La vita agra - Luciano Bianciardi - copertina

La vita agra

Luciano Bianciardi

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Feltrinelli
Anno edizione: 2013
Formato: Tascabile
In commercio dal: 8 maggio 2013
Pagine: 199 p., Brossura
  • EAN: 9788807881640
Salvato in 273 liste dei desideri

€ 8,55

€ 9,00
(-5%)

Punti Premium: 9

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA

La vita agra

Luciano Bianciardi

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


La vita agra

Luciano Bianciardi

€ 9,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

La vita agra

Luciano Bianciardi

€ 9,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (6 offerte da 9,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

"La vita agra" segnò per Luciano Bianciardi il momento dell'autentico successo, un successo che non tardò a fare entrare in sofferenza un intelletto indipendente come il suo. Il romanzo, ampiamente autobiografico, vede il protagonista lasciare la provincia e con essa la moglie e il figlioletto per andare a vivere a Milano. L'intento iniziale è far saltare un grattacielo, per vendicare i minatori morti in un incidente causato dalla scarsa sicurezza sul lavoro (il riferimento è all'incidente alla miniera di Ribolla del 1954, in cui persero la vita quarantatré minatori). Ma il protagonista vive in perenne bilico fra voglia di far esplodere il sistema e desiderio di esserne riconosciuto... A cinquant'anni dalla prima pubblicazione nel 1962, "La vita agra" resta uno sguardo sulle conseguenze umane e sociali del boom economico italiano, ricco di una scrittura irrequieta, precisa, impossibile da imbrigliare. Al romanzo si ispirò il celebre film "La vita agra" di Carlo Lizzani, con Ugo Tognazzi che interpretava il Bianciardi/protagonista.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,21
di 5
Totale 24
5
11
4
8
3
4
2
1
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Bea Dominianni

    23/09/2020 12:14:47

    Libro molto bello e interessante. A tratti un po' difficile come scrittura, ma fondamentale.

  • User Icon

    Elena8573

    02/09/2020 10:17:00

    La vita agra di Luciano Bianciardi. Feltrinelli editore. Un capolavoro di composizione stilistica e messaggio, una capacità di analizzare la società italiana del nord durante il boom economico come pochi. Tra i compiti dello scrittore c’è quello di regalarci una visione chiara e nitida di ciò che vede, se poi è capace di scriverlo con uno stile ironico, poetico e elegantemente intriso di citazioni colte ancora meglio. Un romanzo la cui unica bruttura è la copertina. Consigliato altroché!! Ps: le frasi o meglio, i periodi da sottolineare sarebbero innumerevoli, non riesco a scegliere.

  • User Icon

    giorgio g

    30/07/2020 10:18:44

    È un romanzo che non riesce ad appassionarmi, forse che io rifuggo dagli scioperi e dalle manifestazioni, anche per via dell’età avanzata. L’autore si scopre femminista “E, mentre l'uomo ha sulle spalle millenni di storia faticosa e ingrata, la donna esce appena oggi dalla soggezione, fresca e riposata, carica di energia e di voglia di rifarsi contro l'oppressore maschio”. È la parte che apprezzo di più del libro. Comunque, una lettura che mi sarei risparmiato. 577

  • User Icon

    AlbeTrivisonno

    23/05/2020 13:43:48

    Rispetto al film diretto da Lizzani, la lettura offre un maggior senso del vissuto e lascia al lettore il compito di immedesimarsi, dare un volto e un corpo ai protagonisti. Storia intensa che ho letto già due volte.

  • User Icon

    cristinapatregnani

    17/05/2020 09:39:18

    L'io autobiografico di un uomo aspro e deluso dalla storia, si sposta dalla Toscana al Grande Nord Italia per combattere il cuore pulsante del Potere economico e industriale. Si troverà sommerso dalla frenesia, dall'indifferenza, dalla disillusione che popola le strade di una Milano industriosa e alienata. Satira arguta e comunque sempre sognante dell'Italia post boom economico, del mondo editoriale e della Rivoluzione.

