Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Il viaggiatore del secolo - Andrés Neuman - copertina

Il viaggiatore del secolo

Andrés Neuman

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Traduttore: Silvia Sichel
Collana: Romanzi
Anno edizione: 2010
In commercio dal: 10 giugno 2010
Pagine: 483 p., Rilegato
  • EAN: 9788862201179
Salvato in 39 liste dei desideri

€ 19,00

€ 20,00
(-5%)

Punti Premium: 19

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA Verifica disponibilità in Negozio

Il viaggiatore del secolo

Andrés Neuman

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Il viaggiatore del secolo

Andrés Neuman

€ 20,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Il viaggiatore del secolo

Andrés Neuman

€ 20,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (5 offerte da 20,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Germania, XIX secolo. Nella sperduta cittadina di Wandernburgo approda una notte Hans, giovane traduttore giramondo. Quella che sembra una tappa nel suo viaggio si trasforma nella più inesorabile e splendida delle trappole: l'incontro con un circolo letterario e con un saggio suonatore di organetto; una catena di misteriosi delitti; e soprattutto l'amore memorabile per Sophie, donna profondamente sensuale e intellettualmente stimolante, un amore che farà "tremare letti e libri": tutto lo trattiene in questo luogo bizzarro e senza confini, dove le strade cambiano sempre posizione e da dove nessuno sembra sia mai riuscito a ripartire. Facendo eco a Goethe, Borges, Calvino,"Il viaggiatore del secolo" propone un ambizioso esperimento: leggere l'Ottocento con lo sguardo del ventunesimo secolo. Vero e proprio dialogo fra il grande romanzo ottocentesco e le moderne avanguardie, questo "romanzo totale" è un ponte fra la storia e i temi del nostro presente globale: le migrazioni, i nuovi nazionalismi, l'emancipazione della donna.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,33
di 5
Totale 3
5
1
4
2
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Annalisa

    19/09/2019 20:07:54

    Neuman pone in un paesino della Germania ottocentesca il protagonista de "Il viaggiatore del secolo", ovvero Hans, un traduttore squattrinato ma a cui piace viver bene, che prende dimora in un alberghetto e si ritrova a vivere i salotti culturali del centro, invaghendosi ben presto della bella Sophie, già promessa ad un nobile del luogo. Sarà proprio questa passione travolgente che impedirà all'uomo di andare via, anzi di rimanere sempre più attaccato alle vicende del piccolo paese e soprattutto alle persone che lo popolano: l'amico Alvaro, il mendicante suonatore di organetto con cui divide cene improvvisate in una grotta e il suo fido cane, i borghesi con i quali intrattiene conversazioni filosofiche e letterarie in pomeriggi noiosi, facendo di quei salotti il fulcro di brillanti osservazioni, che dall'Ottocento arrivano fino a noi. La trama è viva, complici i delitti che turberanno la quiete così tanto amata e sbandierata dagli abitanti, che alimenteranno nuove vicende per un finale d'effetto, brillante. Sicuramente un buon lavoro, innovativo, un po' sopra le righe e sopravvalutato, soprattutto per certi passaggi poco chiari e l'andamento a dir poco prolisso. L'autore è stato definito come il precursore tra gli scrittori del XXI secolo per stile e contenuti, “critica” che si accetta con riserva, aspettando con calma placida i romanzi che verranno, per trarre le debite conclusioni.

  • User Icon

    Elena

    11/02/2017 06:37:56

    Un uomo, Hans, si ferma in una città tedesca della prima metà dell'Ottocento, e non riesce più a venirne via. Incontra un amore impossibile, un amico sincero e un saggio suonatore di organetto che vive alla giornata. Scopriamo la società e la storia dell'epoca, la rabbia dei rivoluzionari traditi, l'ascesa di Metternich, il compiacimento e l'ipocrisia della ricca borghesia, le catene della schiavitù della classe lavoratrice, l'amore per la poesia e il gusto della traduzione come modo di penetrare il linguaggio di un artista (c'è pure quel nuovo poeta italiano, Leopardi). Colpisce il modo di raccontare i dialoghi, usando le parentesi e la punteggiatura invece delle virgolette. E il saluto finale del vento, che si infila lungo i luoghi della storia e passa in rassegna i diversi personaggi, in un unico periodo di tre pagine, senza un punto, come in un'unica ripresa cinematografica.

  • User Icon

    giuseppe43

    11/01/2014 16:13:28

    Trovo sorprendente che la mia sia la prima recensione su questo grande libro....un romanzo ottocentesco che non ha nulla da invidiare ai grandi capolavori russi o francesi ..con richiami continui a tutta la letteratura europea.. Neuman giovanissimo scrittore ma imbarazzante mente bravo

Tra gli autori di letteratura di lingua spagnola delle ultime generazioni, Andrés Neuman, classe '77, nato a Buenos Aires da genitori argentini ma radicato in Spagna dal 1990, è uno dei più talentuosi ed eclettici: lo conferma il suo quarto romanzo, Il viaggiatore del secolo, che in un solo colpo nel 2009 ha ricevuto, in ambito iberico, sia il prestigioso Premio della Critica, sia quello editoriale Alfaguara de Novela. Il romanzo di Neuman è di quelli che mal si adattano alle facili, e per antonomasia riduttive, classificazioni, ed è chiaro sin dalle prime pagine che l'autore ispano-argentino punti a spiazzare il lettore, persino quello più esperto.
Inizialmente, sembrerebbe di avere a che fare con un romanzo storico: il secolo del titolo è infatti l'Ottocento, di cui si esplorano in particolare gli anni della restaurazione postnapoleonica, ricostruendone con grande perizia la sensibilità e le atmosfere intellettuali. Nel corso della lettura, però, ci si accorge che alcuni conti non tornano. Ad esempio, Wanderburgo ‒ la città in cui Hans, il nostro viaggiatore, fa il suo arrivo e dove decide di restare, avvinto dalla passione, intellettuale e carnale, per la spregiudicata e brillante Sophie Gottlieb – è una città mobile, da un giorno all'altro le strade si spostano, certe botteghe svaniscono, altre scivolano un po' più in là, come nelle città invisibili di Calvino. E pure i personaggi che si muovono in questa città immaginaria e nel salotto di cui Sophie Gottlieb è animatrice, sono assai diversi da quelli del romanzo ottocentesco: il narratore, rigorosamente onnisciente, ne coglie i gesti segreti e le segrete inflessioni, ne ritrae le grandezze e le miserie, senza censurare neppure i momenti più prosaici della loro vita quotidiana. Alcuni conti sembrano non tornare, forse, perché Neuman gioca con il romanzo storico canonico e sceglie di raccontare il "suo" Ottocento dall'interno, con uno sguardo contemporaneo e con tecniche narrative postmoderne, eredità di avanguardie e di cinema.
Il romanzo storico diventa allora anche romanzo sentimentale, filosofico e gotico, narrato con un'intonazione umoristica utile a stemperare certe lungaggini, inevitabili effetti collaterali del tentativo di portare il lettore, lo abbiamo già detto, dentro a un salotto letterario di due secoli fa, dove si discorre lungamente, di Kant e di Fichte, di Schlegel e di Schleiermacher, di Metternich e di Napoleone, ma in modo non sempre funzionale allo sviluppo narrativo. Tra una discussione e l'altra, emergono le linee di continuità tra il XIX e il XXI secolo, ravvisabili nelle frequenti riflessioni su identità nazionale, appartenenza e patria, sviluppate con originalità e intelligenza: riflessioni convincenti e necessarie, per i personaggi, per il significato del romanzo e per il lettore odierno. Un romanzo fiume, ambizioso e tuttavia leggero, in grado di affascinare, per il suo carattere ibrido, colto e a suo modo pop, serio e ironico, un pubblico eterogeneo di curiosi lettori.
Anna Boccuti
  • Andrés Neuman Cover

    Andrés Neuman nasce a Buenos Aires nel 1977. Figlio di musicisti emigrati, cresce a Granada, dove frequenta l'Università e insegna per un periodo Letteratura ispano-americana. Nel 2009 vince il Premio Alfaguara con il romanzo Il viaggiatore del secolo, votato tra i cinque migliori romanzi dell'anno in lingua spagnola da El País e El Mundo. Ma Neuman non è un esordiente. Già nel 1999 ha pubblicato il primo romanzo Bariloche, che il quotidiano El Mundo inserì fra i dieci migliori dell’anno e fu tradotto anche in Italia. Con Il viaggiatore del secolo ha segnato un colpo senza precedenti nella letteratura spagnola: vincere un grande premio commerciale, l’Alfaguara, e il Premio de la Crítica. Ha pubblicato anche tre libri di racconti... Approfondisci
Note legali