Vuoto. Per i bastardi di Pizzofalcone

Maurizio De Giovanni

Editore: Einaudi
Anno edizione: 2018
Pagine: 345 p., Brossura
  • EAN: 9788806231392

nella classifica Bestseller di IBS Libri - Narrativa italiana - Gialli - Narrativa gialla

pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
Anche le vite all’apparenza più piene possono nascondere un vuoto incolmabile. Ed è in questo vuoto che devono affacciarsi i Bastardi.

Un’insegnante di liceo scompare nel nulla e i Bastardi di Pizzofalcone, che a dispetto dei tanti nemici interni al corpo di polizia sono ormai una delle migliori squadre investigative della città, hanno il compito di ritrovarla. O almeno di ritrovare il suo corpo. Nella completa assenza di indizi, Lojacono e i suoi colleghi saranno costretti a indagare negli angoli oscuri di esistenze che sembrano del tutto normali, portando alla luce, infine, le ragioni di un odio mortale.

€ 16,15

€ 19,00

Risparmi € 2,85 (15%)

Venduto e spedito da IBS

16 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Altri venditori

Mostra tutti (5 offerte da 19,00 €)

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Rita

    15/12/2018 11:17:15

    Per prima cosa devo fare i complimenti a Monica B. perchè ha fatto una analisi del vuoto di una profondità stupenda, che condivido completamenta e purtroppo vivo quotidianamente, non aggiungo altro: ha detto tutto lei. De Giovanni mi conquista sempre. Ottimo come sempre.

  • User Icon

    Monica B.

    04/12/2018 23:21:27

    Assenza di punti fermi. Dentro e fuori. Assenza di una forza che ti tiene ancorato a qualcosa. Assenza di "forza di gravità". Questo è il vuoto che fa spavento. Questo è il Vuoto che ho respirato nelle pagine di questo romanzo, scritto con una grazia asciutta, ogni volta diversa ma sempre più intensa. Non è il vuoto di chi va oltre il confini noti, rassicuranti ma troppo stretti, spinto da un'euforia nuova che galleggia tra gola e pancia. Non è il vuoto emozionante della curiosità. Il vuoto di Vuoto è pura sconfinata assenza. Di desideri, di pensieri, di progetti, di sogni. Di futuro. Spazi di vita corrosi dalla paura di affrontare le paure, chiuse a chiave in soffitta con l’infantile speranza che scompaiano da sole, sbriciolandosi per incanto. Paure che invece cancellano lentamente la faccia che abbiamo. Un vuoto pieno di un tutto apparente. A volte ci vuole coraggio per uscire da questo vuoto, che ha il colore denso e vischioso delle sabbie mobili. A volte si resta a guardare per tutta la vita una porta aperta, perché la prigione vera è quella dentro se stessi ed è la più insidiosa. A volte non basta il coraggio, servono occhi nuovi su nuovi mondi, su nuovi modi. Ma quello è un altro vuoto, fatto di scoperta. E infatti anche qui, in mezzo al niente, che non è mai "nulla", si muove sottotraccia la vita. Il desiderio trova una crepa e vi si infila testardo, “come magma" che non brucia. E alla fine persino la morte può diventare l'unica forma di rinascita possibile. E il vuoto, quello brutto, scompare. P.s. e qui, spero destinata a rimanerci, c’è una rossa con gli occhi verdi che è una vera meraviglia. Il colpo di genio e di teatro. Altro che "vuoto".

  • User Icon

    Cristina52

    02/12/2018 18:13:25

    Avvincente come sempre.Due personaggi stanno emergendo tra gli altri:Pisanelli e Aragona.Aragona,in particolare,pieno di contraddizioni,intenso e ricco di umanità piacerá molto ai lettori

  • User Icon

    maria

    28/11/2018 16:28:05

    non vedevo l'ora che arrivasse una nuova avventura "dei bastardi "

  • User Icon

    Davide

    27/11/2018 16:21:39

    Come al solito De Giovanni colpisce i lettori con la sua incredibile capacità tensiva

Vedi tutte le 5 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione