Le voci del bosco

Mauro Corona

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: Mondadori
Formato: EPUB con DRM
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 3,1 MB
  • EAN: 9788852027628
Salvato in 2 liste dei desideri

€ 7,99

Punti Premium: 8

Venduto e spedito da IBS

EBOOK
Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Scrivi cosa pensi di questo articolo
5€ IN REGALO PER TE
Bastano solo 5 recensioni. Promo valida fino al 25/09/2019

Scopri di più

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Cominciando dai ricordi più lontani, Mauro Corona ci prende per mano e accompagna anche noi in una passeggiata attraverso i suoi boschi. Dalle pagine di questo piccolo libro e dai disegni dell'autore che le arricchiscono, impareremo che ogni albero, come ogni uomo, ha una struttura fisica, un carattere, una spiccata inclinazione. Accadrà che ci riconosceremo nell'elegante betulla, nel generoso cirmolo o nella tenacia dolente dell'ulivo nodoso. E ci capiterà anche di scoprire che ogni legno dà il meglio di sé solo in alcune circostanze: l'acero, per esempio, che può essere tagliato solo in una certa direzione "perché è un legno bello e elegante ma di facciata. Come tutte le cose appariscenti è intimamente delicato e con un colpo di manédra, neanche tanto violento, lo puoi spezzare in due"; oppure il maggiociondolo, utilizzato da secoli per le spine delle botti e i pali delle vigne perché "a differenza degli uomini l'alcol non riesce a distruggerlo". Se, silenziosamente attratti dalla profonda umanità della natura, lasciamo le nostre città, facciamo silenzio, e sotto la guida di Mauro Corona ci addentriamo nel bosco, queste e molte altre saranno le sorprese che ci attendono.
3,83
di 5
Totale 6
5
1
4
4
3
0
2
1
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Luciano

    13/12/2010 22:58:20

    Il raconto del nostro mondo ...quello vero e non quello costruito dagli uomini..... Da leggere.

  • User Icon

    Mara

    08/11/2010 17:22:09

    Buon libro, molto scorrevole e invogliante alla lettura. Trasmette un forte senso di appartenenza al proprio territorio e alle proprie origini. In molte pagine si percepisce la nostalgia del tempo passato la quale però, essendo positiva, spona a vivere meglio il presente. E' molto facile farsi coinvolgere nell'impresa di "catalogare" le persone che ci sono vicine tutti i giorni e trovare per ognuna di loro il rispettivo albero, così come caratterialmente descritto dall'autore. Questo è il primo libro che leggo di Corona e sono curiosa di leggere altri suoi lavori. Mi sento di consigliare Le voci del bosco a chi come me ama profondamente la montagna e si emoziona ogni volta che si trova immersa nei profumi dei suoi boschi.

  • User Icon

    Stefania Gorga

    23/09/2010 15:31:45

    Poetico in alcuni tratti, quelli nei quali di sottofondo si respira il dolore per la tragedia del Vajont e la nostalgia per un mondo ormai perduto, banale in altri, i più. Ho trovato forzato l'accostamento alberi-esseri umani. Con una antropomorfizzazione eccessiva e fuori luogo dei primi. Vi si sente molto l'influenza e l'ispirazione di un'opera dello stesso genere di Hermann Hesse "Storie di alberi", ma in questo secondo caso siamo di fronte una creazione di diverso e più alto spessore e di profonda poeticità.

  • User Icon

    Polly

    02/09/2010 11:03:21

    Libro delizioso, anche se non riesco a vederlo come il capolavoro che invece altri vedono. Con la sua estrema semplicità riesce a prenderti per mano e ad accompagnarti nei boschi insieme all'autore. E'molto affascinante scoprire come ogni albero è, in fondo, una persona (o viceversa?) con la propria personalità, con i propri difetti e relativi punti di forza. Bellissima la dedica all'inizio del libro: 'Ai piromani, perchè riflettano'. Io mi permetto di dire: agli uomini, perchè riflettano. Chissà che prima o poi tutti si riesca a guardare al mondo e alla natura che ci circonda con lo stesso amore e lo stesso rispetto di chi ha scritto queste pagine.

  • User Icon

    giovanni

    10/02/2009 23:36:38

    Dalla prima all'ultima pagina si respira la natura, con tutta la fragranza di boschi incontaminati.Le atmosfere descritte sono quasi fatate, dimensioni sconosciute a chi vive negli agglomerati urbani.Pagine che infondono nel lettore un senso di serenità. Questo libro suscita il desiderio di immergersi nel verde, di abbracciare magari il tronco maestoso di un albero secolare, di ascoltare i suoni di una natura purtroppo sempre più marginale rispetto all'avanzare del cemento metropolitano. Alberi e piante diventano metafore di vizi e virtù umane.Corona scrive con uno stile semplice, a tratti naif, ma con sorprendente profondità di pensiero.Lettura da non perdere.

  • User Icon

    helyan

    17/05/2008 19:56:28

    Dire che questo libro è bello... è una blasfemia ! io dico che è FANTASTICO!!! mauro corona è un eccellente narratore e ha un modo molto speciale d'introdurre il lettore, già dalle prime righe nel suo racconto, nel suo mondo. Dopo poche pagine ti sembra di essere lì con lui a rimirare i magici boschi di Erto, ti pare di sentire, di provare le medesime emozioni che ha provato l'autore. Cominci a viaggiare con la mente, e ti sembra di essere sui ripidi pendii del suo paese natale. Corona a mio parere non è solo scrittore, ma anche un pò poeta. ogni pagina l'ho sentita come mia e ogni descrizione mi ha profondamente commossa. non aggiungo altro, a buon intenditore poche parole. Se qualcuno che come me ama quest'autore, mi vuole inviare una mail con un commento o una domanda sarò felice di condividere e rispondere. buona lettura a tutti!!!

Vedi tutte le 6 recensioni cliente
  • Mauro Corona Cover

    Ha seguito fin da bambino il nonno paterno (intagliatore) in giro per i boschi. Intanto, il padre lo portava a conoscere tutte le montagne della valle. Dal primo ha ereditato la passione per il legno, diventando uno degli scultori lignei più apprezzati d'Europa; dal secondo invece l'amore per la montagna. Alpinista e arrampicatore fortissimo, Mauro Corona ha aperto oltre trecento nuovi itinerari di roccia sulle Dolomiti d'Oltre-Piave.È autore di, tra gli altri, Il volo della martora (CDA & VIVALDA, 1997, riedito da Mondadori nel 2014), di Finché il cuculo canta (1999), Gocce di resina (2001) e La montagna (2002) per Biblioteca dell'Immagine. Per i tipi Mondadori invece ha scritto Nel legno e nella pietra (2005), Aspro e dolce (2006), Vajont: quelli del dopo (2006),... Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali