The Very Best of Beethoven - CD Audio di Ludwig van Beethoven

The Very Best of Beethoven

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Compositore: Ludwig van Beethoven
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 2
Etichetta: Warner Classics
Data di pubblicazione: 30 agosto 2019
  • EAN: 0190295395124
I 250 anni dalla nascita di Ludwig van Beethoven ricorrono nel 2020 e Warner Classics gioca d’anticipo le sue carte per offrire al pubblico la migliore varietà di prodotti e formati.
La serie “Very Best of” in 2CD, con il suo prezzo accessibile e un’elevata qualità di contenuti, è sempre stata un punto di riferimento nell’offerta budget price di musica classica.
La ristampa di questa raccolta dedicata a Beethoven, caratterizzata dall’iconico ritratto del grande compositore, si conferma un’allettante idea regalo.
Disco 1
1
Symphony n.5. I. Allegro con brio
2
Für Elise
3
Symphony n.3 Eroica. II. Marche funèbre
4
Piano sonota n.14 Moonlight. I. Adagio sostenuto
5
Symphony n.9. Ode to Joy
6
Symphony n.7. II. Allegretto
7
Symphony n.7. IV. Allegro con brio
8
Violin concerto. III. Rondo allegro
9
Piano sonata n.21 Waldstein. I. Allegro con brio
10
Turkish March
11
Piano concerto n.5 Emperor. I. Allegro
12
Romance for Violin & Orchestra n.1
13
Septet. III. Tempo di Minuetto
Disco 2
1
Coriolan. Overture
2
Choral Fantasy. Finale
3
String Quartet n.8 Razumoesky. III. Allegretto
4
Fidelio. Chorus of the Prisoners
5
Piano concerto n.3. III. Allegro con brio
6
Cello Variations on Die Zauberflöte
7
Piano Sonata n.8 Pathétique. II. Adagio cantabile
8
Violin sonata n.9 Kreutzer. III. Finale - Presto
9
Piano Trio Archduke. I. Allegro moderato
10
Missa Solemnis. Agnus Dei
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Ludwig van Beethoven Cover

    Compositore tedesco. La formazione musicale e culturale. Dei suoi antenati, contadini fiamminghi, si hanno notizie che risalgono al sec. xvi; il nonno Ludwig, forse il primo musicista della famiglia, aveva lasciato nel 1731 la terra d'origine per stabilirsi a Bonn come strumentista della cappella arcivescovile; anche il figlio di lui, Johann (il padre di B.), fu stipendiato come tenore nella stessa cappella. Le ristrettezze economiche e i disordini psicologici di Johann, che finì alcoolizzato nel 1792, segnarono l'infanzia di B. Dopo un tentativo del padre di lanciarlo come ragazzo prodigio (tentativo che fallì), egli iniziò la sua vera e propria educazione musicale sotto la guida di C.G. Neefe, un seguace dello stile «sentimentale» di Ph.E. Bach, che gli aprì... Approfondisci
Note legali