Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

L' uomo che guardava passare i treni - Georges Simenon - copertina

L' uomo che guardava passare i treni

Georges Simenon

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Traduttore: Paola Zallio Messori
Editore: Adelphi
Collana: Gli Adelphi
Edizione: 17
Anno edizione: 1991
Formato: Tascabile
In commercio dal: 3 giugno 1991
Pagine: 211 p., Brossura
  • EAN: 9788845908361
Salvato in 309 liste dei desideri

€ 9,50

€ 10,00
(-5%)

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA Verifica disponibilità in Negozio

L' uomo che guardava passare i treni

Georges Simenon

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


L' uomo che guardava passare i treni

Georges Simenon

€ 10,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

L' uomo che guardava passare i treni

Georges Simenon

€ 10,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (16 offerte da 6,70 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,24
di 5
Totale 68
5
35
4
21
3
7
2
4
1
1
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Vercovicium

    26/01/2021 10:30:11

    Scorrevole e piacevole, è stato un ottimo acquisto.

  • User Icon

    Antonio

    05/12/2020 14:19:12

    Libro mediocre, certamente non "DA LEGGERE ASSOLUTAMENTE" come scritto, non insignificante come la "La scala di ferro" (voto 2) ma poco poco di più. Da 1 a 10 dò un 4.5. mancanza di tensione, scopo e messaggi. Se proprio volete farvi venire un gran sonno la notte, va bene comunque.

  • User Icon

    Anna Maria

    21/08/2020 17:55:25

    Letto tutto d'un fiato, si fa fatica a lasciare i capitoli. Vien voglia di proseguire e di capire la mossa successiva del signor Popinga. Da leggere assolutamente!!!!

  • User Icon

    ric

    20/06/2020 10:17:14

    appena finito di leggere....sì, magari può far riflettere sulla condizione dell'uomo all'interno dei vincoli sociali ma a parte qualche spunto di questo genere credo sia davvero un libro poco avvincente

  • User Icon

    plex82

    15/05/2020 20:51:37

    A mio avviso è il miglior libro dell'autore senza la presenza del commissario Maigret. Il protagonista del romanzo, Kees Popinga, dopo la perdita del lavoro e della rispettabilità borghese si lascia letteralmente andare diventando così un'altra persona. In questo romanzo non proprio recente ritroviamo comunque molti degli aspetti che rappresentano la crisi dell'individuo anche nell'uomo moderno, in tutte le sue contraddizioni ed alienazioni. Assolutamente da leggere e conseguentemente riflettere

  • User Icon

    Junio

    13/05/2020 18:03:18

    Forse uno dei migliori libri di Simenon. Scrittore prolifico e capace. Protagonista tanto reale da sembrare surreale. Simenon ha la capacità di entrare nelle menti e nei sentimenti umani complessi e aggrovigliati per descriverli in maniera semplice e toccante. Meritevole

  • User Icon

    Riccardo

    13/05/2020 12:59:58

    La mia prima lettura di Simenon: è stato subito amore! Consiglio.

  • User Icon

    Angela

    13/05/2020 11:18:46

    È il romanzo più noto di Simenon, ed è anche uno dei migliori. Ho adorato i brevissimi titoli che aprono ogni capitolo, ho adorato la trama, lo stile, e le riflessioni filosofiche - più o meno esplicite - che si racchiudono tra queste pagine. Consigliatissimo.

  • User Icon

    carlo

    11/05/2020 17:19:40

    Non tra i miei preferiti di Simenon, che in ogni caso rimane sempre una garanzia.

  • User Icon

    Claudio Ti

    30/01/2020 10:39:19

    Il prolifico scrittore belga, Simenon era nato a Liegi, dichiarò che i suoi polizieschi con il Commissario Maigret gli permettevano di poter scrivere gli altri romanzi. Questo del 1938, in particolare, è stato tra i più fortunati, sia per le copie vendute, che per l’apprezzamento della critica. Personalmente, mi ha affascinato per il personaggio, la trama e le atmosfere. E’ un prezioso esempio dell’altro aspetto di Simenon, svincolato dall’intreccio poliziesco.

  • User Icon

    Elena

    03/11/2019 21:32:04

    In questo libro,più che in ogni altro,Simenon racconta le contraddizioni che si accumulano in un esistenza.Uno stimato impiegato di Groninga Kees Popinga vede nel tracollo finanziario che lo travolge il catalizzatore per cambiare la propria esistenza e fare finalmente ciò che desidera e non ciò che deve.Abbandona la sua vita placida e sonnacchiosa per diventare il ricercato numero 1 del commissario Lucas a Parigi.Le sue gesta vengono interpretate come l'agire di un pazzo paranoico e sono la prova plastica dello sconfinato talento di Simenon: l'uomo che si ribella alla sua creazione,ovvero alla società,è destinato a dibattersi con tutte le sue forze prima di essere nuovamente risucchiato entro i suoi ranghi.Il merito più grande di questo libro è la sua capacità di trasmettere le infinite sfaccettature della personalità umana,nella stessa persona convivono idiosincrasie solo apparenti.Non lo considero uno tra i Simenon più godibili per via del suo incedere ansiogeno e ossessivo che affaticano la lettura,ma sicuramente il suo sapore pirandelliano lo rende un libro particolare.

  • User Icon

    Roberta

    23/09/2019 13:28:46

    Ho letto tutti i romanzi di Maigret, trovandoli godibilissimi. Ma i risultati più interessanti, per me, son quelli che vedono Simenon misurarsi con storie di apparente normalità che per qualche motivo s'incrina fino a dare origine a vere tragedie. Molto bello e ben scritto, è sicuramente consigliato.

