€ 6,99

€ 9,99

Risparmi € 3,00 (30%)

Venduto e spedito da IBS

7 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Dario Pasquali

    08/10/2007 20:07:23

    Ciò che rende grande il film è la possibilità offerta allo spettatore di guardare la realtà dal punto di vista di un "folle". Ci si trova a braccetto con personaggi piuttosto bizzarri, della cui compagnia faremmo volentieri a meno nella vita di tutti i giorni, ma che il film ce li fa scoprire nei loro aspetti più nobili e genuini. Alla fine viene davvero da chiedersi se i pazzi siano quei personaggi all' apparenza strampalati o quelli "normali". Cosa è più folle tra il comportamento imprevedibile, stravagante, sognante di alcuni personaggi e la accecante superficialità, insensibilità e banalità di quelli cosiddetti "normali"? Credo che in fondo il regista abbia voluto farci riflettere su questo.

  • User Icon

    ENZO BARBATO

    11/10/2006 17:28:46

    Nella sua ultima fatica, il grande Federico Fellini si accanisce, a mio avviso con tutti i buoni motivi e la mia assoluta condivisione, sullo scempio vergognoso che si è ormai impossessato della nostra generazione suddiviso in tre parole: pubblicità, trash, kitsch. Fellini condanna il tutto con il suo inimitabile stile, anche se in tono minore rispetto ai suoi eccellenti precedenti. Benigni e Villaggio, coppia tanto insolita quanto azzeccata riesce a dare particolare fasto alla pellicola purtroppo destinata a diventare un prodotto non proprio eccezionale, data la magistrale esperienza del regista. Non mancano le sequenze memorabili, veggasi l'escavatrice nella campagna notturna, la meravigliosa scena del valzer ballato da Villaggio nel bel mezzo di una bolgia di plastificati e sussultanti esseri ingelatinati di colori fosforescenti, neon e pajettes volgari. Il poetico valzer che squarcia con geniale violenza il rumore assordante e ignobile della disco music è assolutamente toccante. Forse qualche interprete non risultava all'altezza delle esigenze felliniane, come Angelo Orlando, Susy Blady o Vito. Nulla a togliere al loro talento, attenzione, ma Fellini avrebbe forse potuto scegliere qualcuno con più esperienza. Coinvolgente il monologo finale di Roberto Benigni sullo sfondo di una luna che riflette a terra l'ombra di un vecchio pozzo. L'appello di Federico Fellini vuole essere una riflessione su ciò che avevamo e ciò che potremmo avere se stessimo un pò più in silenzio, un pò più attenti. Peccato che il ritmo del film sia intermittente ma tutto sommato è una buona pellicola.

  • User Icon

    Ippo86 (alias Ryo)

    24/03/2006 23:48:15

    Un film da cui trarre tutti gli insegnamenti che ci può dare sul senso della vita... Ottimi attori come Benigni e Villaggio; impeccabile Fellini che esprime tutto ciò che è per l'uomo la domanda del "cosa c'è più in là". Regista che riesce a tirare fuori da dentro lo spettatore quello che non si riuscirebbe da soli, è un pò come se ti entrasse dentro e poi ritorna fuori raccontandoti che cosa ha trovato dentro di te.

  • User Icon

    Corrado

    28/09/2005 01:36:23

    Bello, fotografia molto molto particolare. Mi piacerebbe trovare a riguardo una guida all'interpretazione. Non per tutti.

  • User Icon

    pedro

    12/03/2005 09:48:35

    l'ultimo grande film del maestro del cinema: Federico Fellini. La Voce della Luna sembra il film testamento di Fellini, il suo film più divertente e triste allo stesso tempo. Bellissima scenografia e fotografia, due grandi prove di attori (Benigni e Villaggio), splendido motivetto musicale e qualche scena memorabile.

  • User Icon

    Alessandro Rodighiero

    03/01/2005 12:16:54

    Se Fellini avesse girato, prima di questo, altri film simili a questo del genere, allora non sarebbe diventato una leggenda del cinema: questo è un brutto film, perchè Fellini, dopo aver girato i suoi capolavori e dopo essere stato osannato dalla critica ha avuto la presunzione di poter plasmare un altro capolavoro del genere surreale. Non c' è riuscito.

  • User Icon

    pero78

    15/11/2004 01:03:54

    Un film che lascia turbati per le profonde tematiche trattate. Impegnativo, ma ne vale la pena.

  • User Icon

    Coda di Lupo

    02/11/2004 09:43:19

    come sempre Fellini si è dimostrato grande. Il film è bellissimo, non credo che sia per tutti, e merita sicuramente il massimo dei voti. Bravissimi Benigni e Villaggio.

  • User Icon

    paolo63

    15/07/2004 14:12:35

    Meno male questo è l'ultimo, mi auguro non vengano editate altre schifezze come la città delle donne, Ginger e Fred. SE non avete visto questo film, non fatelo, il maestro della dolce vita, otto1/2 'Con qualche debito a Bergman, guai a nominarglielo)era un'altra persona.

  • User Icon

    Hal Lindberg

    26/10/2003 14:40:32

    Un film sconosciuto almeno da me, ma un satiro commico completament delizioso. Benigni superbo come sempre.

  • User Icon

    Giuseppe Tulli

    18/01/2002 16:32:30

    Edizione non internazionale (sottotitoli in italiano unicamente) dell'ultimo film di Fellini, e con soltanto il trailer como extra.

Vedi tutte le 11 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione

1990 - David di Donatello Miglior Attore Protagonista Villaggio Paolo

  • Produzione: Cecchi Gori Home Video, 2001
  • Distribuzione: CG Entertainment
  • Durata: 116 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 2.0 Mono)
  • Lingua sottotitoli: Italiano per non udenti
  • Formato Schermo: 1,85:1
  • Area0
  • Contenuti: Menù interattivi e animati - Trama completa - Accesso diretto a 24 scene - Biografia e filmografia della regista e degli attori principali