Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Uomini e caporali. Viaggio tra i nuovi schiavi nelle campagne del Sud - Alessandro Leogrande - copertina

Uomini e caporali. Viaggio tra i nuovi schiavi nelle campagne del Sud

Alessandro Leogrande

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: Mondadori
Anno edizione: 2008
In commercio dal: 11 novembre 2008
Pagine: 252 p., Brossura
  • EAN: 9788804584216
Salvato in 15 liste dei desideri

€ 8,30

Venduto e spedito da Libro di Faccia

Solo una copia disponibile

+ 4,90 € Spese di spedizione

prodotto usato
Quantità:
LIBRO USATO
Nuovo - attualmente non disponibile
Attualmente non disponibile
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Ogni estate migliala di stranieri, provenienti dall'Africa e dall'Europa dell'Est, si riversano nel Tavoliere delle Puglie per impegnarsi nella raccolta dei pomodori e di altri frutti della terra. Sono i nuovi braccianti: vivono in casolari diroccati o in baraccopoli, in condizioni igieniche, lavorative e salariali atroci, che sembravano scomparse. La loro esistenza viene afferrata e stritolata da un sistema agricolo arcaico e disumano. Diventano vittime dei caporali i quali, d'accordo dei proprietari terrieri della zona, li smistano in tutta la regione. Tra i "nuovi schiavi" che hanno provato a ribellarsi, molti sono scomparsi nel nulla. Altri sono morti in circostanze misteriose. Ma nell'estate del 2005 tre ragazzi polacchi sono riusciti a scappare dai loro aguzzini e a raggiungere il consolato di Bari. Grazie alla loro denuncia, è stato possibile un blitz dei carabinieri e un'inchiesta della Direzione distrettuale antimafia che ha portato all'arresto di decine di caporali. L'autore ha incontrato le vittime, ha studiato le tecniche e le "biografie" dei nuovi kapò, ha interrogato magistrati, avvocati, medici, sindacalisti che hanno provato a opporsi allo sfruttamento. Racconta un Sud in bilico tra arretratezza e modernità, all'avanguardia nella gestione del nuovo mercato delle braccia. Un Sud dinamico e al contempo immutabile, in cui la terra si lavora come cento anni fa quando a essere sterminati nelle campagne erano i braccianti pugliesi.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,33
di 5
Totale 3
5
1
4
2
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Francesco

    23/06/2009 18:07:20

    Un libro che rende chiare le dinamiche di un fenomeno, quello della schiavitu, ritenuto inesistente in Italia e che invece ci coinvolge tutti piu di quanto crediamo. Un indagine scrupolosa dei fatti raccontata in modo chiaro e scorrevole.

  • User Icon

    fiorella

    13/06/2009 21:39:39

    Bellissimo,anche se la situazione che descrive è allucinante.Sembra impossibile ma ci sono esseri umani nel nostro paese che vivono in condizioni di lavoro assimilabili a quelle dei lager tedeschi.E' avvincente come un romanzo.Consigliatissimo.

  • User Icon

    Sara

    24/02/2009 15:41:40

    Un libro preziosissimo, un'informazione diversa che pone l'accento su fatti eclatanti, ma tenuti in ombra dalla più importante stampa nazionale. Un saggio che dimostra che la barbarie è come la marea: sembra andare via, ma poi torna sempre e ci travolge.

  • Alessandro Leogrande Cover

    Collaborava con il «Corriere del Mezzogiorno», «Internazionale», Radio 3 e con numerosi altri giornali e riviste; era vicedirettore di «Lo Straniero» e si interessava di cultura, attualità e politica. Le sue inchieste sulla criminalità organizzata, sul caporalato, sugli immigrati sono state oggetto d'interesse anche oltre i confini nazionali.Esordisce con Un mare nascosto (L'Ancora del Mediterraneo 2000), ambientato nella città di Taranto, cui seguono, tra l’altro, Uomini e caporali. Viaggio tra i nuovi schiavi nelle campagne del Sud (Mondadori 2008), Fumo sulla città (Fandango 2013) e La Frontiera (Feltrinelli 2015). Con Il naufragio. Morte nel Mediterraneo (Feltrinelli 2011), sulla tragedia dell'immigrazione... Approfondisci
Note legali