  • User Icon

    Roberta

    20/09/2019 13:24:57

    Da grande lettrice di Simenon posso affermare che questo è uno dei suoi romanzi più belli, e trovo la sua fama giustificata. Ricco di eventi, suspense e sorprese, tiene all'erta il lettore, il quale non riesce a smettere di andare avanti, per scoprire come va a finire, nonostante non si tratti di un giallo e faccia parte dei "Romanzi Romanzi" dell'autore. Mi è parso anche molto "filosofico", e capace di dare numerosi spunti di riflessione, sull' "esistenza" in grande, e sulla "propria esistenza" in piccolo. Ottimo punto da cui partire (io mi chiedo come mai non lo abbia letto prima).

  • User Icon

    E.M.

    20/09/2019 10:43:21

    Ho trovato nel leggerlo un libro bello ma non credo che lo definirei il capolavoro di Simenon, come ho letto in giro in blog e forum. Comunque, il libro merita di essere letto, come un po' tutti i libri di Simenon, sia con Maigret protagoniusta che senza. Voto: 7,5.

  • User Icon

    amber_reading

    19/09/2019 15:04:18

    Bello bello, la scrittura molto scorrevole e piacevole. Apprezzo molto questo genere di mix tra giallo e psicologico. Uno stile di scrittura su cui si può contare nei momenti di incertezza. Il protagonista di questo romanzo mi ha fatto intenerire, arrabbiare ed alla fine una sorta di fastidio. È quel tipo di romanzo che ti fa riflettere su molti aspetti consci ed inconsci. Un romanzo che ti porta a pensare al protagonista anche mentre non stai leggendo il libro. Per me Simenon è ottimo!

  • User Icon

    Margherita

    08/03/2019 18:11:51

    Il mio primo libro di Simenon e mi ha lasciato un ottima impressione! È un romanzo molto psicologico ma con l'atmosfera del noir ( delitto incluso ).il metodico Popinga protagonista del romanzo getta la maschera e rivela la sua vera natura non solo agli altri ma soprattutto a se stesso. Mi aspettavo una scrittura più pimpante invece risulta un po lenta ma resta comunque un romanzo che vale la pena leggere.

  • User Icon

    Mattia

    10/12/2018 15:14:59

    È stato il mio primo libro di Simenon e l'ho A DO RA TO. Lo consiglio a tutti!

  • User Icon

    Peppe

    20/09/2018 20:00:58

    Sebbene solitamente mi piaccia il tema dell'uomo che riesce a liberarsi degli schemi imposti dalla società, questo libro non mi ha lasciato molto. È il primo Simenon che ho letto, e vorrei leggerne altri per farmi un'idea piú adeguata di un autore che comunque è tra i grandi della letteratura.

  • User Icon

    Roberto de Rubertis

    19/07/2018 15:05:17

    E' il primo libro di Simenon che non mi sia piaciuto

  • User Icon

    rosanna robbiano

    06/11/2014 09:31:46

    Straordinario racconto di Simenon, che , con il solito stile asciutto, descrive la fuga dall'Olanda a Prigi di Kees Popinga, impiegato tranquill e dall'apparente vita regolare e monotona, ma che cova la follia, follia che esplode quando perde il posto di lavoro a causa della bancarotta dell'azienda in cui era occupato. Un libro da leggere.

Vedi tutte le 68 recensioni cliente

(scheda pubblicata per l'edizione del 1986)
scheda di Tomasi, D., L'Indice 1987, n. 1

Chi delle avventure del Commissario Maigret ha sempre amato quell'andare di Simenon oltre la coltre della rispettabilità, del conformismo e della morale borghesi, mettendo così in piena luce le contraddizioni più profonde di un certo modo di vivere e di intendere la vita stessa, troverà certo in questo romanzo più di un motivo d'interesse. "L'uomo che guardava passare i treni" è infatti, sotto questo aspetto, un passo più avanti del ciclo Maigret. Qui viene a mancare ogni modello, ogni punto fermo; non c'è più l'eroe, quotidiano e ordinario quanto si vuole, a costituire ancora una speranza, un orizzonte, un accenno di vero. La frase stessa con cui si chiude il romanzo è, del resto, estremamente significativa: "Non c'è una verità, ne conviene?". Aperto alle mille inquietudini della più viva letteratura degli anni '30, questo libro di Simenon ha per protagonista Kees Popinga, un impiegato qualunque che da un giorno all'altro vede trasformata la propria esistenza: da rispettabile padre di famiglia ad assassino paranoico. E sarà proprio il folle ed allucinato, ma nel contempo anche lucido, punto di vista di questo Maigret uscito di senno ad imporsi nel corso di una narrazione che è un esame impietoso della precarietà di ogni esistenza.
  • Georges Simenon Cover

    Romanziere francese di origine belga. La sua vastissima produzione (circa 500 romanzi) occupa un posto di primo piano nella narrativa europea. Grande importanza ha poi all'interno del genere poliziesco, grazie soprattutto al celebre personaggio del commissario Maigret. La tiratura complessiva delle sue opere, tradotte in oltre cinquanta lingue e pubblicate in più di quaranta paesi, supera i settecento milioni di copie. Secondo l'Index Translationum, un database curato dall'UNESCO, Georges Simenon è il quindicesimo autore più tradotto di sempre. Grande lettore fin da ragazzo in particolare di Dumas, Dickens, Balzac, Stendhal, Conrad e Stevenson, e dei classici. Nel 1919 entra come cronista alla «Gazette de Liège», dove rimane per oltre... Approfondisci
Note legali