La valle degli eroi

Jonathan Stroud

Traduttore: L. Tarenzi
Editore: TEA
Collana: Teadue
Anno edizione: 2013
Formato: Tascabile
In commercio dal: 21 novembre 2013
Pagine: 404 p., Brossura
  • EAN: 9788850233120
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con Carta del Docente e 18App

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 8,08

€ 9,50

Risparmi € 1,42 (15%)

Venduto e spedito da IBS

8 punti Premium

Attualmente non disponibile Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile
Cosa ne pensi di questo prodotto?
PER TE 5€ DI BUONO ACQUISTO
con la promo Scrivi 5 recensioni valida fino al 23/09/2018
Scopri di più
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Alessandro

    30/01/2018 21:24:13

    La storia di un giovane, molto diverso dal tipico modello di eroe bello e forte dei racconti, in una valle chiusa tra monti inaccessibili, circondata da mostri e abitata da dodici antiche e orgogliose case (praticamente dei clan). Non è un fantasy eccezionale ma ha un suo perché. Lo svilupparsi degli eventi non è particolarmente elaborato, però non è niente male. A modo suo è sicuramente intrigante. L’ambientazione in particolare è piuttosto carina, oltre che abbastanza singolare. In definitiva l’ho trovato un bel libro. Il protagonista, come ho già detto, non è il tipico modello di eroe, però è coraggioso, determinato, ironico e nonostante l’apparenza collerica dimostra di essere di buon cuore. Un tema evidente è quanto possa essere ingannevole la realtà. Gli eroi degli abitanti della valle, i patroni delle dodici nobili case, sono in realtà i loro carcerieri, coloro che li tengono in trappola da secoli, con le loro menzogne e non solo. Tuttavia si potrebbe anche coglierne un altro: in un mondo di regole e leggi quando qualcuno decide di sfidare il sistema con la violenza e la forza purtroppo l’unico modo per fermarlo è rispondere con la stessa moneta.

  • User Icon

    Julia

    09/04/2015 20:38:10

    Un bel fantasy ironico e avventuroso, che alterna perfettamente momenti di battaglia a sagaci battute; solo il finale svela il vero volto dei mostri che popolano le leggende della valle, e le vere qualità degli eroi. Molto umano e solo un poco soprannaturale.

  • User Icon

    francesca

    29/07/2014 09:49:21

    l'ho finito, ma ho faticato, ammetto! L'ho comprato ad occhi chiusi, dopo la trilogia di bartimeus, ma ho fatto male. Nonostante sia un buon impianto, la storia non decolla mai veramente. Peccato!

  • User Icon

    pint74

    01/09/2011 12:19:22

    Un'autore dalle 1000 sfacettature che ci regala l'ennesimo romanzo di ottima qualita'. Storia interessante e ricca di colpi di scena,ambiente credibile e personaggi carichi di fascino. Un buon libro ,che alietera' le vostre serate e vi immergera' in un mondo fantastico.

  • User Icon

    Rupert

    18/04/2011 02:00:42

    Decisamente leggero e poco brillante. Al limite del noioso. Tre passi indietro rispetto alla trilogia

  • User Icon

    GRAZ

    14/04/2011 12:17:11

    Piacevole rilassante e divertente!Non è come Bartemeus ma assolutamente godibile.Stroud ha una scrittura fluida e accattivante, la trama ti prende piacevolmente,la protagonista ricorda Bartemeus nel sarcasmo e ironia delle battute.Lo consiglio Gra

  • User Icon

    Sasuke Uchiha

    01/03/2010 13:59:58

    veramente bello... non mi delude x niente.. e mi piace anke xkè le cose sono molto reali, cioè molte situazioni... x me è bello e basta..

  • User Icon

    Denebola

    18/11/2009 13:32:40

    E' inutile ripterlo ancora:Bart è Bart e questo nuovo libro non è all'altezza della trilogia;tuttavia preso in se stesso non è affatto male,pur avendo qualche problema.La storia mi è piaciuta molto,sia perchè è sorprendente(quando pensi di essere arrivato al punto,le cose cambiano radicalmente),sia perchè il messaggio che si porta dietro è intelligente e profondo.Buona l'dea di alternare i vecchi miti alla storia di Halli;ma per far risaltare il contrasto gli stili dovevano differenziarsi di più e gli episodi dovevano legarsi ai capitoli in modo speculare.L'ambientazione e l'atmosfera non convincono molto:si sente che Stroud è più a suo agio nella sua Londra;tuttavia è lodevole il tentativo di mettersi alla prova con qualcosa di totalmente diverso.Coi personaggi invece non ci siamo:Halli e Aud sembrano troppo Nat e Kitty in costume agreste.Dove Stroud è sempre bravo è nell'infondere realismo a dei contesti fiabeschi attraverso la forte presenza della politica nella trama.E ora veniamo al punto dolente,l'ironia:c'è o non c'è?c'è e forse è pure troppa.Nella trilogia la fonte principale di humor era Bartimeus:essendo egli un jiin che si poneva al di sopra delle umane faccende,la sua leggerezza e le sue battute erano giustificate.Ma qui i personaggi, coinvolti in prima persona in una vicenda che mi sembra dopotutto piuttosto cupa e violenta,fanno continuamente motti di spirito;che invece di farmi ridere mi facevano pensare"che idiozia da dire in un momento così!".Forse Stroud doveva solo prendersela comoda e lavorarci un po' di più...spero fiduciosa nel prossimo libro.

  • User Icon

    Ilaria

    03/11/2009 15:34:29

    Stroud non delude. Le atmosfere sono diverse da quelle della Trilogia, ma la sua verve e il suo humor pungente pervadono ogni pagina. Libro davvero consigliato!

  • User Icon

    chiara171

    14/09/2009 15:48:13

    Stroud mi piace perchè espone concetti molto più seri di quanto lasci pensare lo stile scanzonato con cui scrive. Come deride l'arroganza e l'immodestia nella Trilogia di Bartimeus, così nella Valle degli Eroi sbeffeggia la credulità e i pregiudizi, tra momenti di pathos e battute scherzose che ben si alternano tra loro. La struttura e l'intento del racconto sono semplici e leggibili, come nei miti o nelle favole di Esopo, dove lo scopo didascalico e di memoria popolare si mescola ai prodigi del meraviglioso, e bravissimo è Stroud nell'ammodernare l'impianto fiabesco della nostra infanzia. Le pagine finali potevano lasciare più spazio al misterioso, ma avrebbe forse mancato l'obiettivo di sperimentare una nuova forma di racconto mitico.

  • User Icon

    Alberto

    10/09/2009 16:03:30

    purtroppo non è nulla a confronto della trilogia di Bartimeus...davvero peccato. Avevo comprato il libro sulla fiducia. Speriamo nel prossimo. E per favore date almeno una sinossi al grafico che lavora sulla copertina la prossima volta.

  • User Icon

    Pamela

    31/08/2009 17:54:42

    Nel complesso il libro non è particolarmente brutto, ma che delusione se penso ai bei tempi in cui Stroud scrisse la Trilogia di Bartimeus...Tutto un altro mondo...

  • User Icon

    Hally Sveinsonn

    24/08/2009 17:58:21

    Copertina= 1 Trama= 0 Suspence = 0 Personaggi = 1 Ambientazioni = -2 Conclusione = 0. Dialoghi = 2 Principale difetto: tutto il libro. In una parola= deludente è dir poco. Ultimo libro letto: il silenzio dei chiostri.

  • User Icon

    patrizia

    22/07/2009 16:56:33

    Mi spiace uscire dal coro, anche perchè ho trovato bellissima la trilogia, ma questo libro è veramente orribile, decisamente infantile, non per come è scritto, ma per la struttura syessa del libro. Proprio brutto!!!

  • User Icon

    gobbonero

    20/07/2009 22:15:38

    delizioso, come la precedente trilogia, del resto! unico appunto, il traduttore della salani!! occhio ai congiuntivi, ragazzo!!!

  • User Icon

    Zeno

    19/07/2009 21:21:43

    Della trilogia precedente non c'è niente, e questo lo posso capire, ad alcuni non piace rimanere schiavi dei propri personaggi, oppure c'è il desiderio di affrontare tematiche nuove. Certo è che come storia, seppur scritta bene, non mi ha appassionato molto.

  • User Icon

    francesco

    16/07/2009 15:08:55

    Per chi ha letto la trilogia di Bartimeus, quest'ultimo lavoro di Stroud, è completamente diverso, sia per la trama, sia per quanto riguarda lo stile. Molto più semplice e forse più "elementare" rispetto alla trilogia, ma comunque un libro piacevole e che consiglio

  • User Icon

    Davide

    18/06/2009 15:24:18

    Ho finito pochi minuti fa il libro la "valle degli eroi" e ho deciso di postare le mie impressioni a caldo; quando sono andato in libreria e ho visto il nome Jonathan Stroud ho comprato il libro...senza nemmeno soffermarmi a leggerne la trama...mi fidavo e basta; questo autore mi ha fatto sognare moltissimo con la trilogia di bartimeus, quindi ho reputato giusto riporre in lui la mia fiducia. La fiducia non è andata persa. Il libro si presenta molto diverso dalla passata trilogia del demone ambientata a Londra; il libro è molto più corto di tutte le vicende di Nathaniel & Co (sono 404 pagine contro 1500) però questo autore non ha deluso; il libro, seppur lo reputo inferiore all'amuleto di samarcanda e ai libri seguenti, è veramente bellissimo. Forse mi è piaciuto di meno per l'ambientazione stile fiaba nordica...ma non per questo non l'ho apprezzato. I personaggi sono tutti ben caratterizzati...l'ironia, tipica del demone Bartimeus, non manca neppure in questo libro seppur sia un poco più rada. Non posso dire altro se non COMPLIMENTONI a Jonathan Stroud e sperare che egli sforni un altro libro su cui poter sognare nuovamente. Consigliatissimo. Davide

Vedi tutte le 18 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione