Categorie
Traduttore: F. Pivano
Editore: Mondadori
Anno edizione: 2015
Formato: Tascabile
Pagine: 142 p., Brossura
  • EAN: 9788804656258
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 9,00

€ 12,00

Risparmi € 3,00 (25%)

Venduto e spedito da IBS

9 punti Premium

Disponibile in 3 gg lavorativi

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Asia

    25/04/2017 13.32.03

    Ho trovato recensioni su diversi siti dove i lettori chiedevano come facesse questo libro ad aver preso un premio Nobel; ecco, consiglio vivamente a queste persone di farsi un esame di coscienza e rispondere in modo razionale, senza considerare la propria stupidità e la loro frustrazione nel non aver fatto successo nell'editoria. Ho 19 anni e ho trovato questo libro parecchio ben scritto, e si le parti considerate "lente" lo sono solo per far capire quanto sia dura andare avanti, lottare contro qualcosa: nulla in quel libro è lasciato al caso. Consiglio la lettura di questo libro a tutti quanti, diffidate da chi dice sia noioso e stupido, il libro ha meritato a testa alta tutti i premi che gli sono stati riconosciuti e dati.

  • User Icon

    Mauro

    22/04/2017 20.58.28

    Appena riletto. Sarà che non amo particolarmente la letteratura americana (a parte alcune eccezioni), ma non ho proprio capito il motivo del grande successo di questo libro.

  • User Icon

    Fabio

    15/10/2015 16.34.43

    Per curiosità ho letto alcune recenti recensioni de "Il vecchio e il mare" e non riesco a credere che qualcuno lo abbia considerato una semplice storia di pesca ,per nulla interessante e nulla più.E' vero che non sempre si possono giudicare le persone dai propri giudizi estetici o dai propri amici("Giuda frequentava gente irreprensibile"),ma forse gli stessi lettori avranno considerato l'Odissea una sorta di guida del Touring per le isole del Mediterraneo. Bene,per me e per molti altri questo romanzo è un capolavoro assoluto della letteratura mondiale di tutti i tempi ,spesso paragonato a una tragedia greca per l'intensità e la drammaticità della storia,per lo stile asciutto ed essenziale,per la capacità di rappresentare in un racconto di mare e pescatori,la metafora della vita umana,attraverso la lotta,il coraggio,lo stile,la resistenza fisica e la capacità di non sentirsi mai sconfitto del vecchio Santiago. La prima volta che ho letto questo romanzo avevo 16 anni e da allora mi è capitato molte volte di rileggerlo e mi pare come un buon vino rosso,che migliora con l'invecchiamento e nel tempo trasmette sensazioni ed emozioni sempre più intense e profonde. Alcune pagine,specie quelle finali,sono autentica poesia. Consigliata la lettura anche ai molto giovani.

  • User Icon

    danilobasile

    19/08/2015 21.52.38

    Davvero brutto. Imbarazzante. Scritto che neanche un bambino delle elementari. Frasi estremamente brevi ma paradossalmente pesanti e ripetitive. Non è questione di "minimale" è proprio all'osso! Una storia neanche accennata che si riassume in due righe senza che venga perso alcun passaggio del testo originale ( dato che non accade proprio nulla in tutto il libro). Un vecchio va a pesca, pesca un pesce e mentre rientra glielo mangiano gli squali. Fine. Gli han dato il nobel per sta roba. Nonsense.

  • User Icon

    G.P

    26/01/2015 18.34.17

    Un romanzo che non dovrebbe mancare in nessuna libreria. Essenziale, lirico, autentico. Un romanzo magistrale.

  • User Icon

    Borromini

    07/10/2014 21.59.59

    Un grande libro. Breve, necessario. Si intravede la lezione di Babel, autore che Hemingway amava particolarmente.

  • User Icon

    Gregorio Cremonesi

    16/09/2014 08.45.38

    Il libro parla di un vecchio e un ragazzo. Lo consiglio a tutti perché è semplice da leggere e intenso come emozioni.

  • User Icon

    Giuliano

    12/09/2014 09.01.19

    Esistono delle storie semplicemente belle? Storie che non necessitano di eccessive interpretazioni o dibattiti? Storie in cui tu sei libero di scegliere il significato che preferisci? La risposta è sì. "Il vecchio e il mare", con la sua atmosfera semplice e suggestiva, si pone un solo unico obiettivo: soddisfare il lettore con una storia gradevole e umile e farlo riflettere sul senso della vita. Poi ognuno è libero di cogliere le sfumature che più si riconosce. E' proprio nella sua semplicità che questo libro ha avuto così tanto successo. Consigliato.

  • User Icon

    paolo

    02/08/2014 12.04.04

    Bella metafora dela condizione esistenziale dell'uomo che si trova a lottare contro le forze della natura e del destino rimanendone sconfitto.La sconfitta viene assimilata alla morte come due condizioni che l'uomo non riesce ad accettare,ma che rientrano nel ciclo naturale della vita del cosmo.Una bella storia che consiglio a chi non l'ha ancora letta.

  • User Icon

    Marco

    27/07/2014 18.34.00

    Dopo aver letto 'Fiesta',sempre di Hemingway, ho deciso di leggere 'Il vecchio e il mare' che l'autore scrive negli ultimi anni della sua vita. Infatti la storia di questo vecchio pescatore, Santiago, cela significati molto più profondi. Dietro la figura dell'enorme 'marlin' che ha abboccato al suo amo e dietro la estenuante lotta contro i pescecani, Hemingway compie profonde riflessioni sulla vecchiaia e l'avvicinarsi della morte. Essendo anche un amante della pesca ho apprezzato molto le frequenti descrizioni presenti nel libro ma anche lo stile caratteristico di Hemingway, molto giornalistico. Le ultime righe del libro mi hanno molto toccato. Come sempre un grande Hemingway, consiglio vivamente di leggere questo breve racconto.

  • User Icon

    Nicole Martini

    21/06/2014 12.01.19

    Il vecchio e il mare narra di un vecchio che pesca insieme a un ragazzo, ma dopo ottantaquattro giorni che non riescono a pescare niente, i genitori del ragazzo lo costringono a cambiare barca. Otto giorni dopo un pesce enorme abbocca all'amo del vecchio, per tre giorni lo tiene occupato, e proprio quando sta per svenire riesce a pescarlo. Quando arriva in porto il ragazzo è orgoglioso di lui e così decidono di tornare a pescare assieme. Mentre leggevo questo libro così coinvolgente mi sembrava di essere in mare con il vecchio e vivere questa avventura in prima persona.

  • User Icon

    Sergio

    24/01/2014 15.15.02

    Capita che il Nobel non venga assegnato per il riconoscimento più importante e secondo me è successo anche Hemingway. Anche ad Einstein non venne dato il Nobel per la teoria della relatività ma per la scoperta della legge dell'effetto fotoelettrico. Come si fa a dire che "Il vecchio e il mare" è un bel libro? Se lo avesse scritto un perfetto sconosciuto secondo me non avrebbe nemmeno trovato un editore. Contiene qualche bella frase ma personalmente mi sembra poco per giudicare così un libro. H. avrà senz'altro scritto dei capolavori (io ho letto solo questo libro) ma questo proprio no. Sarà perché non amo la pesca

  • User Icon

    Lac

    24/12/2013 13.50.41

    Leggi le ultime righe, trenta secondi di silenzio.. e capisci la grandendezza del piccolo libro appena finito. CAPOLAVORO.

  • User Icon

    Marcy

    22/10/2013 00.09.03

    Finalmente ho letto questo capolavoro. Poche, essenziali, perfette parole per descrivere il tutto.

  • User Icon

    Oliver

    03/09/2013 11.12.27

    Senza dubbio un bel romanzo. Lo stile semplice ed essenziale di Hemingway ne fa apprezzare la storia carica di riflessioni emotive nonostante la brevità e semplicità del racconto. Non nego quindi un voto medio-alto alto al romanzo ma trovo che tra i vari messaggi che l'autore ha voluto trasmettere, tra i quali la solitudine e la rassegnazione, molti altri autori soprattutto del secolo precedente hanno saputo fare meglio.

  • User Icon

    Travax

    07/04/2013 11.56.08

    Premetto che non mi è piaciuto, ma riconosco essere un capolavoro. Mi domando: con quale pretesa fanno leggere "il vecchio e il mare" alle scuole medie inferiori? Da un periodo a questa parte leggo tantissimo, eppure riconosco di non aver letto ancora abbastanza per apprezzare a pieno libri come questo. Devo leggere ancora tanto e magari un giorno riuscirò ad apprezzarlo in pieno. Credo che sia l'unico che Hemingway abbia scritto solo per se stesso e per nessun altro. Sto leggendo "viaggio al termine della notte" di Cèline e ho avuto la stessa sensazione. Forse siamo troppo pretenziosi dinnanzi a questi giganti della letteratura. Abbiamo la pretesa di capire tutto, quando non è possibile decifrare la mente di un autore. Certe cose le afferriamo, altre no. Non è l'autore che sbaglia, siamo noi troppo piccoli per apprezzare tali sfumature. Bisogna essere umili, bisogna riconoscere la "sconfitta". Non si può dare 2,3 o 4 a un libro come questo. Bisogna riconoscere quando non si è all'altezza, almeno non ancora. Spero che un giorno riuscirò ad apprezzarlo, non dico in pieno ma in buona parte.

  • User Icon

    fix62

    16/02/2013 11.42.05

    Vidi da bambino il film con Spencer Tracy, e rimasi impressionato dalla sua umanità e bravura di attore. Facendo il percorso inverso ho letto il libro : stupendo, avvincente, commovente, un racconto (si legge di un fiato: è comunque breve) che ti lascia veramente qualcosa dentro!! Leggetelo tutti!!!

  • User Icon

    Carla

    04/02/2013 11.04.22

    Eroe e antieroe. Vittoria nella sconfitta. Poesia nella narrativa. Alcuni libri devono essere letti!

  • User Icon

    CC

    17/12/2012 14.41.38

    Mentre lo leggevo pensavo che la storia fosse noiosa. Tuttavia la scrittura di Hemingway è così fluida che non costa fatica arrivare alla fine(anche perchè è molto corto). Per quanto mi riguarda le ultime pagine sono bellissime e piene di poesia; vale la pena di leggerlo solo per la fine, ma per capirla bisogna aver letto tutto il libro.

  • User Icon

    FFortunato

    06/12/2012 22.02.58

    Per rispetto all'importanza dell'autore e del libro, conosciuto in tutto il mondo come uno dei libri più importanti del secolo scorso, non mi posso permettere di dare un giudizio basso! Però devo dire che mi sono molto annoiato. La cosa che ho apprezzato di più è che è un evergreen, ovvero non sembra passato di moda nel momento in cui si legge, perchè non c'è nessun riferimento a qualsiasi elemento tecnologico che inevitabilmente passa di moda.

Vedi tutte le 138 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione