Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Vivere ardendo - Gaspara Stampa - ebook

Vivere ardendo

Gaspara Stampa

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 1,25 MB
  • EAN: 9788893230155

€ 6,99

Punti Premium: 7

Venduto e spedito da IBS

spinner

Scaricabile subito

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Tra le poetesse rinascimentali, Gaspara Stampa emerge per la forza e il coraggio con cui esprime le sue passioni: l’amore per lei è un fuoco che brucia, consuma, dilania. Una sofferenza di cui non si può fare a meno: “Amor m’ha fatto tal ch’io vivo in foco [.]/ Le mie delizie son tutte e ‘l mio gioco/ viver ardendo e non sentire il male”. Ardeva di passione, Gaspara, e non aveva alcun pudore nell’esprimere i suoi sentimenti alla luce del sole. Ammirata anche da D’Annunzio, la poetessa rinascimentale è ancora oggi una ricca fonte di ispirazione.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Gaspara Stampa Cover

    (Padova 1523 - Venezia 1554) poetessa italiana. Di modesta famiglia di commercianti, trasferitasi a Venezia insieme ai fratelli dopo la morte del padre (1531), condusse buoni studi letterari e musicali, divenendo ben presto, in virtù delle sue doti di poetessa e di cantante, una delle personalità più in vista di quella società colta e raffinata. Ammirata anche per la sua bellezza, ebbe molte relazioni ma su tutte prevalse l’amore, non adeguatamente corrisposto, per il conte Collaltino di Collalto: a lui è infatti dedicata gran parte dei 311 componimenti (per lo più sonetti, ma non vi mancano canzoni e sestine) del suo canzoniere (Rime, edite postume dalla sorella Cassandra nel 1544 e dedicate a G. Della Casa). Nelle poesie della S. la critica romantica aveva colto l’espressione immediata di... Approfondisci
Note legali