Visto dal cielo - Nicoletta Vallorani - copertina

Visto dal cielo

Nicoletta Vallorani

Scrivi una recensione
Editore: Einaudi
Anno edizione: 2004
In commercio dal: 20 aprile 2004
Pagine: 411 p., Brossura
  • EAN: 9788806160951
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 12,75

€ 15,00
(-15%)

Venduto e spedito da IBS

13 punti Premium

Quantità:
LIBRO

€ 8,10

€ 15,00

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

Garanzia Libraccio
Quantità:
LIBRO USATO
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Perché Guts sghignazza nel cielo, dove 'si radunano come smog i fantasmi dei morti ammazzati', e da lassù osserva Agata sfrecciare sui roller a caccia dell'assassino, o degli assassini? I vivi e i morti, il dolore la comicità e la rivalsa coesistono a Milano, presso il grande fiume delle auto di Pasteur. E mentre assistiamo col fiato sospeso alle avventure sempre più sorprendenti (e inquietanti) dei tostissimi Agata, Ciainamen, Optalidon e compagnia, dallo sfacelo evidente di una civiltà che ha già prodotto i suoi eredi nasce in noi la consapevolezza che, come dice Mossàd, l'amico di Zoe, forse sono proprio i senza-potere il nuovissimo, vivificante 'sale della terra'.
3,25
di 5
Totale 4
5
1
4
0
3
2
2
1
1
0
  • User Icon

    Claudio

    23/04/2007 18:39:57

    E' un libro con una personalità molto forte e si presta quindi a qualsiasi giudizio: da illeggibile a bellissimo. Un libro di un umorismo malinconico con molti spunti morali e politici. Da leggere a piccole dosi

  • User Icon

    Polpette

    09/01/2006 11:12:48

    Mi ha preso subito la mano. Mi piace il modo di scrivere della Vallorani. Libro divertente, ma che classifico solo come sufficiente: il finale mi ha delusa...

  • User Icon

    alice

    06/06/2005 11:42:26

    Una volta mia sorella mi ha insegnato a fare dei cestini di ramoscelli intrecciati con essenze diverse. Quando il cestino ha assunto la sua forma definitiva aveva delle parti morbide e delle parti secche. Questo libro è un intreccio di storie diverse, un po' morbide e un po' rigide, come di universi poco rispettosi delle regole del parallelismo, in cui i personaggi che sono fantasmi o angeli o spiriti si mescolano di continuo con personaggi concreti che sono una netturbina investigatrice, un medico extracomunitario, un paralitico acido umorista e una bellissima ragazzina coi roller che scorrazza per Pasteur, un quartiere di Milano gemellato con il Belleville di Parigi. Muoversi in questo intrico di piani di esistenza è stato davvero difficile, anche se per fortuna si fa amicizia presto con questi personaggi sgangherati (mia sorella, che è pedante vuole che io conosca l'etimologia delle parole, che poi è il loro vero peso specifico). Sgangherati perché fuori dai gangheri, cioè dagli appoggi solidi, i cardini, in cui una porta si apre e si chiude, sgangherati perché fuori dagli appoggi sociali, davvero davvero emarginati, in una comunità ai bordi di un mondo che non li riconosce, nemmeno se li vede un sacco di volte. In questo libro non si muore, chi viene ucciso rimane al fianco dei propri amici, a consigliare, a rompere, a disturbare e a dare affetto. Proprio una bella storia bislacca.

  • User Icon

    ben

    06/06/2005 11:31:11

    Ho letto "visto dal cielo" e, sebbene tutto scorra, devo dire che non mi convince del tutto... Lo stile alla Pennac del miglior Maloussene si combina con un surrealismo alla Benni ...per cui ho coniato uno pseudonimo per Nicoletta Vallorani: Bennac!

Vedi tutte le 4 recensioni cliente
  • Nicoletta Vallorani Cover

    Nicoletta Vallorani insegna Letteratura inglese e Studi culturali presso l’Università degli studi di Milano. Tra i suoi volumi pubblicati Nessun Kurtz. «Cuore di tenebra» e le parole dell'Occidente (Mimesis 2017), Gli occhi e la voce. J. Conrad, Heart of Darkness: dal romanzo allo schermo (2000), Millennium London. Of Other Spaces and the Metropolis (Mimesis, 2012) e Introduzione ai Cultural Studies (Carocci, 2016). Coordina il progetto su geografie urbane, arti visive e contemporaneità "Docucity. Documentare la città" e dirige il Centro di Ricerca Coordinato "Criminal Hero. Le forme del male nelle narrazioni contemporanee". È co-direttore della rivista online «Altre Modernità». Ha pubblicato romanzi per ragazzi con Salani... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali