The Unique - Vinile LP di Thelonious Monk

The Unique

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Artisti: Thelonious Monk
Supporto: Vinile LP
Numero supporti: 1
Etichetta: Waxlove
Data di pubblicazione: 9 settembre 2019
  • EAN: 8055515231335

64° nella classifica Bestseller di IBS Vinili Musica Jazz - Jazz internazionale

Salvato in 6 liste dei desideri

€ 19,99

Venduto e spedito da SOTTODISCO

Solo 1 prodotto disponibile

spedizione gratuita

Quantità:
VINILE
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Vinyl Edition
The seven-song Unique Thelonious Monk (1956) platter was the pianist's second during his remarkable five-year tenure on Riverside. His debut for the label was the aptly titled Plays Duke Ellington (1955) and once again, on this disc, Monk's song selection did not feature any original compositions. Rather, the well-chosen standards included exemplify and help further establish the pianist and bandleader within the context of familiar melodies at the head of a trio -- consisting of Oscar Pettiford (bass) and Art Blakey (drums). Regarding the personnel, while Pettiford had also accompanied Monk on the Ellington sides, Blakey replaces Kenny Clarke. The pairing of Monk and Blakey cannot be overstated. Immediately, evidence of their uncanny instrumental interaction is the rhythmic focal point of "Liza, All the Clouds'll Roll Away" as the two play musical cat-and-mouse. They cajole and wheedle atop Pettiford's undulating undercurrent as it sonically corals their skilled syncopation and otherwise inspired mile-a-minute interjections. This is starkly contrast to the haunting, lyrical piano solo on "Memories of You." Monk infuses the piece with such profound ingenuity and integrity that his re-evaluation and innovative arrangement are singularly and undeniably his own.
Disco 1
1
Liza
2
Memories Of You
3
Honeysuckle Rose
4
Darn That Dream
5
Tea For Two
6
You Are Too Beautiful
7
Just You, Just Me
  • Thelonious Monk Cover

    Pianista e compositore statunitense di jazz. Nel 1941 partecipò alle «jam sessions» sperimentali dei musicisti di bop al Minton's e al Monroe's di New York; incise nel '44 con Coleman Hawkins e in proprio nell'immediato dopoguerra. A lungo ignorato dalla critica, ottenne il successo alla fine degli anni '50, soprattutto nella formazione del quartetto (per lo più con il sassofonista Charlie Rouse, in forza dal 1959 al '72). Informale tanto nel comportamento (apparentemente chiuso al mondo esterno) quanto nella musica, è stato uno dei protagonisti in assoluto del jazz moderno, più per l'influenza generale esercitata sulle nozioni essenziali della musica (in particolare dagli anni '70, quando M. si era ritirato dall'attività in pubblico) che per il singolare stile pianistico.?Come interprete... Approfondisci
Note legali