  • User Icon

    S

    15/05/2020 17:20:48

    letto dopo un viaggio a Milano, consiglio di seguire sulla mappa i luoghi della storia per comprendere come siano cambiati nel tempo... La scrittura pungente di Bianciardi e il ritmo sostenuto della maggior parte del testo rendono la lettura piacevole e divertente, nel quadro di una città in pieno boom economico e sociale

  • User Icon

    jo

    15/05/2020 16:28:53

    Illusioni e delusioni nell'epoca del boom economico, Milano crudele inghiotte le speranze del protagonista che finirà stritolato in una triste routine. Un caposaldo della letteratura del novecento italiano.

  • User Icon

    alessandro

    02/05/2020 12:44:29

    Un libro assolutamente da leggere, cinico ed ironico, che denota una grandissima capacità di analizzare la società da parte dell’autore. Ancora attuale.

  • User Icon

    S_amara

    03/02/2020 19:46:26

    Un libro che ci regala una fotografia dell'Italia del boom economico attraverso la voce sarcastica e amara di uno dei grandi narratori del Novecento italiano. Consigliatissimo.

  • User Icon

    Ania

    23/09/2019 08:54:53

    Libro che destrive in modo amaro quello che fu il boom economico degli anni 60 e le sue conseguenze. Tre stelle perchè è un libro interessate, ma ho fatto fatica a leggerlo.

  • User Icon

    Rickbook

    22/09/2019 18:37:03

    Luciano Bianciardi, un nome una garanzia. Come non poter dare 5 stelle a un maestro di vita quale Luciano? Questo libro mi ricorda molto, per certi atteggiamenti e situazioni, il film Una vita difficile e il disco concept Storia di un impiegato di De Andrè. Per chi ha saputo apprezzare questi due, non aggiungo altro.

  • User Icon

    Vittoria

    22/09/2019 08:02:23

    Una vendetta, un’idea ed un cambio di rotta. Ecco l’essenza di La vita agra di Luciano Bianciardi. Ho ritrovato in alcuni elementi che caratterizzavano l’Italia del boom i racconti di mia nonna. Era la medesima immagine di Milano che anche lei mi raccontava. Consiglio questa lettura agli studenti. Potrebbe essere un modo per fargli comprendere molte cose.

  • User Icon

    Gino

    19/09/2019 11:38:36

    Un uomo ha voglia di far esplodere il sistema facendo saltare un grattacielo ma nel momento in cui si trasferisce per andare a vivere a Milano mettendo in piedi un piano a lungo termine si accorge che il desiderio di essere riconosciuto da questo stesso sistema. Stiamo parlando dell'Italia degli anni 50 e di una storia autobiografica che descrive a pieno gli ideali di quegli anni e le differenze tra chi vuole al "rivoluzione" e chi vuole vivere nella società. Sarebbe molto interessante e costruttivo fare leggere questo libro nelle classi superiori di oggi per aprire dibattiti

  • User Icon

    Luciano

    21/08/2019 17:10:48

    Libro datato, ma scritto bene e molto profondo. Il quadro di una Milano negli anni del boom è molto efficace, con una messa a nudo dei modi del vivere quotidiano che, prefigureranno il cambiamento degli stili di vita che di lì a poco saranno egemoni nella società.

  • User Icon

    gisar

    15/05/2019 10:18:41

    Lucida e disincantata riflessione sugli anni del boom economico italiano a cavallo tra i 50 e i 60 dello scorso secolo. Molto amara. Molto istruttiva. Stile bruciante, mai arido, sempre avvincente. Da leggere.

  • User Icon

    Luca Giuseppe Campagnolo

    21/03/2019 15:53:31

    L'ho trovato molto piacevole e poco impegnativo. Certamente non ottimista ma non deprimente, in una sorta di rassegnazione annoiata alla vittoria del mondo moderno. Lo rileggerei.

  • User Icon

    Paola

    18/09/2018 09:13:39

    Bianciardi immenso; meno eclettico, glamour ed esposto di Pasolini ma altrettanto fustigatore e profeta scomodo. La vita agra è uno dei capolavori del Novecento italiano, ma il suo autore era talmente poco allineato che stava, e sta, antipatico a tutti. La visione di quella che sarà poi la "Milano da bere" e il nostro presente del all'inizio del terzo millennio sono già qua. Capolavoro, da leggere, rileggere e far leggere.

  • User Icon

    Gdemo

    11/05/2018 11:38:48

    Mi aspettavo qualcosa di piu', e comunque argomentazioni ed ambientazioni suonano oramai inesorabilmente datate. Resta la rabbia e su questo devo dire che questo romanzo e Il maestro di Vigevano di Mastronardi sono per me le fotografie piu' credibili del miracolo economico italiano capito da chi ne vedeva gli aspetti deleteri, ed erano all' epoca non molti.

  • User Icon

    AdrianaT.

    04/04/2018 06:57:51

    Bella la vita agra!, che detto così stona, ma quel pezzo di vita lì, quella trascorsa in pieno boom economico con Carlone, Franz e Eugenio a fumare bere magiare cantare e discorrere al caffè delle Antille, fra amicizie maschili e leale competizione, con Anna vicina e Mara sempre più distante, sarà stata agra sì, ma pure appassionante. "Io cerco sempre la compagnia dei triestini, perché sono uomini franchi e ventilati, aperti e disponibili a influenze composite, slave, absburgiche, dalmate e veneziane." Bello per la veracità che esprime, la forza e la semplicità che ostenta nell'affrontare una vita che gli è capitato vivere in un passato rabbioso; un Bianciardi alienato, in costante conflitto con un sistema di cui non riesce a godere il PIL in crescita, che si scansa dalle grinfie del Consumismo che avanza, con immane fatica esistenziale, ma che comunque è animato da passione, lotta e utopie; veramente un buon libro dal linguaggio travolgente e dalla scrittura intelligente. "Succede sempre, in tempi di guerre e di rivoluzioni, che un uomo e una donna si amino subito, senza le usuali trafile del corteggiamento, della parte in casa e delle nozze col velo. Perciò quella sera, dopo la dimostrazione, Anna rimase con me, e prese sonno all'alba nel letto di Carlone [...] E come succede in tempo di guerre e di rivoluzioni, tutti e due avevamo ansia di sapere e di fare tutto in fretta, quasi che fra un mese, una settimana, domani, non ci fosse più tempo."

  • User Icon

    paolo

    24/07/2016 12:32:41

    5 tutta la vita a questo capolavoro di imperfezione. C'è tutto quel che si può chiedere alla letteratura vera: semplicità, creatività nell'uso del linguaggio, impagabile umorismo, una malinconia a tratti struggente, e l'amore, quello vero, quello che fa i conti con la quotidianità difficile di un intellettuale provincialissimo ma ben armato d'ironia. Vuol vendicarsi della disumanità della grande metropoli, ma Milano lo sbranerà come deve essere, ne masticherà il cuore per poi risputarlo fuori con indifferenza. Ma che fauna fantastica descrive Bianciardi a Milano: le segretariette "inteccherite" sui loro tacchi, gli impiegati intabarrati sui tram, gli artistoidi affamati e arruffati.....finisce per fartela desiderare, questa disumana metropoli italiana degli anni cinquanta, che di Bianciardi si accorgerà appena, per dimenticarlo subito. Da leggere e leggere e leggere...bellissimo!.

Vedi tutte le 24 recensioni cliente
  • Luciano Bianciardi Cover

    Laureato in filosofia, professore di liceo e direttore della Biblioteca Chelliana di Grosseto, scrive insieme a Carlo Cassola "I minatori della Maremma", un'inchiesta pubblicata su "L'Avanti!" e poi raccolta in volume per Laterza nel 1956. Trasferitosi a Milano nel 1954, lavora come redattore, giornalista, traduttore dall'inglese, sceneggiatore. Tra le sue numerose opere si ricordano: "Il lavoro culturale" (Feltrinelli, 1957), "L'integrazione" (Bompiani, 1960), "Da Quarto a Torino. Breve storia della spedizione dei Mille" (Feltrinelli, 1960), "La vita agra" (Rizzoli, 1962), "La battaglia soda" (Rizzoli, 1964), "Aprire il fuoco" (Rizzoli, 1969), "La solita zuppa e altre storie" (Bompiani, 1994). Le opere complete sono raccolte nei due volumi "L'antimeridiano" (Isbn, 2005 e 2008).... Approfondisci
Note legali