Categorie

Joan Campbell

Traduttore: N. Polo
Editore: Marsilio
Anno edizione: 1987
Pagine: 324 p. , ill.
  • EAN: 9788831749763

scheda di Casciato, M., L'Indice 1988, n. 1

È finalmente a disposizione del pubblico italiano lo studio più completo sulla storia del Werkbund, l'associazione creata in Germania, ed operante fra il 1907 ed il 1934, con l'obiettivo di migliorare il prodotto della arti applicate. Sostenuta dalle personalità di maggiore rilievo della cultura artistica tedesca di primo Novecento (alla definizione dei programmi del Werkbund parteciparono fra gli altri Henry van de Velde, Herman Muthesius, Walter Gropius, Mies van der Rohe), nelle sue file operarono, fianco a fianco, artisti, artigiani, industriali, designer, uomini politici, docenti universitari. L'associazione fu impegnata in prima linea sulle questioni dei rapporti fra arte e società, sui legami tra cultura di 'élite' e cultura popolare, sul ruolo del manufatto artigianale nell'età della macchina. Il tutto nel complesso intreccio fra la tormentata storia politico-economica della Germania e la cultura e coscienza artistica del paese, che raggiunse il suo apice durante la Repubblica di Weimar. La trattazione segue un criterio strettamente cronologico; una speciale attenzione è rivolta alle grandi mostre internazionali a cui il Werkbund partecipò, portandovi tutto il suo carico innovativo. Nell'insieme una vicenda ricca di tensioni, in cui la Campbell si è mossa con abilità chiarendo un nodo centrale della cultura tedesca, ed insieme europea, di questo secolo: il tentativo di perseguire una difficile armonia fra la ricerca di uno stile nazionale e la volontà di esprimere il senso del tempo moderno.