Formato: EPUB
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 913,28 KB
  • EAN: 9788893370783
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 4,99

Venduto e spedito da IBS

5 punti Premium

Scaricabile subito

Aggiungi al carrello Regala

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Descrizione
Leggendo la recensione di un libro, spesso si ha la sensazione che il recensore s’impegni più a dissezionare l’opera solo per il gusto di sfoggiare la propria cultura che non nel provare ad avvicinare il potenziale lettore al testo, oppure, che l’opera segnalata sia frutto di un giornalismo succube di mera informazione pubblicitaria.
In questa raccolta di recensioni statunitensi sono i libri stessi a raccontarsi, e lo fanno con le sole parole in loro possesso, quelle stampate. Grazie agli estratti dalle loro opere ci avvicineremo ad autori del calibro di Charles Bukowski, Stephen King, Jack London, Henry Miller, Chuck Palahniuk, John Steinbeck, Jim Thompson e Kurt Vonnegut, e poi di Bradbury, Burroughs, Fante, Faulkner, Hemingway, Kerouac, Roth, Yates e tanti altri ancora.
Una raccolta adatta a tanti usi, più o meno ortodossi: dar sfoggio di cultura, scegliere che cosa leggere davvero, trovare una mano per i compiti a scuola... ma anche una guida formidabile per librai e bibliotecari.

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    PaolaBrolati

    18/10/2017 08:53:06

    La formula del libro di Sommariva è semplice: compilare le schede delle opere predilette di autori americani, consistenti in una breve premessa, una serie di citazioni dal testo, e un “per saperne di più” finale. Così facendo, Sommariva fa scorrere sotto i nostri occhi 55 libri. Per conoscere meglio una persona, una delle cose da fare è senz’altro quella di leggere i titoli della sua biblioteca personale (sempre che ne abbia una!). Non siamo mai stati a casa di Marco Sommariva, ma “Written in the U.S.A.” evoca vivamente la disposizione dei suoi scaffali. La lettura è piacevole e soprattutto stimola e incuriosisce: la maggioranza degli autori sono noti, ma la scelta delle opere non è scontata. Ecco che in breve la sequenza dei titoli si trasforma, senza apparentemente volerlo fare, in consiglio di lettura. Personalmente, mi son ritrovata nella peculiare situazione d’aver letto quasi tutti gli autori proposti, ma non quelle loro opere: la raccolta di Sommariva, cioè, genera un curioso effetto collaterale, quello di evocare la “biblioteca parallela” del lettore. Trattandosi di autori americani, inoltre, molti loro libri sono stati adattati per il cinema, e quindi si può anche dire di aver visto il film (“Il miglio verde”, “Revolutionary Road”, ecc.) Le citazioni sono memorabili e invogliano ad entrare in una libreria con il testo di Sommariva, intimando al commesso “Mi dia tutto ciò che c’è qui dentro”. Attenzione: alcune recensioni contengono lo spoiler del finale, quindi se non avete ancora letto “Martin Eden”, per esempio, andateci cauti. Le schede di “Prima di Adamo”, “Peste scarlatta” e “Il tallone di ferro”, che non conoscevo, mi hanno riconciliata con Jack London e non vedo l’ora di leggerli. Troverete anche gustosi aneddoti, come quello dell’Antologia di Spoon River trasformata in Antologia di S. River (San River!), per sfuggire alle maglie della censura fascista. Insomma un’indispensabile guida alla lettura.

  • User Icon

    Walter

    18/09/2017 18:26:02

    Invidio il colpo di genio che ha avuto Marco Sommariva nel catalogare e recensire i libri che hanno cambiato la sua vita, utilizzando come filo conduttore l’idea degli autori americani. Parafrasando l’autore, “che dire di questo libro?”: è riuscito a estrapolare frasi e concetti che difficilmente possono lasciare il lettore indifferente. Vi capiterà di leggere e rileggere la stessa frase o addirittura l’intera pagina per il puro piacere di leggere la scrittura dell’autore recensito. Sicuramente è un libro che stimola l’intelletto e il desiderio di acquistare i libri recensiti.

  • User Icon

    Elena Cipani

    03/08/2017 09:38:06

    Veramente una lettura piacevole, non stufa e viene voglia di sottolineare per “tenere lì” a portata di mano qualche pensiero. Mi sono resa conto leggendo questo libro di quanto una visione ampia della scrittura e degli scrittori di un periodo possa aiutare a capire un tipo di cultura, in questo caso quella americana, edulcorata invece dai media di oggi e dall’oblio della memoria.

  • User Icon

    Marco Piracci

    31/07/2017 21:25:54

    Sorpresi, incuriositi e senza parole. Sono questi gli stati d'animo che si vivono leggendo il bellissimo volume Written in the USA di Marco Sommariva. Dopo aver sfogliato l'agile introduzione dell'autore ad ognuno dei 55 libri recensiti, si ha la sensazione di essere catapultati in mondi diversi, tanto lontani eppure incredibilmente famigliari. E non si può far a meno di continuare a leggere, recensione dopo recensione, aspettando, ogni volta, di confrontarsi con quel breve commento dell'autore che conclude la descrizione dei singoli testi. E così la lettura sembra trasformarsi in gioco, in scambio costante, in piacere continuo...

Vedi tutte le 4 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione