-15%
Voi avete gli orologi, noi abbiamo il tempo. Manifesto generazionale per non rinunciare al futuro - Federico Rampini - copertina

Voi avete gli orologi, noi abbiamo il tempo. Manifesto generazionale per non rinunciare al futuro

Federico Rampini

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Mondadori
Anno edizione: 2013
Formato: Tascabile
In commercio dal: 15 ottobre 2013
Pagine: 169 p., Brossura
  • EAN: 9788804633259

€ 10,20

€ 12,00
(-15%)

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA

Voi avete gli orologi, noi abbiamo il tempo. Manifesto gener...

Federico Rampini

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

Lunedì - Venerdì dalle 8:30 alle 22:00

Sabato dalle 8:30 alle 18:00

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Voi avete gli orologi, noi abbiamo il tempo. Manifesto generazionale per non rinunciare al futuro

Federico Rampini

€ 12,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

Lunedì - Venerdì dalle 8:30 alle 22:00

Sabato dalle 8:30 alle 18:00


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Voi avete gli orologi, noi abbiamo il tempo. Manifesto generazionale per non rinunciare al futuro

Federico Rampini

€ 12,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

Lunedì - Venerdì dalle 8:30 alle 22:00

Sabato dalle 8:30 alle 18:00


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (4 offerte da 12,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

"Se torno per qualche giorno in Italia, mi sento subito ingombrante. A 56 anni ho l'età sbagliata? Governi, imprese, esperti descrivono i miei coetanei come un "costo". Guadagniamo troppo, godiamo di tutele anacronistiche, e quando andremo in pensione faremo sballare gli equilibri della previdenza. Per i trentenni e i ventenni, invece, siamo "il tappo". Ci aggrappiamo ai nostri posti, non li facciamo entrare. Non importa se ci sentiamo ancora in forma, siamo già "gerontocrazia". Nessuno trova una soluzione a questa crisi, ma molti sembrano d'accordo nell'individuarne la causa: il problema siamo noi, i baby boomer. Siamo nati nell'ultima Età dell'Oro, quel periodo (1945-1965) che coincise con un boom economico in tutto l'Occidente ed ebbe un effetto collaterale forse perfino più importante: l'esplosione delle nascite. Come se non bastasse, poi, lo straordinario allungamento della speranza di vita ci ha resi una delle generazioni più longeve. E di questa nostra inusitata sopravvivenza si parla quasi come di una sciagura annunciata, un disastro al rallentatore. Ma un evento individualmente così positivo - vivere di più - può trasformarsi in una calamità? No, noi baby boomer siamo un'enorme risorsa anche adesso che diventiamo "pantere grigie". La sfida, di cui s'intravedono i contorni in America, è quella di inventarci una nuova vita e un nuovo ruolo, per i prossimi venti o trent'anni."
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3,41
di 5
Totale 9
5
2
4
2
3
3
2
2
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    n.d.

    25/04/2018 08:19:35

    Federico Rampini è sempre un'ottima lettura.

  • User Icon

    Andrea

    25/08/2016 14:21:20

    Leggo da sempre Rampini nelle sue lucidi analisi sociologiche delle varie culture in cui ha avuto il privilegio di vivere. Si tratta di un bel libro, godibilissimo, estremamente autoreferenziale (come del resto altri lettori hanno correttamente evidenziato). La critica, forse ovvia, che gli si può muovere è che risulta sin troppo facile sbandierare un incrollabile ottimismo vivendo da radical chic nell'Upper West Side. Ciò, tuttavia, nulla toglie all'interessante fotografia di una intera generazione.

  • User Icon

    Luciano

    01/03/2014 00:41:49

    Scoprire di appartenere alla generazione dei "baby boomer" non ha prezzo. Lettura estremamente interessante che mette a fuoco in modo diretto ed oggettivo la condizione della generazione "più popolosa del pianeta". Facile riconoscersi nelle immagini che scorrono in queste pagine, ci si rende conto che i tuoi dubbi ed i tuoi pensieri sono comuni a molte persone diverse per estrazione sociale, professione, nazionalità, razza, etc etc etc ............ e questo è molto interessante!!!

  • User Icon

    jane

    08/11/2013 15:45:39

    Osservazioni interessanti, non banali,scritte con ironia, che si leggono con piacere. L'autoreferenzialità fa parte del personaggio.

  • User Icon

    Barbara M.

    12/03/2013 09:05:17

    Il libro è scorrevole e contiene spunti di riflessione interessanti. L'idea che l'allungamento della vita non sia una "sciagura" per la nostra società è sicuramente un punto di vista confortante e incoraggiante. Tuttavia, se posso permettermi una critica, alcuni contenuti sono decisamente troppo autobiografici e di conseguenza piuttosto autoreferenziali, soprattutto nella parte finale del libro. Rimane la sensazione che la possibilità di "reinventarsi" nella seconda parte dell'esistenza sia comunque riservata a quelle persone che (come l'autore,immagino) dispongono di reddito e tenore di vita elevati.

  • User Icon

    leonardo de Chanaz

    18/02/2013 07:25:54

    A me invece è piaciuto moltissimo. Leggere Rampini equivale a divertirsi. Al di là della prosa, è il suo modo di vivere attento e osservatore che mi diverte, spesso autoironico. Questo libro parla della mia generazione, con complicità ammiccante. Ho "segnato" diverse pagine e passaggi.

  • User Icon

    giovanni

    07/02/2013 11:41:53

    é la prima volta che un libro di rampini mi ha deluso. sconclusionato e davvero poco interessante. Peccato, non me lo aspettavo da un giornalisto così preparato e brillante.

  • User Icon

    dublino80

    02/01/2013 20:07:25

    L'autore racconta sogni e stili di vita dei baby boomer che vivono negli Usa. Si fa leggere ma al di sotto delle mie aspettative. Si racconta l'upper class persone che possono facilmente ricollocarsi, hanno esperienze contatti conoscenze ricchezze livello d'istruzione alto, possibilita di continua formazione. Cercavo un testo che analizzasse anche chi perde il lavoro a 50 anni ed era un operaio, di cassa integrazione pensionati baby e pensioni dorate. Cercavo ricette piu precise e meno teoriche. Ho sognato con l'impero di cindia, mi ha affascinato "non possiamo piu permetterci uno stato sociale falso" mi aspettavo di piu' ho quasi avuto la sensazione che alcuni capitoli non erano coerenti con tutto il testo.

  • User Icon

    FabCat

    28/11/2012 19:32:26

    Rampini dice cose giuste, è vegano, pratica yoga, jogging, uno stile di vita green ed è uno splendido cinquantaseienne. Con interessanti scorci sull'american way of life, ci racconta l'esercito dei baby boomer, una potenziale minaccia per il pianeta, ma anche una preziosa e inesauribile risorsa per le generazioni successive. Sarebbe bello poter credere al suo ottimismo upper class, ma quando dai tg arrivano continuamente notizie agghiaccianti, come la precarietà del Servizio Sanitario Nazionale...

Vedi tutte le 9 recensioni cliente
  • Federico Rampini Cover

    Scrittore e giornalista italiano, ha iniziato la sua attività giornalistica nel 1977 a «Città futura», settimanale della Federazione Giovanile Comunista Italiana (FGCI), di cui era segretario generale Massimo D'Alema; dal 1979 scrive per «Rinascita», giornale che deve abbandonare nel 1982 dopo avervi pubblicato un'inchiesta sulla corruzione in seno al PCI. In seguito è stato prima vicedirettore de «Il Sole 24 Ore» poi capo della redazione milanese ed in seguito inviato del quotidiano «La Repubblica» a Parigi, Bruxelles e San Francisco. Come corrispondente ha raccontato dapprima le vicende della Silicon Valley; ha lasciato poi gli Stati Uniti per aprire l'ufficio di corrispondenza di Pechino. Ha insegnato alle Università... Approfondisci
Note legali