Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

La verità sul caso Harry Quebert

Joël Dicker

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Traduttore: Vincenzo Vega
Editore: Bompiani
Anno edizione: 2016
Formato: Tascabile
Pagine: 775 p., Brossura
  • EAN: 9788845282676
Salvato in 646 liste dei desideri

€ 9,90

Venduto e spedito da LIBRIAMO

+ 4,99 € Spese di spedizione

Quantità:
LIBRO

Altri venditori

Mostra tutti (5 offerte da 9,40 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Estate 1975. Nola Kellergan, una ragazzina di 15 anni, scompare misteriosamente nella tranquilla cittadina di Aurora, New Hampshire. Le ricerche della polizia non danno alcun esito. Primavera 2008, New York. Marcus Goldman, giovane scrittore di successo, sta vivendo uno dei rischi del suo mestiere: è bloccato, non riesce a scrivere una sola riga del romanzo che da lì a poco dovrebbe consegnare al suo editore. Ma qualcosa di imprevisto accade nella sua vita: il suo amico e professore universitario Harry Quebert, uno degli scrittori più stimati d'America, viene accusato di avere ucciso la giovane Nola Kellergan. Il cadavere della ragazza viene infatti ritrovato nel giardino della villa dello scrittore, a Goose Cove, poco fuori Aurora, sulle rive dell'oceano. Convinto dell'innocenza di Harry Quebert, Marcus Goldman abbandona tutto e va nel New Hampshire per condurre la sua personale inchiesta. Marcus, dopo oltre trent'anni deve dare risposta a una domanda: chi ha ucciso Nola Kellergan? E, naturalmente, deve scrivere un romanzo di grande successo.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3,46
di 5
Totale 656
5
275
4
127
3
92
2
50
1
112
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    ella

    03/03/2021 11:08:15

    la fine molto carina , alcuni passi un po' lenti

  • User Icon

    luisa

    28/02/2021 17:13:24

    Malgrado me lo avessero consigliato in molti non ero convinta... mi sbagliavo. La storia è molto coinvolgente e il finale non prevedibile. Forse poteva essere un po’ ridotto in alcune parti

  • User Icon

    gennaro

    21/02/2021 16:38:17

    dopo 120 pagine ero perplesso ; poi la storia mi ha preso e sono rimasto incollato al libro fino alla fine, sino a notte fonda. niente male , davvero. a me è piaciuto.

  • User Icon

    Serena

    02/01/2021 13:56:35

    Un libro consigliatomi e su cui avevo grandi aspettative e che mi ha lasciata con molte domande... Perché uno scrittore svizzero dovrebbe scimmiottare i romanzi americani facendone uno scempio? Perché quasi 800 pagine per raccontare una storia per cui ne sarebbero bastate meno di 400? Perché fingersi giallista se non lo si è? Perché raccontare male 10 storie in una? Concordo con tutte le critiche dei lettori prima di me. I personaggi sono macchiette di una banalità irritante: se la protagonista di 15 anni intorno alla quale ruota tutto il romanzo si comporta ed esprime come un Teletubbies riuscendo a far innamorare pazzamente un uomo di 20 anni più grande e non solo, va da sé che i personaggi minori siano caricature ancora più scadenti. Non riuscendo a dare spessore alle figure chiave del libro, l'autore cerca quindi di tenere sveglio il lettore con colpi di scena che si fanno via via più surreali, il colpo di grazia arriva inframmezzando il romanzo con flashback noiosissimi sul rapporto tra il protagonista/voce narrante e il suo Pigmalione. Fa anche sorridere che, essendo narrato in prima persona, quello che stiamo leggendo finirà anche per essere un libro talmente sensazionale ed acclamato da mettere in ombra addirittura l'elezione di Barak Obama (modesto l'autore eh?). Alla fine non si capisce se si sia arrivati in fondo ad un pessimo romanzo d'amore o ad un pessimo noir.

  • User Icon

    G!n@

    19/12/2020 09:08:03

    Semplicemente Wow! Andando avanti nella lettura ho seriamente pensato che il libro fosse tratto da una storia vera per via della grande quantità dei dettagli e dell'apparente veridicità di essi ma, in seguito a delle ricerche, ho scoperto che l'intero libro è frutto dell'immaginazione dell'autore. Una storia complessa, affascinante; è in grado di prenderti in tutto e per tutto e quando meno te lo aspetti ribalta ogni tua convinzione! È vero alcune pagine potevano essere omesse e può sembrare che sia stato "allungato il brodo con l'acqua", per così dire, ma anche le parti che apparentemente sembrano inutili in seguito se ne scopre l'importanza! Inoltre, a volte si può perdere la pazienza... perchè è molto lungo... ma alla fine ne vale la pena! In conclusione posso dire che è stato uno dei più bei romanzi, con la R maiuscola, che io abbia mai letto! Lo consiglio vivamente! (Spero che la serie tv sia all'altezza del libro).

  • User Icon

    Francesco

    19/11/2020 16:37:41

    Forse c'è un problema gli hanno stampato tutti i finali previsti....

  • User Icon

    Marzia

    10/11/2020 21:54:54

    Un libro piacevole, che si lascia leggere. A volte la narrazione però è un po' prolissa e certi passaggi sono ripetuti troppo spesso. In alcune parti poteva essere riassunto un po'.

  • User Icon

    Cristina B.

    25/10/2020 10:22:54

    Un bel libro, da leggere per rilassarsi. Mi piace il fatto che i capitoli abbiano un numero decrescente.

  • User Icon

    monyc

    23/10/2020 13:22:56

    Un capolavoro. E' uno dei miei libri preferiti che non smetterò mai di consigliare.

  • User Icon

    lu

    16/07/2020 00:07:25

    Non mi ha convinta. Ho trovato la trama banale e la scrittura a tratti fastidiosa.

  • User Icon

    FrDD

    07/07/2020 23:34:10

    Uno dei libri peggiori che io abbia mai letto. Ho dovuto finirlo. Come un insegnante è costretto a leggere un pessimo componimento di un liceale. Non capisco il suo successo. Uno dei misteri dell'universo!

  • User Icon

    faruk

    28/06/2020 15:11:35

    Parafrasando un commento già formulato, per me si tratta di uno dei peggiori libri che io abbia mai letto. Veramente brutto. Si potrebbe ricordare l'opinione di Gramsci su Carola Invernizio.

  • User Icon

    Ada

    27/06/2020 11:12:56

    Ho deciso di leggere questo libro sulla scia delle tantissime recensioni positive e su consiglio di chi lo aveva letto e definito “uno dei migliori libri mai letti”. Il mio consiglio? Lasciate perdere! L’idea di base è buona ma è stato allungato troppo il brodo, decisamente troppo! Se il libro fosse stato lungo la metà forse sarebbe stato buono ma così non è stato: ripetitivo fino allo sfinimento neanche il lettore avesse problemi di memoria e poi parliamo del finale? (No spoiler) La mia idea è che scrivendo abbia tentato tutti i finali possibili e poi abbia deciso di buttarli tutti nel libro, così per far perdere altro tempo al lettore che arriva già frustrato alla fine! Decisamente NON lo consiglio: ci sono gialli migliori e scritti molto meglio!

  • User Icon

    enrica

    23/06/2020 09:20:34

    Il libro ti tiene incollato alle pagine, ma secondo me poteva finirlo almeno 200 pagine prima, in certi punti ha allungato molto il tutto

  • User Icon

    FedeGi

    05/06/2020 12:36:47

    Mi è piaciuto molto, ricco di colpi di scena. In alcuni punti un po' lento ma l'ho letto volentieri.

  • User Icon

    elena

    31/05/2020 19:16:04

    Uno dei migliori libri che ho letto in tutta la mia vita. Joel Dicker sorprende sempre! Trama avvincente, personaggi ben analizzati e luoghi descritti con successo. Finale inaspettato a mio parere che ti lascia di stucco.

  • User Icon

    Nox

    26/05/2020 15:52:39

    Libro che ha avuto un gran successo e sicuramente ci sono le ragioni. In molti tratti del libro l'ho trovato avvincente e con continui colpi di scena. Ammetto di non aver immaginato il finale fino in fondo. In alcuni l'ho trovato un pò prolisso, eccessivamente lungo e la storia in se in realtà non particolarmente interessante. Ni diciamo.

  • User Icon

    Linda

    23/05/2020 15:39:44

    I motivi per cui questo romanzo ha avuto così tanto successo sono indiscussi, la trama comprensibile, i colpi di scena ben studiati. Invoglia come giallo a cercare di capire chi sia stato colpevole di cosa e un particolare risvolto nella trama circa il romanzo di Harry è stata una piacevole trovata. Unico dettaglio che mi impedisce di dargli cinque stelle è la lunghezza del romanzo. C'è una ragione se la media dei romanzi di questo genere non supera le 500 pagine. Oltre il cervello non ce la fa più, o almeno il mio.

  • User Icon

    Sere

    20/05/2020 21:05:56

    Questo libro mi ha appassionato molto. Una volta finito mi ci è voluto un pò per trovarne un altro altrettanto avvincente.

  • User Icon

    Ipsilon

    17/05/2020 21:29:32

    Avevo molte aspettative su questo romanzo, ma sono rimasto un po' deluso. Mi aspettavo uno sviluppo più avvincente e lineare; i continui flashback destabilizzano un po', e lo stile non ha mordente. Non lo consiglio

Vedi tutte le 656 recensioni cliente
  • Joël Dicker Cover

    Joël Dicker è nato a Ginevra nel 1985. La verità sul caso Harry Quebert è il suo secondo romanzo. Il primo, Les derniers jours de nos pères, ha ricevuto il Prix des écrivains genevois nel 2010. La verità sul caso Harry Quebert ha ottenuto il Grand Prix du roman de l’Académie Française 2012 e il Prix Goncourt des lycéens 2012, ed è tradotto in oltre 25 paesi. Nel 2016 Bompiani pubblica La tigre. Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali