Woman in White

Woman in White

Wilkie Collins

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Formato: EPUB con DRM
Testo in en
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 2,27 MB
  • EAN: 9780553904666
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 5,56

Punti Premium: 6

Venduto e spedito da IBS

EBOOK INGLESE
Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Wilkie Collins's classic thriller took the world by storm on its first appearance in 1859, with everything from dances to perfumes to dresses named in honor of the "woman in white." The novel's continuing fascination stems in part from a distinctive blend of melodrama, comedy, and realism; and in part from the power of its story.

The catalyst for the mystery is Walter Hartright's encounter on a moonlit road with a mysterious woman dressed head to toe in white. She is in a state of confusion and distress, and when Hartright helps her find her way back to London she warns him against an unnamed "man of rank and title." Hartright soon learns that she may have escaped from an asylum and finds to his amazement that her story may be connected to that of the woman he secretly loves. Collins brilliantly uses the device of multiple narrators to weave a story in which no one can be trusted, and he also famously creates, in the figure of Count Fosco, the prototype of the suave, sophisticated evil genius. The Woman in White is still passed as a masterpiece of narrative drive and excruciating suspense.

Introduction by Nicholas Rance

  • Wilkie Collins Cover

    Considerato il padre del genere poliziesco, Wilkie Collins, figlio del pittore di paesaggi William Collins, nacque a Londra l'8 gennaio 1824. Dopo aver cercato senza successo di intraprendere una carriera commerciale, studiò legge e nel 1851 ottenne l'abilitazione all'avvocatura. Non praticò però mai la professione legale e utilizzò la conoscenza del crimine nei suoi scritti. Oltre alla passione per la scrittura, coltivò anche quella per la pittura, ed espose le sue opere alla Royal Academy in una mostra nell'estate del 1849.Nel 1852 conobbe Charles Dickens, con il quale iniziò una duratura amicizia. Scrisse per la sua rivista, un settimanale, "Household Words", e insieme viaggiarono in Francia, dalla quale tornarono con la... Approfondisci
Note legali