Le voci dell'acqua

Tiziano Sclavi

Illustratore: W. Dell'Edera
Editore: Feltrinelli
Anno edizione: 2019
Pagine: 96 p., ill. , Brossura
  • EAN: 9788807550188

nella classifica Bestseller di IBS Libri - Fumetti e graphic novels - Narrativa a fumetti

pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Descrizione
La prima graphic novel firmata da Tiziano Sclavi, il creatore di Dylan Dog

«Sento delle voci»; «Si chiama schizofrenia»; «No... le sento solo quando scorre l'acqua»; «Si chiama sempre schizofrenia»;

Sotto una pioggia insistente, che sembra destinata a non placarsi mai, Stavros si muove per le strade di una città oscura e tenebrosa, tormentato da misteriose voci, forse segno della sua pazzia. O forse di una pazzia più vasta, collettiva, che contagia chiunque lo circondi, fino a trasmettersi all'intero universo. Una graphic novel drammatica e carica di umorismo nero, inquietante, scritta con potenza visionaria e impeto narrativo da un maestro assoluto del fumetto. E affidata a uno dei disegnatori italiani più importanti nel panorama dell'ultimo decennio. La prima graphic novel firmata da Tiziano Sclavi, il creatore di Dylan Dog.

€ 13,60

€ 16,00

Risparmi € 2,40 (15%)

Venduto e spedito da IBS

14 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Altri venditori

Mostra tutti (5 offerte da 15,20 €)

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Sergio

    14/01/2019 16:11:37

    Breve ma bello. Una "prova d'autore" interessante.

  • User Icon

    Art.Bandini

    13/01/2019 23:38:39

    Il primo graphic novel del più grande sceneggiatore italiano di fumetti. Si rivela essere deludente, specie per i lettori "occasionali" o dell'ultima ora. Ma al contempo, nel suo essere la summa di tutte le ossessioni del suo autore (maestro del ricircolo delle idee), davvero un'opera toccante e ricca di riferimenti come al solito (ri)utilizzati stando sul filo dei ricordi e della finzione, fra autobiografia e mistero. Fra mille rimandi letterari e cinematografici e la realtà. Fra humour nero e normalità straziante, morti viventi e vivi morenti. È la quinta essenza di Sclavi. Ma purtroppo non basta. È un'opera troppo breve. Un raccontino di due pagine dilatato fino ad ottenerne quasi un centinaio (il "formato" Bonelli) con fogli bianchi e capitoli separati. Le illustrazioni (definirli disegni è riduttivo) di Werther Dell'Edera sono straordinari. Chi ha amato ed ama l'opera di Tiziano Sclavi, che non si riduce solo a Dylan Dog, lo leggerà e lo adorerà. Chi è a digiuno di questi temi troverà questo graphic novel un esercizio di stile. Un breve esercizio di stile. Tre stelle da "sclaviano DOC" della prima ora. Un lettore occasionale ne avrebbe date, forse, una e mezza o magari due.

Scrivi una recensione