La versione di Fenoglio

Gianrico Carofiglio

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: Einaudi
Formato: EPUB con DRM
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 430,92 KB
Pagine della versione a stampa: 170 p.
  • EAN: 9788858430347
Salvato in 40 liste dei desideri

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

EBOOK
Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Pietro Fenoglio, un vecchio carabiniere che ha visto di tutto, e Giulio, un ventenne intelligentissimo, sensibile, disorientato, diventano amici nella più inattesa delle situazioni. I loro incontri si dipanano fra confidenze personali e il racconto di una formidabile esperienza investigativa, che a poco a poco si trasforma in riflessione sul metodo della conoscenza, sui concetti sfuggenti di verità e menzogna, sull'idea stessa del potere. "La versione di Fenoglio" è un manuale sull'arte dell'indagine nascosto in un romanzo avvincente, popolato da personaggi autentici: voci da una penombra in cui si mescolano buoni e cattivi, miserabili e giusti.
3,42
di 5
Totale 59
5
11
4
19
3
17
2
8
1
4
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    pat

    04/09/2019 20:29:19

    Carofiglio scrive bene, purtroppo questo libro lascia molto a desiderare sotto questo profilo. Mi sono segnata anche qualche "svarione". La vicenda è leggera e questo non guasterebbe se dopo la metà circa del volume non divenisse soporifera. Aspetto di meglio in futuro. Cioè, lo spero.

  • User Icon

    Fabio

    03/09/2019 13:15:19

    Ben scritto,ma noioso e quasi soporifero.Adatto per riflettere, se si è vicini alla pensione. Più un esercizio di scrittura che un romanzo.

  • User Icon

    Mauro

    27/08/2019 15:02:23

    A pagina 20 mi sono detto: per fortuna che l’ho preso in prestito. A pagina 40 mi sono chiesto: e mo’ va avanti così fino alla fine? A pagina 60 mi sono rassegnato: facciamo in fretta a finirlo. Personaggi improbabili, scrittura piatta, dialoghi artefatti, nessuna trama. Torniamo ai fratelli Karamazov cge è meglio...

  • User Icon

    Serena

    27/08/2019 08:35:29

    Pulito e scorrevole, piacevole lettura con due personaggi ben tratteggiati

  • User Icon

    dem.chiara

    23/08/2019 21:36:12

    Quando uno sa scrivere bene, sa scrivere bene!!!

  • User Icon

    Leonardo de Chanaz

    14/08/2019 16:38:51

    Primo libro di Carofiglio che leggo. Elegante, divertente, intrigante. Bella prosa, a tratti spiritosa. Continuerò a leggere Carofiglio, riposante e coinvolgente. Colto.

  • User Icon

    Ele

    01/08/2019 21:41:07

    Scrittura pulita, senza sbavature, una trama che ti incolla alle pagine. Consigliatissima lettura per rilassarsi, pensando.

  • User Icon

    Charlie57

    01/08/2019 08:49:39

    Un breve romanzo che fa riflettere. Il libro racconta delle linee guida da tenere per svolgere delle buone indagini investigative. Un libro diverso ma originale.

  • User Icon

    Cristina

    16/07/2019 02:52:36

    Un libro scritto con uno stile elegante e sapientemente costruito, eppure estremamente facile e discorsivo. In forma narrativa il testo ripropone l’antico schema di dialogo tra maestro e discepolo, inserendo all’interno di una storia, che fa da cornice, un insegnamento circa i metodi corretti da utilizzare per condurre un’indagine, sia in forma teorica, che incastonando storie all’interno della narrazione principale. Il contenuto, muovendo da suggerimenti che si presentano come indicazioni tecniche per un ambito particolare, è facilmente estensibile a qualsiasi rapporto tra una figura dominante ed il suo interlocutore. Non manca, tra le righe, una denuncia contro quanti, tra le forze dell’ordine, utilizzano metodi più o meno violenti, ed una riflessione sulla validità di confessioni e testimonianze da parte di soggetti in condizioni di forte stress emotivo.

  • User Icon

    cristina

    14/07/2019 10:27:31

    Il bello di tutti i romanzi di Carofiglio è che sono scorrevoli e avvincenti pur essendo scritti in modo semplice, a volte quasi apparentemente banale. Anche questo romanzo mi ha tenuto compagnia con partecipazione, pur riconoscendo che la trama è sicuramente più debole rispetto agli altri suoi romanzi. L'impressione è che Carofiglio abbia "riciclato" 2-3 casi investigativi per metterli in una cornice semplice con due personaggi estranei che fanno della narrazione la base del loro incontro. Non è un manuale investigativo questo, ma suppongo che sarebbe interessante se fosse Carofiglio a scrivere manuali su altri temi vista la sua capacità di catturare il lettore. Ovviamente è una provocazione. Da Carofiglio mi aspetto che scriva un altro romanzo più lungo magari e più approfondito con altri personaggi memorabili.

  • User Icon

    Maria TizianaPepi

    14/07/2019 08:22:53

    Un incontro speciale per Fenoglio, mentre fa fisioterapia. Un ragazzo curioso, Giulio, che pende dalle labbra del carabiniere quando racconta le sue storie vissute da investigatore. Un modo anche questo per "trasformare il caso in destino".

  • User Icon

    Rosanna

    08/07/2019 15:46:54

    Libro scorrevole, si legge bene perché l'autore scrive bene. Ho avuto però l'impressione di una costruzione artificiosa della storia: una struttura a cornice (incontro tra i due protagonisti) con all'interno racconti di esperienze ed eventi diversi. A differenza di altre opere di Carofiglio, questa sembra un assemblaggio di piccole storie, l'opera e i personaggi meritavano una maggiore cura.

  • User Icon

    rossoriverbero

    04/07/2019 13:21:58

    Tra i suoi libri, per ora è quello che mi è piaciuto meno. Devo ammettere che molte affermazioni e tesi ho fatto fatica a capirle e di conseguenza ho faticato ad entrare nella storia.

  • User Icon

    Monica

    02/07/2019 10:54:30

    Libro nosioso e senza struttura, non mi è piaciuto

  • User Icon

    teresa

    01/07/2019 08:49:00

    Un romanzo rapido e di facile lettura. Carofiglio sa raccontare, in questo romanzo ritroviamo investigazioni e procedura penale ma anche introspezione. Attraverso i personaggi ci si interroga sulla vita, sul tempo che passa, sul destino, sulle insicurezze, sull’esperienza e tanto altro. Ricoverato in un reparto di Ortopedia il maresciallo Fenoglio si trova a dividere la stanza con Giulio, un ventiquattrenne brillante e curioso, a cui narra alcune esperienze della sua carriera d'investigatore. Giulio scopre un universo di storie, un'umanità sconosciuta, in cui il bene e il male si scambiano continuamente di posto.

  • User Icon

    luciano

    26/06/2019 08:37:07

    Il maresciallo dei carabinieri Pietro Fenoglio, prossimo alla pensione, nella palestra dove si sottopone a fisioterapia, per un'artrosi all'anca, incontra Giulio Crollalanza, un ventitreenne, anche lui in fisioterapia, per le conseguenze di un brutto incidente in macchina. Tra i due nasce un bel rapporto di amicizia o forse un rapporto padre e figlio. E così il maresciallo racconta a Giulio delle storie; storie che riguardano il suo lavoro di investigatore, che affascinano non solo Giulio ma anche il lettore che le legge. Perché, come dice Pietro a Giulio :"Mi sono reso conto davvero di avere quelle storie e quello che c'era attorno e altro ancora che non è venuto fuori, ma che ho ritrovato solo perché ho parlato con te. Se non fosse accaduto, probabilmente sarebbe andato tutto perso senza che nemmeno me ne accorgessi. Le storie non esistono, se non vengono raccontate."

  • User Icon

    Anna Maria

    26/06/2019 07:13:38

    Gianrico Carofiglio non delude mai.

  • User Icon

    Luigi

    21/06/2019 09:19:23

    Libro abbastanza noioso e poco coinvolgente, stile di scrittura mediocre e poco incisivo. Non lo consiglierei.

  • User Icon

    Alessandro

    13/06/2019 16:40:32

    Un racconto da leggere tutto d'un fiato, perché scorrevole e piacevole nei contenuti, perché i dialoghi tra i due personaggi, il carabiniere Fenoglio ed il suo "sensibile" interlocutore, sono coinvolgenti e catturano l'attenzione poichè incentrati sugli episodi della carriera del maresciallo e raccontati con sapiente maestria.

  • User Icon

    viola

    05/06/2019 16:47:51

    Un libro scorrevole, un lungo faccia a faccia tra un vecchio maresciallo e un giovane immaturo e indeciso, purtroppo poco coinvolgente, troppi intermezzi tecnici che annoiano. Un racconto che mi ha lasciato poco

Vedi tutte le 59 recensioni cliente
  • Gianrico Carofiglio Cover

    Magistrato dal 1986, ha lavorato come pretore a Prato, Pubblico Ministero a Foggia e come Sostituto procuratore alla Direzione distrettuale antimafia di Bari. È stato eletto senatore per il Partito Democratico nel 2008. Il suo primo romanzo è del 2002, Testimone inconsapevole, edito da Sellerio. Con quest'opera Carofiglio ha inaugurato il legal thriller italiano. Il romanzo, che introduce il personaggio dell'avvocato Guido Guerrieri, ottiene vari riconoscimenti riservati alle opere prime, tra cui il Premio del Giovedì "Marisa Rusconi", il premio Rhegium Iulii, il premio Città di Cuneo e il Premio Città di Chiavari. Sempre con protagonista Guerrieri, da Sellerio seguono nel 2003 Ad occhi chiusi (premio Lido di Camaiore, premio delle Biblioteche di Roma... Approfondisci
| Vedi di più >
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali