Salvato in 31 liste dei desideri
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Vedere il vero e il falso
11,40 € 12,00 €
;
LIBRO
Dettagli Mostra info
Vedere il vero e il falso 110 punti Effe Venditore: IBS
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
11,40 €
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Multiservices
11,40 € + 5,50 € Spedizione
Disponibile in 10 gg lavorativi Disponibile in 10 gg lavorativi
Info
Nuovo
Libreria Bortoloso
12,00 € + 5,49 € Spedizione
Disponibile in 5 gg lavorativi Disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Libreria Internazionale Romagnosi snc
12,00 € + 7,60 € Spedizione
Disponibile in 3 gg lavorativi Disponibile in 3 gg lavorativi
Info
Nuovo
Libraccio
6,48 € Spedizione gratuita
Usato
Aggiungi al carrello
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
11,40 €
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Multiservices
11,40 € + 5,50 € Spedizione
Disponibile in 10 gg lavorativi Disponibile in 10 gg lavorativi
Info
Nuovo
Libreria Bortoloso
12,00 € + 5,49 € Spedizione
Disponibile in 5 gg lavorativi Disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Libreria Internazionale Romagnosi snc
12,00 € + 7,60 € Spedizione
Disponibile in 3 gg lavorativi Disponibile in 3 gg lavorativi
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Libraccio
6,48 € Spedizione gratuita
Usato
Aggiungi al carrello
Chiudi
Vedere il vero e il falso - Luigi Zoja - copertina
Chiudi

Prenota e ritira

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino. Scopri il servizio

Chiudi

Riepilogo della prenotazione

Vedere il vero e il falso Luigi Zoja
€ 12,00
Ritirabile presso:
Inserisci i dati

Importante
  • La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
  • Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l’elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio Ufirst.
  • Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l’articolo verrà rimesso in vendita)
  • Al momento dell’acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio.
Chiudi

Grazie!
Richiesta inoltrata al negozio

Chiudi

Descrizione

La parabola della fotografia riassume il destino dei mass-media. L'invenzione fu salutata come l'avvento dell'informazione obiettiva. Eppure la ricostruzione storica dimostra che proprio le foto più famose sono spesso il risultato di artifici. Un contributo per comprendere la post-verità

Già i pittori offrivano al vasto pubblico immagini decisive della storia: ma, prima di dipingere una battaglia, si informavano su chi l'aveva vinta. L'invenzione fotografica fu invece salutata come l'avvento dell'informazione obiettiva. I cronisti possono mentire, gli scatti sul campo dovrebbero riprodurre la realtà. Eppure, la ricostruzione storica dimostra che le foto piú famose sono spesso il risultato di artifizi. La nuova tecnica, nata per aiutare il vero, scivola al servizio della propaganda, alleandosi al falso. La parabola della fotografia riassume quindi in icone una degenerazione dei mass-media. Il libro di Zoja discute otto fotografie celebri. Le quattro che rappresentano "guerrieri" provengono da messe in scena. Possiamo invece credere alle altre quattro: riproducono dei bambini, che ignorano finalità nascoste. Questa rassegna anticipa il problema della post-verità, analizza la psicologia retrostante e offre strumenti per capirla.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2018
11 settembre 2018
125 p., ill. , Brossura
9788806232788

Valutazioni e recensioni

2/5
Recensioni: 2/5
(1)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(0)
4
(0)
3
(0)
2
(1)
1
(0)
MAURO PASTORE
Recensioni: 2/5

Ìmpari coscienza storica e moralità politica si presentano sùbito in questo libro, arenandosi il ‘preludio' dello stesso autore in considerazioni vuote sulla iconoclastia religiosa. Difatti ebraismo cristianesimo ed islamismo non sono povere di immaginario ma Luigi Zoja cosi le presenta prima della trattazione, corredata di fotografie. Perché? A causa del suo inizio psicoanalitico improntato a psicologia della percezione ma svolto secondo una direttiva storica che dei monoteismi non accoglie per davvero le espressioni sublimi, profonde né le manifestazioni forti o chiare. Ciò è sostenuto da lacune, da parte di autore stesso, del pensiero politico, intorno ai poteri sovranazionali e multinazionali, cui facoltà le attribuisce ai poteri internazionali senza sapere dove e quando i lasciti e dove e quando no; e tutto ciò gli impedisce di riconoscere i preconcetti sulla storia che cita: premette il ricordo delle steli e non gli antepone le memorie orali, dice delle Dodici Tavole romane senza prima dirne delle contrarie testimonianze romane, queste il vero sèguito politico e non le tavole. Tanta devianza e conseguente indistinto rifiuto non gli impedisce di porre per base di partenza non teorica ma pratica la reale storia della fotografia e della sua esperienza massificata, perché i diaframmi storico-culturali-politici che tal psicoanalista ha usato e dichiarato sono insufficienti ad occultarla e perché la sola psicoanalisi delle percezioni garantisce di districarvisi; tuttavia con tal presupposti l’èsito reale della stessa psicoanalisi offre spazi per l’autocritica delle ragioni di partenza intorno a stesso inizio dello psicoanalizzare e nient'altro di concreto, in forza non in virtù della stessa insensibilità delle masse a confronto col mondo della fotografia e delle fotografie. MAURO PASTORE

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

2/5
Recensioni: 2/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(0)
4
(0)
3
(0)
2
(1)
1
(0)

Conosci l'autore

Luigi Zoja

1943, Italia

Psicoanalista di fama mondiale, ha studiato al Carl Gustav Jung Institute di Zurigo. Pratica la professione a New York, dove scrive e insegna psicanalisi. È presidente dell'International Association for Analytical Psychology (IAAP) ed è stato presidente dell'Associazione Internazionale di Psicologia Analitica. Ha vinto due Gradiva Award. Tra i suoi ultimi libri: "Il gesto di Ettore. Preistoria, storia, attualità e scomparsa del padre" (2000), "Storia dell'arroganza" (2003), "Giustizia e Bellezza" (2007), "La morte del prossimo" (Einaudi, 2009), "Paranoia, la follia che fa storia" (Bollati Boringhieri 2011), "In difesa della psicoanalisi" (Einaudi 2013, con S. Argentieri, S. Bolognini e A. Di Ciaccia).

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore