Categorie
Traduttore: A. Orcese
Editore: Giunti Editore
Anno edizione: 2013
Pagine: 288 p., Brossura
  • EAN: 9788809058347

Età di lettura: Da 13 anni

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 10,20

€ 12,00

Risparmi € 1,80 (15%)

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello

€ 5,34

€ 9,90

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Stefi82

    20/06/2017 11.52.43

    La sofferenza insegna sempre Wonder è la storia di August, detto affettuosamente Auggie dalla sua famiglia, un ragazzino che è nato con una malformazione rara alla faccia, e questo lo ha portato ad avere un viso deforme. Ha sostenuto diversi interventi, tanti, in 10 anni di vita, “quanti una persona normale non ne ha in 60 anni”, come dice Via, sua sorella, ma la sua faccia è ancora mostruosa. È per questo che fino a quando Auggie ha 10 anni i suoi non lo hanno fatto andare a scuola, la mamma è stata la sua insegnante privata. La famiglia di Auggie si comporta come qualsiasi famiglia si comporterebbe con un bambino “diverso”: lo tiene nel nido, caldo e accogliente, fatto di affetto, giochi… che è la sua casa, la sua famiglia. Adesso però è il momento che anche lui faccia il suo ingresso nel mondo, quello scolastico, prima di tutto. Auggie non vorrebbe andare a scuola, sa cosa lo aspetta, conosce quelle risatine cattive di chi lo vede passare, i ragazzi della sua età sanno essere molto maleducati e meschini. Ma alla fine si convince: incontrerà dapprima tanta resistenza, diffidenza, paura, tanto che quasi tutti i ragazzi della scuola lo evitano, parlano sottovoce alle sue spalle, lo deridono. Ma piano piano riesce a farsi conoscere, a trovare il suo posto, a squarciare quel velo chiamato “apparenza” e che tanto oggi ci tiene lontani dagli altri, dalle persone diverse. Un velo fatto di paura di ciò che non conosciamo; un velo fatto di pregiudizi; un velo fatto di disinteresse di conoscere ciò che pare lontano da noi ma che, quasi sempre, nasconde un vero tesoro. È una favola americana moderna Wonder, fitta di speranza e positività, quella che vorremmo sperare di trovare, in fondo in fondo, nella società, nel mondo, negli altri. “Non si ha bisogno degli occhi per amare” mamma Isabel

  • User Icon

    Agnese

    31/05/2017 11.12.16

    La scrittrice R J Palacio ha avuto una bellissima idea. Ci insegna ed invita a non fermarci all'aspetto esteriore, ma a far uscire il meglio di sé da se stessi e dall'altro. #IoScelgoLaGentilezza leggendo Wonder. Mi auguro che molta più gente legga i libri del ciclo di Wonder di Palacio e che soprattutto nella vita possiamo essere tutti più gentili, affinché la gentilezza sia stile di vita, normalità: che a scuola i bulli ricevano punizione esemplari e diventino gentili, che sui mezzi di trasporto pubblico ci siano l'educazione e la gentilezza di far sedere donne incinte, anziani, portatori di handicap... il protagonista August è un ragazzo molto intelligente, gentile, simpatico, coraggioso, bello.

  • User Icon

    And the Oscar goes to ….

    02/02/2017 20.24.19

    Carino

  • User Icon

    Carlina

    09/10/2016 14.08.28

    Veramente una lettura "Wonder". Piacevoli anche i libri seuqel. Da consigliare a tutti coloro che educano i ragazzi (nella scuola, nella famiglia), ma la storia è cosi fresca e commovente che può piacere a tutti, e rimanere a lungo nel cuore.

  • User Icon

    elisa

    01/07/2016 10.03.19

    unico, delicato, particolare, utile per imparare ad apprezzarsi e per salvarsi dai bulli di turno

  • User Icon

    katia

    26/06/2016 00.02.11

    Un bel libro che dovrebbe essere letto come romanzo di formazione. Delicato e commovente.

  • User Icon

    alex

    05/01/2016 14.48.50

    C'è un gran bisogno di libri del genere...

  • User Icon

    simo75

    04/08/2015 12.59.30

    Mi hanno regalato questo libro, all'inizio ero scettica, perché non è il mio genere e pensavo fosse molto triste, invece è tenero, commovente e molto carino. Finito il libro, Auggie ti manca!

  • User Icon

    Mattia Benini

    21/07/2015 09.19.30

    "Wonder", è un libro che racconta di un ragazzino che nasce con una grave deformazione facciale, e per la prima volta nella sua vita esce dall'attenta protezione della famiglia per affrontare il mondo frequentando la scuola media. Libro bello, molto commovente e suggestivo. Un racconto scritto bene, scorrevole, completo e accattivante che tocca temi come l'amicizia, la sincerità, il bullismo e la determinazione. Ma soprattutto invita a riflettere sul fatto che una persona non si deve giudicare solo dall'aspetto esteriore. Libro consigliato a ragazzi e adulti.

  • User Icon

    norma

    30/05/2015 07.41.02

    Il libro che ha scritto quest'autrice è molto bello e parla di un ragazzino vittima di una anomalia grave che ha compromesso il suo viso. Purtroppo, non sara' per lui una vita facile e mi chiedo se nella realta' attuale italiana possa suscitare uno sprone ad essere più umani nei confronti di chi ha dei problemi di handicap fisico o psichico. Perché se il libro affronta gli ostacoli che il protagonista si trova a vivere e' pur sempre un personaggio ma la societa' attuale risponde con l'evitamento e anche con il bullismo nei confronti di chi è portatore di diversita'. Tocca alle istituzioni scolastiche in primis e alle famiglie riuscire a ricomporre un quadro di accettazione della diversita' fisica e pischica.

  • User Icon

    valerio

    11/03/2015 10.16.23

    è un bel libro ma non bellissimo secondo me. è un po' il tipico libro che ti danno da leggere a scuola, che fa pensare però non emoziona molto. e tanti personaggi non semrbano dei ragazzi, sembrano più degli adulti rimpiccioliti.

  • User Icon

    ZENZERO

    16/10/2014 20.24.11

    Un buon testo per adolescenti che mira a sensibilizzare ai temi dell'amicizia, della condivisione, dell'accettazione dei propri difetti e sul senso della bontà. Un libro da suggerire ai ragazzi.

  • User Icon

    Giovanna Moles

    14/09/2014 19.47.20

    Bellissimo libro,è molto entusiasmante,è interessantissimo,è pieno di avventure scolastiche.Racconta di un ragazzino che va per la prima volta a scuola,solo che ha il volto deforme,si vergogna un po,ma alla fine fa capire ai suoi compagni che lui è come loro e che non conta l'aspetto fisico di una persona ma le emozioni e ciò che ognuno di noi riesce a trasmettere. Bel libro,ve lo consiglio!!!

  • User Icon

    Becky

    14/05/2014 21.10.36

    Wonder è un romanzo speciale, soprattutto nella prima parte. Ne farei lettura obbligata per gli adolescenti di oggi, così concentrati sull'aspetto fisico.

  • User Icon

    nadia

    19/03/2014 18.43.48

    Meraviglioso, come dice il titolo. Un libro che fa piangere e ridere, che fa pensare a se stessi e agli altri. Che fa venir voglia di essere migliori e di credere che al mondo c'è davvero tanta gente in gamba. "Non dovremmo forse inventare una nuova regola di vita... cioè cercare di essere sempre un po' più gentili del necessario?" ...Semplice e prodigioso!

  • User Icon

    Melania

    02/03/2014 23.30.54

    Bello, bello, bello. Auggie di una dolcezza e gentilezza disarmante. Avrei voluto un po' di spazio in più per la nonna...Forse una punta di troppo di buonismo, ma va bene così! Ogni tanto ci sta. Alla fine ho pianto!

  • User Icon

    Aurora

    12/01/2014 15.54.32

    "Wonder" è la storia di Auggie, un bambino colpito da una tremenda deformazione facciale. Lui è sempre stato un po' escluso dal Mondo perché ogni volta che una persona lo vedeva faceva un verso tipo "uuh" e questo per Auggie non era una cosa bella. Però per la prima volta Auggie decide di andare a scuola ma come sarà il primo giorno? Come saranno i compagni? E i professori? Si troverà bene scuola? Chi sarà il suo compagno di banco? Dove si sedierà a mensa? Chi lo guarderà di nascosto facendo battutine? Sarà un anno molto lungo per Auggie ma grazie ai suoi amici e alla sua famiglia riuscirà a superare tutto. Ma in questa storia non si parla solo di Auggie ma si parla anche di Summer,la sua amica,di Jack,il suo amico,ma si parla anche di Olivia (per gli amici Via) ,sua sorella, ma anche di Justin il fidanzato di Olivia e di Miranda che è sempre stata la migliore amica di Olivia. Questo libro è memorabile, straordinario e fantastico perché riesce a farti capire quello che prova un ragazzino escluso da tutti perché è colpito da una deformazione facciale e non tutti lo accettano.Ma Auggie, beh Auggie, è un ragazzo gentile, simpatico e carino ma quasi nessuno sa i suoi pregi perché qualcuno neanche gli si avvicina o gli dice "ciao", se non avesse una deformazione facciale sarebbe uno dei più simpatici della scuola, ma perché non è uno dei più simpatici della scuola, perché ha una deformazione facciale, ricordiamoci che al Mondo siamo tutti uguali. In fondo al libro c'è scritto "Non giudicare un libro una persona dalla copertina dalla faccia" e questo è vero perché tutte le persone sono brave a giudicare gli altri ,ma ora chiedo a quelle persone "avete mai pensato a come stanno le persone come Auggie che vengono giudicate?" ecco questa domanda andrebbe posta a tutte le persone nel Mondo perché tutti giudicano. Il giudizio, anche se solo pensato e non espresso a parole, è sempre giudizio.

  • User Icon

    Cristina

    03/10/2013 15.33.50

    Davvero un ottimo libro. Commovente ma anche divertente. La narrazione fatta dai diversi personaggi dona più ritmo e carattere all'intera storia!

  • User Icon

    marco

    15/09/2013 12.42.02

    Ottimo libro. Ho apprezzato che si sono più punti vista(mancano quello dei genitori).

  • User Icon

    Emma

    11/09/2013 20.49.19

    Questo libro è stato il più bello che io abbia mai letto

Vedi tutte le 29 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione