Una vita low cost. Reality book sul vivere low cost

Marco Mengoli

Editore: Il Ciliegio
Collana: Autobiografico
Anno edizione: 2011
Pagine: 176 p., ill. , Brossura
  • EAN: 9788888996561
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
Una vita low cost è un manuale semiserio che insegna come sopravvivere felicemente alla crisi economica. Marco Mengoli, si dichiara fin dall'inizio del libro un "devoto del risparmio", non particolarmente destabilizzato dall'avvento della crisi, perché già ben allenato a tenere tutti quei comportamenti che un non consumista deve avere, e soprattutto molto incuriosito dalla dilagante mania del low cost. L'autore si chiede però se questa moderna filosofia offra davvero la possibilità di mantenere inalterati i consumi pur riducendo le spese, oppure se si tratti semplicemente di un'esca per abbindolare i compratori. La risposta a questa domanda è il libro stesso, nel quale, in una carrellata sempre ironica ma mai priva di preziosi spunti pratici, vengono passati in rassegna un po' tutti gli ambiti della vita che possono avere una loro versione low cost. Non solo quelli che più facilmente ci si aspetta, come la spesa al supermercato o i viaggi, ma anche quelli impensabili, come la religione o l'amore. Un vademecum per provare, con il sorriso sulle labbra, a vivere senza sperperare.

€ 14,25

Venduto e spedito da OCCASIONI SICURE

Solo una copia disponibile

+ 5,49 € Spese di spedizione

Disponibilità immediata

Quantità:

€ 12,75

€ 15,00

Risparmi € 2,25 (15%)

Venduto e spedito da IBS

Nuovo - attualmente non disponibile
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Titty

    07/04/2013 12:15:12

    Letto due volte e ampiamente gradito. Certo non va bene per tutti, astenersi i privi di senso dell'umorismo o chi non capisce i libri come questo, ciò che non sono la solita fuffa e hanno una sua linea. Comunque io lo consigli è dissacrante, surreale ma al tempo stesso da ottimi input iniziali facendo sorridere. Detto ciò io comprerò anche ABC del low cost, il nuovo e poi tirerò le somme. Titty

  • User Icon

    SergioFra

    02/04/2013 17:34:11

    Ho letto questo piacevole "reality book" e l'ho trovato interessante. Questo perché l'autore è riuscito nell'impresa di trattare un argomento attuale, ma che potrebbe esaurirsi in poche battute, in modo tale da ricavarne un piccolo trattato/manuale con una grande dignità di libro! E sì, partendo da una formula oggi in voga, il low cost, il basso prezzo, ma sulla quale non sembrerebbe esserci molto da dire, con Una vita Low Cost, Marco Mengoli riesce a raccontare al lettore tutta una serie di pratiche e "avventure" che destano attenzione e, senza dubbio, divertono. La scrittura è, agile, incisiva, sapientemente ironica; il gusto per la battuta coglie nel segno in quanto, spesso, viene da sorridere; la lettura del testo, insomma, risulta amena. Ciò però non vuole essere riduttivo; l'opera mostra capacità critica oltre ad evidenziare un'analisi attenta della società in cui viviamo dove si riscontrano fenomeni comportamentali generati dal bisogno di barcamenarsi in essa. L'occhio, quindi, scava in profondità anche se, poi, sono l'ironia leggera, il gioco, la spiritosaggine a dettare ritmi e stile di un percorso di scrittura. Insomma un volume di certo interesse che collima perfettamente col bisogno di reinventarsi e trovare nuove vie, visto il periodo di crisi economica. In due parole: come risparmiare su tutto, tranne che nel buon umore.

  • User Icon

    Inqbo

    17/02/2012 12:07:58

    Divertente nell'esposizione, con alcuni spunti verso un risparmio ragionato e ragionevole, mentre alcuni altri sono 'scoperte' dell'acqua calda, per molti italiani che già vivono così da sempre. Mettere in un libro ciò che si 'scopre' per la prima volta perchè lo si ignorava lo trovo bambinesco : Il mondo è oltre il proprio ombelico, e scriverne richiederebbe un po' di documentazione... Il resto dei tip & tricks per vivere low cost, la maggiornaza, sono invece consigli di parassitismo, non di risparmio. Anche se, conseguentemente, non si spende e l'obbiettivo è perciò raggiunto. In ogni caso, perso il turno dell'acquisto 'emozionale' quando uscì ( esaurito ovunque..) ho 'preso fiato' ed utilizzato la filosofia dell'autore : l'ho preso in prestito dalla biblioteca pubblica. Che in misura minima ho già pagato con le tasse. Per cui è da leggere, ma da NON acquistare ...

Scrivi una recensione