The Verdi Album - CD Audio di Giuseppe Verdi,Jonas Kaufmann

The Verdi Album

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Compositore: Giuseppe Verdi
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Sony Classical
Data di pubblicazione: 17 settembre 2013
  • EAN: 0887654920423

50° nella classifica Bestseller di IBS Cd musicali CD - Musica classica - Opera e Musica sacra

Salvato in 2 liste dei desideri

€ 7,99

€ 10,90
(-27%)

Punti Premium: 8

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
CD
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Disco 1
1
Rigoletto, Atto III, Canzone: "La donna è mobile"
2
Aida, Atto I, Scena e romanza: "Se quel guerrier io fossi!...Celeste Aida"
3
Un Ballo in Maschera, Atto I, Canzone: "Di' tu se fedele"
4
Un Ballo in Maschera, Atto III, Scena e romanza: "Forse la soglia attinse... Ma se m'è forza perderti"
5
Il Trovatore, Parte III, Scena ed aria: "Ah! sì, ben mio... Di quella pira"
6
Luisa Miller, Atto II, Scena ed aria: "Oh! fede negar potessi... Quando le sere al placido"
7
Simon Boccanegra, Atto II, Scena ed aria: "O inferno! Amelia qui!... Sento avvampar nell'anima... Cielo pietoso, rendila"
8
Don Carlo, Atto II, Scena e duetto: "È lui! desso, l'Infante!... Dio, che nell'alma infondere"
9
La Forza del Destino, Atto III, Scena e romanza: "La vita è inferno all'infelice...O tu, che in seno agli angeli"
10
I Masnadieri, Atto III, Scena 2: "Destatevi, o pietre... Giuri ognun questo canuto"
11
Otello, Atto III : "Dio! mi potevi scagliar"
12
Otello, Atto IV: "Niun mi tema"
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Giuseppe Verdi Cover

    Compositore.La giovinezza e i primi successi. Le origini assai modeste gli resero difficile l'accesso a studi regolari. Iniziò sotto la guida di Pietro Baistrocchi, organista di Roncole, ed esercitandosi su una spinetta acquistatagli dai genitori. Poi Antonio Barezzi, mercante di Busseto e suo futuro suocero, si interessò perché potesse seguire i corsi del locale ginnasio e avesse lezioni da Ferdinando Provesi, organista di Busseto. Intanto, ormai quindicenne, V. aveva cominciato a scrivere musica, profana e sacra, ad uso della locale Società filarmonica e di privati di Busseto; ma il suo desiderio di completare gli studi al di fuori dell'ambiente provinciale urtò contro numerose difficoltà: non ebbe il posto di organista nella chiesa di Soragna, non riuscì a ottenere sovvenzioni finanziarie,... Approfondisci
Note legali