storia del rapporto tra madre e figlio, mi ha fatto pensare.

  • User Icon

    paola

    16/04/2011 19:55:58

    ottimo libro, ben orchestrata la storia tra i personaggi e la psicologia delle loro azioni, assolutamente da leggere!!!!!!!!!!!!!!!!!

Vedi tutte le 8 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione